Abarth 595 Competizione 2017: prezzo, caratteristiche e prova su strada [FOTO]

Prova su strada della Abarth 595 Competizione 2017 sulle Dolomiti. Design, interni, motori, prova su strada e prezzo. Tutte le nostre considerazioni dopo il lungo test drive.

da , il

    Nuova prova su strada di AllaGuida.it: Abarth 595 Competizione 2017. Ci sono automobili che non hanno bisogno di presentazioni perché la loro fama le precede, perché hanno scritto pagine di storia o perché il loro design è talmente particolare da rimanere nella mente di tutti. Appartiene a questa categoria anche la Abarth 595 Competizione, che oltre a tutti gli ingredienti già citati può essere considerata come una dispensatrice di divertimento ed emozioni. Quando le vetture Fiat vengono punte dallo Scorpione delle officine Abarth accade una sorta di incantesimo, infatti da docili quattro ruote si trasformano in macchine sportive e dal sound potente e animalesco. Questo è successo anche con la 500, che nella sua versione Abarth 595 Competizione sviluppa ben 180 cavalli con una voce inconfondibile proveniente dai suoi scarichi Record Monza. Noi abbiamo avuto il piacere di provarla sulle strade delle Dolomiti, in uno scenario fantastico e su strade che hanno esaltato i suoi punti di forza.

    Il design

    La piccola torinese ha sempre l’aria retrò, da utilitaria degli anni ’60, ma la sua indole è da cattiva e non lo nasconde. Con il recente restyling infatti la 595 ha messo su una grande griglia anteriore impreziosita dalla scritta “Abarth” in rilievo, che evidenzia ancora una volta come sotto a quel cofano si nascondono le cure delle Officine dello Scorpione. La Competizione si distingue anche per altri particolari che esprimono la sua indole corsaiola come: maniglie, “baffo” anteriore, calotte degli specchietti retrovisori, sticker laterali e spoilerino portatarga posteriore in color titanio satinato.

    Grande lavoro è stato fatto nei paraurti sia in quello anteriore che in quello posteriore, in cui fanno capolino delle ampie prese d’aria che vanno ad aumentare le performance con maggior efficienza in fase di raffreddamento. I gruppi ottici sia anteriori che posteriori sono ereditati dall’ultimo restyling che ha subito la Fiat 500. Il “tappo” in alluminio collocato sul tetto con il logo 595 va a cambiare la sede per l’antenna, elemento concepito ora con un circuito nel vetro posteriore sinistro e si tratta di un elemento esclusivo di questa versione, che prima potevano vantare sole le Cabrio. All’interno non si perde il vecchio schema, i sedili sono sportivi e in pelle, con guscio protettivo in fibra di carbonio, molto ergonomici (forse troppo) e rigidi. Per il resto l’abitacolo è un tripudio di sportività con un volante rivestito in pelle e un nuovo sistema di infotainment che migliora la qualità della vita all’interno della piccola torinese.

    I motori

    Il motore della Abarth 595 Competizione è ben collaudato e si tratta del 1.4 T-Jet a benzina con quattro cilindri in linea, 180 cavalli di potenza e coppia massima che arriva a 5500 giri al minuto, disponibile sia con cambio manuale a cinque marce sia con un sequenziale robotizzato sempre a cinque velocità. E’ un propulsore che regala certe vibrazioni ed emozioni che su una piccola vettura come questa danno delle soddisfazioni non indifferenti. La magia è completata dallo scarico Record Monza che fa registrare una sinfonia, accoppiata alla brillantezza del motore, degna del miglior direttore d’orchestra. Provare per credere.

    Prova su strada

    Ci siamo messi al volante della Abarth 595 Competizione sulle strade delle Dolomiti, una cornice incantevole con una natura mozzafiato. Ma questo aspetto è secondario, perché principalmente a noi interessa sapere come va su strada questa piccola pepata marchiata col simbolo dello Scorpione. Le strade di montagne coi suoi tornanti stretti, le sue curve e i suoi percorsi misti, sono certamente un habitat ideale per saggiare le qualità di questa hatchback. Ci si accorge subito di essere su una vettura da grandi prestazioni, poiché appena avviato il motore il rombo sovrasta ogni cosa, perché è feroce, è vorace e inebria tutto l’abitacolo. I sedili sono avvolgenti, forse anche troppo mentre la posizione di guida è un po’ troppo alta rispetto ad una sportiva per natura, ma d’altronde questa macchina deriva da una tranquilla vettura da città. Questi sono gli unici difetti che si possono riscontrare a bordo della 595 Competizione, perché appena si parte cominciamo a divertirci. Impostando la modalità Sport, anche il display di fronte al volante ci dà un forte richiamo alle gare, poiché compare una grafica che ricorda la pista e ci invoglia ancora di più a schiacciare il pedale. Il motore come detto nel paragrafo precedente è un 1.4 T-Jet da 180 cavalli, un motore che all’apparenza può sembrare piccolo, ma che in realtà è subito reattivo anche ai regimi più bassi e non solo quando si cominciano a tirare per bene le marce. Le prime due sono corte, per avere un’accelerazione da fermo ottimale, le altre sono più lunghe, anche se forse sentiremmo l’esigenza di averne una in più, perché cinque appaiono un po’ poche in alcuni frangenti. Ma il divertimento è tanto, il nuovo differenziale permette un’aderenza in curva ai vertici della categoria e quando vogliamo essere un po’ esuberanti la 595 Competizione si esalta, se spingiamo a fondo l’acceleratore la vettura si scuote e regala uno scatto poderoso da farti “incollare” al sedile. Il cambio manuale è molto preciso e regala delle emozioni di altri tempi, in questo periodo in cui gli automatici stanno facendo da padrone. Poi è facile innamorarsi di una vettura che ha un rombo degno di una supercar, con questa piccola creatura italiana il divertimento e le emozioni sono assicurate.

    Infotainment di facile lettura

    Sulla Abarth 595, dopo l’ultimo restyling, è subentrato il sistema UConnect di Fiat con schermo da 5 pollici, tecnologia touchscreen che consente di entrare nelle funzioni della radio, computer di bordo e connessione smartphone. Oltre che dallo schermo le regolazioni possono esser effettuate direttamente dal conducente per mezzo dei comandi al volante e c’è la possibilità di interfacciarsi con i social come Twitter e Facebook. Ma sulla Competizione è possibile avere qualcosa di migliore, cioè ilsistema d’infotainment UConnect da 7 pollici con schermo in alta risoluzione anch’esso touchscreen con navigatore satellitare integrato e GPS e l’inedito Abarth Telemetry: elemento più unico che raro poiché permette di visualizzare tutte le mappe dei più importanti circuiti, tenere monitorati i tempi su pista registrati dal conducente e dà suggerimenti per correggere la guida e quindi migliorare il proprio tempo sul giro.

    Listino prezzi Abarth 595

  • Abarth 595 – 1.4 T-Jet 145cv – 19.850,00 euro
  • Abarth 595 Turismo – 1.4 T-Jet 165cv – 23.450,00 euro
  • Abarth 595 Competizione – 1.4 T-Jet 180cv 26.350,00 euro
  • Abarth 595C – 1.4 T-Jet 145cv – 22.350,00 euro
  • Abarth 595C Turismo – 1.4 T-Jet 165cv – 25.950,00 euro
  • Abarth 595C Competizione – 1.4 T-Jet 180cv – 28.850,00 euro