Salone di Parigi 2016

Abarth 595 2016, Competizione e Turismo: prezzo, motore e prestazioni [FOTO]

Abarth 595 2016, Competizione e Turismo: prezzo, motore e prestazioni [FOTO]
da in Abarth, Abarth 500, Auto 2016, Auto nuove, Auto sportive
Ultimo aggiornamento: Lunedì 04/07/2016 18:05

    É entrata ufficialmente in listino la nuova Abarth 595 2016, anche nelle versioni Competizione e Turismo. Ecco che ora abbiamo una panoramica ben precisa che ci indica in cosa ed in quanto il nuovo modello cambia rispetto alla precedente generazione. Sebbene inoltre negli anni (dal 2008) la 500 Abarth abbia subìto degli accorgimenti nello stile e rivisitazioni nella tecnologia con l’introduzione in listino di inediti allestimenti speciali come ad esempio il Tributo Ferrari, Edizione Maserati, Cabrio Italia ecc. ecc., questa versione si preannuncia ricca di novità ed anche sotto al cofano.

    Abarth 595 2016

    Insieme al lancio commerciale della Nuova Abarth 124 Spider che ha fatto molto parlare di sé in soli due mesi, il brand italiano sportivo Abarth torna alla ribalta con la presentazione al pubblico della Nuova generazione della 595 con tantissime novità, prime tra tutte quelle sotto il punto di vista estetico, motorizzazioni più performanti ed equipaggiamenti più ricchi nelle loro dotazioni di serie.

    Questo nuovo modello mantiene sempre le sue carte vincenti che negli anni hanno riscosso successo circa la sua compattezza, leggerezza, la sua agilità e per via di tutti gli abbinamenti disponibili per renderla unica.

    Anche questa volta la 595 si presenta in listino sia nella variante berlina che Cabrio e nei tre allestimenti “base”, 595 Turismo e 595 Competizione, ognuno con uno step di potenza diverso. Il pluricollaudato 1.4 T-Jet che si trova ancora una volta sotto il cofano della “pepata” torinese si presenta con una potenza di 145 cavalli per la versione entry-level, la 595, ed una coppia massima che arriva a 206 Newtonmetri; la 595 Turismo, invece, aumenta di 5 cavalli la sua potenza ed arriva quindi a 165 con 230 Newtonmetri di coppia ma la novità della 595 Turismo, che forse interessa di più, sta nell’adozione della turbina Garrett GT1446. L’ultimo allestimenti in listino, 595 Competizione, si presenta invariato nella potenza: sono infatti 180 i cavalli che la spingono ed è l’aggiornamento che ha subìto la 500 Abarth in questa “veste” nel 2015, una versione pronta a regalare emozioni ed adrenalina su pista grazie anche ai sedili dedicati a guscio “Abarth Corsa by Sabelt”. Le sue performance possono esser riassunte dallo scatto 0-100 km/h effettuato in 6,7 secondi e l’adozione di un impianto frenante maggiorato siglato Brembo con pinze fisse in alluminio a quattro pistoncini. Il sound della 595 Competizione è affidato allo scarico ad alte prestazioni Record Monza con sistema dual mode. Lo scarico Record Monza è presente in opzione anche per le altre versioni in listino, oltre al Record Modena che, diversamente da questo, si distingue per i terminalini posteriori di forma ovale e cromati e che abbiamo visto sulla serie speciale Edizione Maserati.

