Abarth 595 Competizione: interni e prestazioni di alto livello, la prova su strada [FOTO]

Ci siamo messi a bordo della Nuova 595 Competizione con motore da 180 cavalli e performance di alto livello.

da , il

    Tanto frizzante quanto emozionante la prova su strada di questa volta. Siamo saliti a bordo della Nuova Abarth 595 Competizione, l’allestimento al top di gamma per la Scorpioncina tuttofare torinese. Livrea rigorosamente Giallo Modena per omaggiare sia questo restyling, che porta una ventata di novità in molte sue parti, sia per ricordare l’animo da pistaiola della 500 Abarth, una tonalità che venne lanciata nell’edizione speciale Tributo Ferrari. Il Giallo Modena, infatti, era una delle quattro colorazioni disponibili per questa serie limitata.

    Vediamo quindi come se l’è cavata l’Abarth 595 Competizione, la variante motorizzata dal pungente 1.4 T-Jet con potenza massima di 180 cavalli.

    Lo stile del restying dell’inedita 595

    Con questo restyling l’aria da cattiva non manca per la Nuova 595. Design quindi reso ancor più accattivante grazie alla grande griglia anteriore impreziosita con la scritta “Abarth” in rilievo, peculiarità che molti appassionati possessori della vettura si divertivano a far fare nella propria. Inediti i gruppi ottici anteriori, ripresi dalla Fiat 500, anche se rimangono comunque in listino i fari allo xeno. La versione Competizione, oggetto della nostra prova, è ancora una volta impreziosita da maniglie, “baffo” anteriore, calotte degli specchietti retrovisori, sticker laterali e spoilerino portatarga posteriore in color titanio satinato: particolari che determinano un carattere deciso, visto anche il netto contrasto con la colorazione scelta per la nostra vettura in prova.

    Il nuovo design, sia del paraurti anteriore che di quello posteriore, presenta sfoghi d’aria rivisti: dettagli, anche questi, che ne vanno ad aumentare le performance con maggior efficienza in fase di raffreddamento, oltre poi ai gruppi ottici sia anteriori che posteriori, in perfetta sintonia con il restyling subìto dalla Nuova Fiat 500. Una peculiarità disponibile di serie per 595 Competizione ed in opzione per le altre versioni? Il “tappo” in alluminio collocato sul tetto con il logo 595: questo va a sostituire la sede per l’antenna, elemento concepito ora con un circuito nel vetro posteriore sinistro. Questa soluzione veniva impiegata solamente per le versioni Cabrio.

    Gli interni di Abarth 595: ogni riferimento è puramente sportivo

    Le novità non mancano certo nemmeno negli interni della Nuova Abarth 595. L’ambiente è tipicamente volto alla sportività, senza far rinunciare al comfort di marcia, abbinato ad un avanzato sistema di Infotainment, impreziositi i dettagli come il cruscotto che va ora a prender uno stile diverso per ogni allestimento disponibile.

    Dimensioni e bagagliaio della 595 Abarth: dettagli quasi di poco conto

    Agilità e maneggevolezza: queste sono solo due delle carte vincenti dell’Abarth 595, una vettura lunga 3 metri e 66 centimetri, larga 1 metro e 63 centimetri e alta un metro e 49 con un passo di 2 metri e 30 centimetri, un abitacolo che ben si presta ad ospitare quattro passeggeri.

    Il bagagliaio, elemento forse ben poco interessante per una vettura con queste doti, propone una minima capacità di carico di 185 litri, pronti ad arrivare a 550 litri una volta abbattuto il divanetto posteriore. Dati che ovviamente cambiano per la versione “C”, la Cabrio: la minima capacità passa a 182 litri con uno sportello che fa passare difficilmente il carico e 530 litri una volta abbattuti gli schienali.

    Tutti i motori in listino dell’Abarth 595

    La Nuova Abarth 595 si presenta in listino con un’unica unità, si tratta dell’ormai “tradizionale” 1.4 T-Jet proposto in cinque diversi step di potenza tanto per la berlina quanto per la cabrio: l’entry-level ferma la potenza a 145 cavalli, si passa a 160 cavalli per la versione Pista, 165 cavalli per la 595 Turismo e 695 XSR Yamaha e 179 cavalli per la 595 Competizione, conclude il listino l’esclusiva 695 Biposto e 695 Biposto Record con potenza massima di 190 cavalli. Un 1.4 con quattro cilindri in linea e coppia massima che arriva a 5500 giri al minuto con disponibilità, per tutti gli step di potenza, sia di cambio manuale a cinque marce che di un sequenziale robotizzato sempre a cinque velocità.

    Oggetto della nostra prova su strada il più potente delle 595, il 179 cavalli della Competizione, vediamo come si è comportato.

    La prova su strada della 595 Competizione

    Pista? No. Scateniamo le doti della piccola 595 Competizione sulle caratteristiche strade del Monte Baldo, in provincia di Verona. Due le modalità di guida e le proviamo entrambe: Normal e Sport, con una coppia massima che arriva a 250 Newtonmetri a 3000 g/min. Se la prima modalità è studiata più per una guida tranquilla, con la seconda scatta il divertimento a bordo della pepata costruita a Tichy, in Polonia. Con lo Sport attivo (dovrebbe quasi esser proibito toglierlo vien da dire) le prestazioni della vettura aumentano: lo sterzo viene reso più duro per una guida più precisa, il pedale dell’acceleratore rende la vettura più scattante e consente ai sistemi elettronici di ritardare il loro intervento. Inoltre, con l’aggiornamento subìto da 500 Abarth nel 2015, ancora una volta ci si accorge di essere in Sport perché nel display centrale del tachimetro cambia il tema, che qui mette in risalto i giri del motore.

