A Ginevra, BMW M5 by Lumma, genialità e sportività in un’unica auto

da , il

    A Ginevra, BMW M5 by Lumma, genialità e sportività in un’unica auto

    Non contenti della potenza della BMW M5 tradizionale c’è chi ricerca in questa straordinaria vettura maggiori prestazioni che la stessa non potrebbe dare con le proprie caratteristiche e si rivolge ai preparatori specializzati.

    La particolarità stavolta non sta tanto nell’aver individuato l’azienda specializzata a compiere certi miracoli che nello specifico è Lumma, per’altro già incontrata in altre occasioni per aver operato su altri marchi, quanto nel fatto che sarà proprio Ginevra a consacrare la presentazione di queste vetture elaborate.

    Nello specifico, Lumma, opererà proprio su una BMW M5 aumentandone le prestazioni e per farlo, lavorerà direttamente sul sistema di scarico del propulsore, in primis, successivamente l’opera proseguirà sulla rimozione del limitatore di velocità elettronico con il risultato, anche, dell’aumento di potenza passato dagli originali 507 cavalli agli attuali 560 che si tramutano in ben 330 km/h di velocità massima.

    Dal punto di vista estetico la vettura si presenta con una carrozzeria leggermente più slabbrata e coprente che ne amplifica la sportività e l’aggressività in un misto di immagine peculiare che, generalmente, caratterizza la produzione del preparatore. Un’appendice posteriore dove andrà a confluire lo spoiler, l’abbassamento di una quarantina di millimetri della vettura per effetto delle sospensioni più rigide che partecipano attivamente alla tenuta di strada, il frontale aggressivo, giocando con gli elementi che partecipano alla sua costituzione e le intersezioni delle fiancate,nonché il maggiore diametro dei cerchi in lega, adesso di 21 pollici, completano il design complessivo della M5 by Lumma.

    All’interno, chi conosce il preparatore Lumma, non potrebbe non riscontrare l’operato dell’azienda, ci basta osservare i sedili in pelle bicolore caratterizzati, per disegno e tonalità,. dalla stessa sportività che si respira fuori dall’auto cui fanno da controaltare la pedaliera in alluminio e tutti quei profili laddove è stato possibile ricorrere all’alluminio per esaltarne le forme, senza dimenticare il noto marchio della Lumma, che campeggia ovunque vi sia posto per farlo spiccare al meglio.

    A Ginevra l’occasione per toccare con mano, certi miracoli della tecnica, della genialità e della fantasia umana, concentrati in una sola auto, la BMW M5 by Lumma.