    La meccanica viene affidata ad un cambio manuale a cinque marce (anche se c’era chi sperava nelle sei marce), altrimenti è disponibile un cambio sequenziale robotizzato Abarth con palette al volante. Rispetto alle altre vetture sportive dello stesso segmento di mercato, nonché le piccole berlinette di segmento A con verve sportiva, la nuova Abarth 595 è l’unica ad adottare il differenziale autobloccante meccanico specifico (Abarth D.A.M.), studiato in occasione della versione speciale 695 Biposto. Questo differenziale autobloccante meccanico fa sfruttare tutte le doti su pista della 595 Competizione con migliorie nel reparto motrice, specialmente su pista liddove le doti devono per forza esser sprigionate. C’è infatti un adeguato trasferimento di coppia tra le ruote anteriori nel momento in cui c’è minor aderenza rispetto all’altra. L’Abarth D.A.M. è disponibile però solamente per la versione 595 Competizione con cambio manuale e si trova nel Pack Perfomance che comprende i cerchi da 17 pollici Supersport (gli stessi della Tributo Ferrari ma neri opachi), sedili Sabelt in pelle/alcantara con guscio in carbonio, il badge 595 di alluminio fresato dal pieno sul tetto e il pacchetto di personalizzazione estetica rosso, bianco o nero lucido.

    Le versioni al top di gamma, 595 Turismo e 595 Competizione, comprendono di serie nell’equipaggiamento gli ammortizzatori Koni FSD (Frequency Selective Damping) al posteriore che ottimizzano l’esperienza di guida nella massima sicurezza e comportano ad una maggiore tenuta di strada, maneggevolezza e stabilità. Con questo Nuovo modello la 595 Competizione li prevede anche all’asse anteriore con maggiori prestazioni dinamiche, così come prevede anche l’impianto frenante Brembo con pinze fisse monoblocco in alluminio a quattro pistoncini – di serie rosse, optional in versione grigia, nera o gialla – abbinate a dischi autoventilanti e forati da 305 millimetri. Su 595 Turismo, invece, le pinze di serie sono nere, in alternativa rosse o gialle. Ancora una volta troviamo il Tasto Sport che permette di far andare a lavorare su moplteplici parametri della vettura in maniera del tutto autonoma: tasto che alcuni amanti dello Scoripione trovano quasi superfluo visto che lo tengono costantemente attivo. Il Tasto Sport diversifica l’erogazione di coppia massima alla taratura del servosterzo, viene modificata la taratura del pedale dell’acceleratore ed il quadro strumenti TFT assume una veste racing, in tipico stile Abarth.

    Guardiamo ora però tutte le novità estetiche della Nuova Abarth 595. Emerge su tutto il frontale rivisto quasi interamente con una presa d’aria nettamente maggiorata e che, oltre al fattore estetico, è stata studiata appositamente per migliorare la gestione del calore all’interno del vano motore con un conseguente miglioramento del raffreddamento di almeno 18 punti percentuali. Dietro, invece, l’estrattore risulta più pronunciato in questa generazione ed andrà a diversificarsi per ogni versione in quanto la 595 entry-level lo presenta nero opaco, è in tinta carrozzeria per 595 Turismo e con finitura “tar cold grey” per la 595 Competizione. Come per Nuova Fiat 500, anche per l’Abarth non potevano venir meno gli inediti gruppi ottici con nuova tecnologia e ridisegnati, tanto quelli all’anteriore quanto quelli dietro: si tratta di fari poliellittici e luci diurne a Led. Tra gli optional rimangono i fari allo Xenon. Ad abbellire l’estetica ci pensano dei nuovi cerchi da 17 pollici Granturismo di serie su 595 Turismo, alleggeriti almeno del 7 per cento rispetto a quelli del modello in listino ed il loro particolare design assicura una miglior ventilazione, circa il doppio di quelli “a margherita” che montava la Turismo. Il risultato determina un miglior smaltimento del calore e prestazioni maggiori. 595 e 595 Turismo si diversificano per inedite finiture cromo satinate e la seconda presenta pure le calotte degli specchietti proprio cromo-satinate. Per 595 sono state concepite nella stessa tonalità della carrozzeria, mentre per 595 Competizione sono in “tar cold grey”, come l’estrattore. Come per la precedente Competizione, anche la Nuova generazione mette in risalto le strisce laterali, maggiorate nelle dimensioni.