    Cercate il divertimento nell’affrontare curve con dinamismo? Ora si può ben contare sul differenziale autobloccante meccanico, che mantiene la citycar sportiva più ancorata al manto stradale e con l’assetto che conta di ammortizzatori, sia anteriori che posteriori, specifici: dei KONI con FSD (Frequency Selective Damping). La meccanica è di alto livello e conta di un impianto frenante con dischi anteriori autoventilati forati, con pinze fisse Brembo in alluminio davanti e dischi forati al posteriore.

    Capitolo consumi, forse un elemento che molti interessati a questo tipo di vettura fanno passare in secondo piano. Nell’utilizzo misto si riescono a superare anche i 15 chilometri con un litro. Ma quando è ora di divertirsi non badate a questo fattore: impugnate l’inedito volante, con comandi ergonomici e facilmente intuibili con tanto di finiture e mirino in carbonio, pigiate il tasto Sport e spegnete la radio, perché ci penserà il sound dello scarico dual mode Record Monza, di serie per questa versione, a farvi emozionare, anche sotto il punto di vista estetico date le sue quattro uscite.

    Infotainment di nuova generazione

    Con il restyling di Abarth 595 debutta il sistema UConnect di Fiat con schermo da 5 pollici, tecnologia touchscreen che consente di entrare nelle funzioni della radio, computer di bordo e connessione smartphone. Oltre che dallo schermo, le regolazioni possono esser effettuate direttamente dal conducente per mezzo dei comandi al volante, e c’è la possibilità di interfacciarsi con i social come Twitter e Facebook.

    In un secondo momento rispetto al debutto nel mercato, arriva per 595 Turismo e per 595 Competizione, il sistema d’infotainment UConnect da 7 pollici con schermo in alta risoluzione anch’esso touchscreen, con navigatore satellitare integrato e GPS, e l’intdito Abarth Telemetry: elemento più unico che raro poiché permette di visualizzare tutte le mappe dei più importanti circuiti, tenere monitorati i tempi su pista registrati dal conducente e dà suggerimenti per correggere la guida e quindi migliorare il proprio tempo sul giro.

    Prezzi di listino

    BERLINA

    Benzina:

    Abarth 595 1.4 T-Jet 145 cavalli 19.850 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 160 cavalli Pista 22.650 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 165 cavalli Turismo 23.450 Euro

    Abarth 595 1.4 T-Jet 179 cavalli Competizione 26.350 Euro

    Abarth 695 1.4 T-Jet 165 cavalli XSR Yamaha 26.350 Euro

    Abarth 695 1.4 T-Jet 179 cavalli Rivale 28.000 Euro

    Abarth 695 1.4 T-Jet 179 cavalli Rivale Anniversario 31.695 Euro

    Abarth 695 1.4 T-Jet 190 cavalli Biposto 39.900 Euro

    Abarth 695 1.4 T-Jet 190 cavalli Biposto Record 45.400 Euro

    CABRIO

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 145 cavalli 22.350 Euro

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 160 cavalli Pista 25.150 Euro

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 165 cavalli Turismo 25.950 Euro

    Abarth 595C 1.4 T-Jet 179 cavalli Competizione 28.850 Euro

    Abarth 695C 1.4 T-Jet 165 cavalli XSR Yamaha 28.850 Euro

    Abarth 695C 1.4 T-Jet 179 cavalli Rivale 30.000 Euro

    Abarth 695C 1.4 T-Jet 179 cavalli Rivale Anniversario 33.695 Euro

    Pregi e difetti, PRO e CONTRO dell’Abarth 595 Competizione

    PRO:

    MECCANICA. Con l’aggiornamento di stile è stato fatto un profondo lavoro sulla meccanica, ora la Nuova 595 conta in sicurezza e performance di alto livello.

    INFOTAINMENT. Sebbene stiamo parlando di una vettura sportiva non manca l’alto upgrade pensato per l’infotainment di bordo. Piace davvero molto l’intdito Abarth Telemetry, mai visto prima.

    PERSONALIZZAZIONI. Costano, premettiamo. Ma le tantissime modalità di personalizzazione della 595 sono tantissime e per tutti i gusti.

    CONTRO:

    INTERNI. Sebbene ci sia il passo in avanti anche nella cura dei dettagli, è un peccato che in una vettura da oltre 20.000 Euro ci sia così tanta plastica dura a rifinire cruscotto, pannelli porta e tunnel centrale.

    PREZZO DI LISTINO. E’ una vettura iconica, si sa e per questo motivo è giustificato che magari il prezzo sia più alto rispetto alla concorrenza ma poco meno di 20.000 Euro per l’entry-level sono un po’ esagerati, figuriamoci gli step successivi.

    RAGGIO DI STERZATA. Per una vettura lunga 3 metri e 66 è davvero un peccato che si fatichi spesso a far manovra per via dello scarso raggio di sterzata.