    Il listino dei colori disponibili per la carrozzeria prevede 15 tonalità tra verniciature pastello, metallizzate, tristrato e ben cinque bicolor. Nuova Abarth 595 è proposta di serie con il color Grigio Pista, viene proposto nuovamente il Giallo Modena che trovammo per l’edizione speciale Tributo Ferrari e attualmente per 695 Biposto Record, il nuovo Rosso Abarth pastello ed il nuovo Bianco Iridato Tristrato. I bicolor inediti sono tre: Nero Scorpione/Blu Podio, Nero Scorpione/Grigio Record e Grigio Pista/ Rosso Abarth. Personalizzare la propria 595 significa anche poterla abbellire con tre pack con sticker laterale Abarth, calotte specchio e inserti paraurti anteriore e posteriore disponibili nelle tinte bianco, nero o rosso.

    Vediamola ora dentro. L’ambiente è quello tipico di una vettura sportiva ma funzionale e ricco di contenuti. Debutta infatti l’Alcantara® e la fibra di carbonio per evidenziare l’animo sportivo, pelle o Alcantara presenti anche per adornare la palpebra strumenti. I sedili risultano ben avvolgenti sin dalla versione entry-level, in tessuto, per la 595 Turismo sono invece stati studiati in pelle in tre diverse colorazioni: nero, cuoio o rosso, mentre per 595 Competizione troviamo, come da tradizione, i sedili Corsa by Sabelt realizzati in tessuto ma in optional li si possono avere anche in pelle e alcantara nelle tonalità nero o cuoio. Cambia anche il volante che ora è a fondo piatto e più adatto ad una guida sportiva, quello della 595 Competizione è in carbonio ed Alcantara. La plancia, elemento che spicca su tutto, è in tinta carrozzeria per 595, grigia opaca per 595 Turismo e “tar cold grey” per 595 Competizione; in opzione può esser richiesta in carbonio per la 595 Competizione, proprio come quella della speciale 695 Biposto. Nuove grafiche per il quadro strumenti se in modalità Sport ed illuminazione bianca per il manometro del turbo.

    Sin dalla “base” troviamo di serie il sistema multimediale UconnectTM con schermo da 5 pollici comprensivo di Radio con touchscreen e servizi Uconnect Live, in optional il navigatore satellitare integrato e DAB, e per la prima volta in gamma UconnectTM con schermo da 7 in HighDefinition; questo sistema con schermo più grande presenta anche l’Abarth Telemetry, ossia un sistema che consente di tenere sotto monitoraggio le proprie prestazioni sui circuiti precaricati (si possono anche personalizzare con nuovi percorsi) sul sistema con informazioni sui tempi sul giro per studiare la tecnica di guida ed eventualmente migliorarla. Abarth 595 non vuole essere solamente una sportivetta ma propone con l’Uconnect da 7 pollici l’Apple CarPlay e Google Android Auto per esser sempre connessi col proprio smartphone (per Apple iOS e Android). Una delle novità sotto il punto di vista dell’infotainment è l’impianto audio BeatsAudioTMche concepito in partnership con Beats by Dr. Dre; questo impianto audio ha una potenza di 480 Watt ed un amplificatore digitale a otto canali con un sofisticato sistema avanzato in grado di ricreare l’intero spettro sonoro che un artista sperimenta durante le registrazioni in studio. Il sistema è composto da due tweeter a cupola posizionati nei montanti anteriori, due midwoofer nelle portiere anteriori, due fullrange nei fianchetti posteriori ed un subwoofer che trova posto liddove dovrebbe esserci la ruota di scorta.

    BERLINA

    Benzina:

    Abarth 595 1.4 T-Jet 145 cavalli 19.650 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 165 cavalli Turismo 23.250 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 180 cavalli Competizione 26.150 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 190 cavalli Biposto 39.900 Euro

    CABRIO

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 145 cavalli 22.150 Euro

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 165 cavalli Turismo 25.750 Euro

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 180 cavalli Competizione 28.650 Euro

    1926

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI