Abarth al Salone di Parigi 2012 [FOTO e VIDEO]

Abarth al Salone di Parigi 2012 [FOTO e VIDEO]
da in Abarth, Abarth 500, Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto nuove, Auto sportive, Salone auto, Salone di Parigi 2016, Video Auto
Ultimo aggiornamento:

    Giovedì scorso ha avuto inizio l’edizione 2012 di una delle più importanti kermesse automobilistiche a livello mondiale: il Salone Internazionale dell’Auto di Parigi.
    A quest’importante evento ha preso parte anche l’Abarth: storico marchio che da sempre basa la sua filosofia sull’elaborazione di vetture dalle dimensioni compatte, creando così delle piccole bombe sportive.
    Nell’edizione 2012 del Salone di Parigi (vi ricordiamo che è in calendario fino al 14 di ottobre) la Casa dello Scorpione ha portato novità interessanti per la gamma modelli ed anche il nuovo programma denominato “Abarth Fuori Serie” che riguarda la personalizzazione delle vetture Abarth.
    Ma ora vediamo più nel dettaglio i nuovi modelli e il programma specificatamente pensato per i “patiti” dello Scorpione.

    Le corse nel DNA

    Fin da quando è stata fondata (nel 1950 dall’ingegnere di origini austriache Karl Abarth), l’Abarth elaborava, anzi sarebbe più corretto dire trasformava, delle vetture compatte per crearne delle piccole opere d’arte, più comunemente chiamate “piccole bombe sportive” dagli appassionati.
    La Casa automobilistica il cui simbolo è uno scorpione (dal segno zodiacale del fondatore) da quando è stata rilanciata nel 2008 dal Gruppo Fiat possiede uno slogan dal quale si può facilmente intuire il carattere delle vetture del marchio: “Benvenuti sulla cattiva strada – guida Abarth responsabilmente“.
    Le vetture Fiat passate poi sotto le sapienti mani degli ingegneri Abarth sono sempre state dotate di quel goccio di veleno che le rende uniche e super performanti.
    Ora chi sceglie un Abarth lo fa per distinguersi e questo la Casa dello Scorpione lo sa bene, infatti alla kermesse parigina enfatizza ancora di più il concetto di personalizzazione presente nella sua gamma.
    Per fare questo si affida a quattro modelli molto esclusivi: due sotto il marchio 595, due sotto l’ancora più esclusivo 695.

    Abarth 595 Turismo e Competizione

    Abarth 595 Turismo

    La nuova Abarth 595 Turismo è fatta per gli appassionati della Casa dello Scorpione più votati alla distintività e al confort. Per questo motivo, le elaborazioni alla meccanica toccano solamente motore (con un filtro dell’aria specifico ed una centralina con mappatura diversa) e assetto, mentre negli interni possiamo trovare una cura molto elevata per le finiture che regala una buona dose di eleganza e ricercatezza all’abitacolo di questo “cinquino”.
    Nella 595 Competizione trovano soddisfazione invece gli appassionati “più puristi del Racing” (come li ha definiti la Casa). In questa versione infatti, oltre alle modifiche a motore ed assetto che sono le stesse della versione Turismo, troviamo anche l’impianto di scarico “Record Monza”, oltre ai sedili sportivi “Abarth Corse by Sabelt”. Tutto nella 595 Competizione è pensato per i “race lover”, ossia per gli amanti della sportività senza compromessi, per quelli da sempre affascinati in modo particolare dal mondo delle competizioni.

    Ma ora vediamo un pò più nel dettaglio le caratteristiche specifiche della 595 Turismo.

    Abarth 595 Turismo – Meccanica

    Per quanto riguarda la parte meccanica, sotto il cofano della Abarth 595 Turismo trova posto il propulsore 1.4 litri Turbo T-Jet che, grazie ad una mappatura specifica e ad un nuovo filtro dell’aria, conta su di una potenza di 160 cavalli (equivalenti a 118 kW) a 550 giri al minuto ed una coppia di 230 Nm a 3000 giri al minuto con la modalità “Sport mode” attiva.
    Tutto ciò permette alla 595 Turismo di avere prestazioni esaltanti: raggiunge i 100 km orari con partenza da fermo in soli 7,6 secondi ed arriva ad una velocità massima di 209 km all’ora.
    Prestazioni in pieno stile Abarth che però non vanno a penalizzare i consumi, nel ciclo combinato infatti il consumo dichiarato dalla Casa dello Scorpione è di soli 6,5 litri per 100 chilometri, non male per una sportiva seppur piccola.
    Nella versione Turismo della Abarth 595, oltre ad un manuale a 5 marce di serie, è disponibile anche il cambio Abarth Competizione, un meccanico elettroattuato a 5 rapporti con palette al volante di serie, che esalta le prestazioni del motore con tempi di cambiata ridotti.

    Abarth 595 Turismo – Interni

    Abarth 595 Turismo-interni

    Negli interni della 595 Turismo, come già accennato precedentemente, vi è una particolare attenzione per i dettagli e per l’alto livello di finitura di sedili e plancia.
    Il volante, dal disegno sportivo, è realizzato in pelle nera e presenta “orecchie” traforate nello stesso colore dei sedili. Quest’ultimi sono disponibili solo in pelle di alta qualità in quattro coloti: Cuoio, Nero, Rosso e Grigio. Come optional sono comunque disponibili gli Abarth Corse by Sabelt.
    La dotazione degli interni è completata da pedaliera e battitacco sportivi e dalla mostrina del cambio nel prezioso tessuto di vetro alluminizzato Alutex.

    Abarth 595 Turismo – Esterni

    L’Abarth 595 Turismo è la prima berlina dello scorpione ad essere disponibile con la carrozzeria bicolore. E’ disponibile infatti in tre colorazioni bicolore: Grigio Pista metallizzato e Rosso Officina, Nero Scorpione e Bianco Gara, Grigio Pista e Grigio Campovolo. Sono poi disponibili il Bianco Iridato perlato ed una vasta gamma di colori metallizzati.
    Gli esterni sono impreziositi dallo storico logo 595 in alluminio, presente su fiancate e portellone. Portellone che è ulteriormente personalizzato dalla grafica Turismo, anch’essa in alluminio.
    L’eleganza della versione Turismo è ripetuta anche nell’ampia gamma di cerchi in lega da 17 pollici.

    Ora vediamo la versione per i più corsaioli amanti dello Scorpione: la 595 Competizione.

    Abarth 595 Competizione – Motore

    Nella versione Competizione, la Abarth 595 dispone dello scarico a quattro uscite “Record Monza” (aveva debuttato per la prima volta di serie nella 695 Tributo Ferrari) che grazie alla tecnologia “dual modeottimizza la curva di erogazione della potenza e della coppia, migliorando così la risposta del motore a partire dai medi regimi di rotazione (si parla di 1,5 kg/m a partire da 2.000 giri al minuto, niente male!).
    Il motore è lo stesso della 595 Turismo, ma grazie all’impianto di scarico permette un’accelerazione migliore (7,4 per lo 0-100) ed una velocità più elevata (210 km orari), mantenendo sempre consumi ridotti.

    Abarth 595 Competizione – Per i cultori della sportività più estrema

    Abarth 595 Competizione

    Rispetto alla versione Turismo, la 595 Competizione è, come già detto, dedicata agli amanti della sportività quindi presenta personalizzazioni che ne esaltano ancora di più le prestazioni e le caratteristiche sportive. I colori carrozzeria sono gli stessi della Turismo precedentemente elencati, come l’ampia scelta di cerchi in lega (da quelli più eleganti ai più corsaioli) tutti da 17 pollici.
    L’Abarth 595 Competizione propone un solo tipo di cambio, il manuale a 5 rapporti che esalta lo stile di guida personale per un contatto ancor più diretto con la vettura e per un maggiore coinvolgimento. Il carattere sportivo è ulteriormente esaltato dallo scarico Record Monza e dai sedili Abarth Corsa by Sabelt, di serie in tessuto, ma disponibili anche in pelle e alcantara nei colori Cuoio, Rosso, Nero e Grigio, impreziositi dal logo 595 ricamato sul poggiatesta integrato.
    La plancia è impreziosita da finiture realizzate con materiali che vogliono richiamare il metallo ed accentuare ulteriormente il carattere sportivo di questa personalizzazione; lo stesso trattamento è ripetuto nel retroschienale dei sedili sportivi anteriori.
    Il pomello del cambio in Ergal, il battitacco, la pedaliera e il batticalcagno in alluminio, tutti decorati con il simbolo dell’Abarth (lo Scorpione), riprendono volutamente gli allestimenti delle vetture da corsa.
    La caratterizzazione sportiva è ripresa dalle bande laterali color titanio opaco e dalle calotte degli specchietti.

    Abarth 595 Turismo e Competizione – Optional in comune

    Per esaltare ancora di più le performance delle nuova gamma Abarth 500, sono disponibili per entrambe le personalizzazioni i kit di elaborazione per motore, assetto e freni, che ne garantiscono un’esperienza di guida unica, in termini di prestazioni, handling e sicurezza. La sicurezza è sempre stata al centro dell’elaborazione targata Abarth, oltre all’incremento di potenza sono infatti disponibili elaborazioni specifiche per l’impianto frenante e per l’assetto che migliorano le già ottime doti dinamiche di queste piccole sportive.

    La prima elaborazione specifica prevede l’adozione di freni a disco anteriori forati e autoventilanti (diametro 284mm x 22mm), freni a disco posteriori forati (diametro 240mm x 11mm), pastiglie freni anteriori ad alte prestazioni, mentre il secondo propone ammortizzatori anteriori e posteriori Koni con valvola FSD e molle rosse specifiche ribassate rispetto a quelle adottate sulla vettura di primo impianto.

    A ulteriore conferma della ricerca del massimo livello di personalizzazione della Abarth 595, sono disponibili le esclusive borse in pelle Tramontano “Tribute to Abarth”, anch’esse nelle versioni “turismo” e “competizione”, in abbinamento al colore degli interni delle due personalizzazioni. Le borse Tramontano “Tribute to Abarth” sono disponibili come “Pack Viaggio” richiedibile insieme alla vettura o singolarmente nella linea merchandising Abarth, in tutti i colori di pelle abbinati agli interni della Abarth 500.

    Nella dotazione di serie trovano posto dispositivi molto utili per la sicurezza, tra cui spiccano il TTC (Torque Transfer Control) che, migliorando il trasferimento della coppia motrice alle ruote, esalta la tenuta di strada della vettura senza rinunciare al cosiddetto “fun to drive”, letteralmente “divertente da guidare”. Sono inoltre presenti i fari a scarica di gas Xenon, sia con funzione di anabbaglianti che di fari di profondità, che assicurano una notevole visibilità anche in condizione atmosferiche non ottimali. Secondo i dati forniti dalla Casa, questi fari triplicano l’intensità luminosa e le ore di durata rispetto ai normali proiettori con lampada alogena.

    Abarth 695 Edizione Maserati

    Al Salone di Parigi c’è stato anche il debutto internazionale di una nuova edizione speciale della 500 by Abarth: stiamo parlando dell’Abarth 695 Edizione Maserati.
    Questa Limited Edition sarà prodotta in soli 499 esemplari e rappresenta il legame tra la Casa dello Scorpione e quella del Tridente, grazie a particolari specifici che aumentano la cura del dettaglio e dell’eleganza e sottolineano la passione per le prestazioni e la sportività, da sempre caratteri specifici di tutte le vetture Maserati.
    Dopo quella di tre anni fa con la Ferrari per la realizzazione dell’Abarth 695 Tributo Ferrari, ecco un’altra collaborazione che intende confermare la presenza dello Scorpione nel segmento delle sportive di lusso. Questa volta il brand Abarth si affianca a quello che da sempre è un marchio con traguardi sportivi importanti e grandi vetture da strada che si contraddistinguono per eleganza ed esclusività.
    Karl Abarth e Alfieri Maserati: due nomi di due leggende accomunate dalla grande passione per la meccanica in generale e più in particolare per i motori, hanno dato il loro nome a due delle più prestigiose Case automobilistiche sportive italiane produttrici di vetture dallo stile e dalle prestazioni (ma soprattutto dal carattere) inconfondibili.

    Abarth 695 Edizione Maserati – Stile da Gran Turismo

    Abarth 695 Tributo Maserati-posteriore

    La Abarth 695 Edizione Maserati è una convertibile (si basa sulla Abarth 500 C) esclusiva che vuole rappresentare il massimo livello di eleganza abbinata al confort di una vettura “Gran Turismo” unito alla maneggevolezza di una vettura adatta alla guida di tutti i giorni.
    In linea con quelli che da sempre sono gli standard Maserati, questa nuova vettura dispone di una tenuta di strada eccellente e di un livello di sportività molto elevato con degli interni caratterizzati da un confort molto alto ed una notevole cura per materiali e dettagli.

    Abarth 695 Edizione Maserati – Caratteristiche Tecniche

    La Abarth 695 Edizione Maserati presenta peculiarità estetiche e caratteristiche tecniche realizzate appositamente dai tecnici Abarth per Maserati.
    Sotto il cofano trova posto il motore da 1.4 litri Turbo T-Jet 16 valvole da ben 180 cavalli, abbinato al cambio Abarth Competizione elettroattuato a cinque rapporti con comandi al volante, che esalta le prestazioni regalate dal propulsore con ridotti tempi di cambiata ed allo stesso tempo aumenta il confort alla guida.
    Questa vettura per migliorare in particolar modo l’accelerazione, monta pneumatici ad alte prestazioni su cerchi in lega da 17 pollici di diametro dal disegno specifico “Neptun” che si rifanno a quelli delle ultime Maserati.
    Hanno ricevuto un trattamento particolare anche impianto frenante ed assetto: i dischi freno scomponibili da 305 mm di diametro, accoppiati a pinze fisse a quattro pistoncini di colore grigio (entrambi prodotti dall’italianissima Brembo, conosciuta in tutto il mondo per la qualità e la sportività dei suoi componenti) assieme ad ammortizzatori specificatamente realizzati da Koni, garantiscono prestazioni con una sicurezza molto elevata.
    E’ inoltre presente uno scarico di tipo “dual mode” a contropressione variabile che esalta le prestazioni e il sound del motore a partire da 3.000 giri al minuto. I terminali sono stati realizzati appositamente per ricordare nella forma esagonale quelli da sempre presenti nelle vetture del Tridente.

    Abarth 695 Edizione Maserati – Personalizzazioni estetiche

    La Abarth 695 Edizione Maserati è disponibile in una colorazione Bordeaux Pontevecchio che deriva direttamente dal catalogo delle vetture del Tridente ed è realizzata con una particolare verniciatura tristrato che riflette la luce e accentua i riflessi del colore.
    La stessa verniciatura è ripetuta negli specchietti laterali.
    La capote è a comando elettrico ed è realizzata in tessuto multistrato di colore grigio.
    Anche questa nuova vettura dello Scorpione adotta fari Bi-Xenon per migliorare la visibilità in ogni condizione di guida.
    Gli interni sono realizzati con una notevole cura e presentano dei sedili in pelle beige sabbia realizzati con fasce di contenimento con imbottiture in monoportanza. Allo stesso tempo riescono ad offrire un confort di marcia elevato ed una tenuta laterale niente male. Sul poggiatesta integrato trova posto una molto bella scritta “695″ termoimpressa.

    Abarth 695 Edizione Maserati-targhetta identificativa

    La plancia e la mostrina del cambio sono realizzate con uno speciale rivestimento in carbonio a finitura opaca ulteriormente impreziosita dal logo 695. Il volante in pelle nera è caratterizzato da inserti in pelle beige e mirino tricolore ed ospita le palette del cambio elettroattuato.
    Osservando il quadro strumenti, ci si accorge che è stato realizzato specificatamente da Jaeger (gli appassionati meno giovani se lo ricorderanno bene).
    Sono poi presenti pedali e battitacco in alluminio ed i batticalcagno in fibra di carbonio con scritta personalizzata “Abarth 695 Edizione Maserati” e la targhetta con numerazione progressiva da 1 a 499.
    Per richiamare ulteriormente la vocazione “turistica” (se così si può definire) della vettura, è presente un impianto audio Hi-Fi specifico JBL realizzato da Harman con 9 altoparlanti, amplificatore ad 8 canali e 400 watt di potenza complessiva.

    Per ulteriori informazioni sull’Abarth 695 Edizione Maserati si può visitare il sito Abarth Specialties che la Casa dello Scorpione ha dedicato interamente alle Limited Edition realizzate dal 2007 ad oggi.

    Abarth Fuori Serie

    Questo il titolo del nuovo programma Abarth che debutta al Salone di Parigi ed è interamente dedicato ai clienti dello Scorpione che desiderano il massimo livello di personalizzazione abbinato all’esclusività di una vettura costruita e dedicata a sé.
    Grazie al programma “Fuori Serie” i clienti avranno la possibilità di entrare in diretto contatto con la casa madre per personalizzare la propria Abarth in ogni dettaglio, grazie al lavoro di un team di ingegneri, designer e meccanici specializzati dello Scorpione.
    Per rappresentare questo programma alla kermesse francese è stato deciso di portare una metafora delle Officine Abarth Mirafiori, dove ogni giorno designer e tecnici Abarth lavorano con passione e professionalità e dove la squadra di “Abarth Fuori Serie” guiderà le scelte del cliente con massima attenzione per la cura dei dettagli.

    Abarth Fuori Serie – Caratteristiche del Programma

    Questo programma esclusivo, dove la personalizzazione parte dalle prestazioni, è in perfetta coerenza con lo spirito di Abarth: solo le vetture “Fuori serie” infatti disporranno di serie dell’elaborazione che porterà la potenza massima a 180CV e saranno caratterizzate dall’esclusivo marchio 695. L’esclusività è anche nel processo produttivo, perché tutte e esclusivamente le “Fuori serie” saranno prodotte e omologate presso la sede di Abarth&C. A testimonianza dell’autenticità, una certificazione rilasciata insieme alla vettura, oltre al fatto che proprio Abarth&C. ne sarà stato il primo proprietario. Infine, esclusivi anche i materiali e le finiture, dal momento che il cliente potrà scegliere tra una gamma di colori e materiali che non sono proposti nella gamma prodotto standard.
    Per orientare i clienti nella scelta, Abarth ha creato due specifiche collezioni, che, oltre a livree e colori esterni, si declineranno anche nell’utilizzo di materiali e allestimenti specifici, come le finiture in carbonio, targhette di personalizzazione dedicate e allestimenti tecnologici d’avanguardia come l’impianto audio Harman JBL, per un’esperienza superiore.

    Abarth Fuori Serie – Collezione Heritage

    Da sempre le corse fanno parte del DNA di Abarth. Questa collezione, ispirata alle auto che hanno fatto la storia del marchio, ne reinterpreta gli stilemi con nuovi materiali e nuove finiture. Dalla Fiat 750 Record, alla 124 Sanremo, fino alla X19 prototipo: le auto dei record, le Abarth campioni del mondo rally, quelle guidate dai più grandi campioni vengono reinterpretate in chiave moderna, con una gamma di materiali e finiture che spazia dalla fibra di carbonio ai tessuti sportivi, dalle pelli all’alcantara, dalle livree lucide a quelle opache.

    Abarth Fuori Serie – Collezione New Wave

    Una collezione ispirata ad un mondo moderno, alla sportività anche non necessariamente del mondo racing, alle supercar e alle tendenze del momento. Il richiamo alla sportività è data anche dall’uso di materiali provenienti dalla ricerca in campo motoristico e in tutti gli sport più tecnici.

    Abarth 695 Fuori Serie

    Tratta dalla prima di queste collezioni è l’inedita livrea presentata al Salone Internazionale di Parigi e ispirata alla Fiat Abarth 131 Mirafiori “Olio Fiat”. La livrea “OlioFiat” compare per la prima volta sulle Fiat 124 Abarth Rally in occasione del Rallye di Montecarlo 1976, che il team Abarth affronta con tre equipaggi ufficiali. Nella stessa gara e con la stessa livrea sono al via anche 3 Autobianchi A112 Abarth 70HP.
    L’inizio della stagione agonistica 1976 vede ancora protagonista la Fiat 124 Abarth Rally, in attesa della nuova Fiat 131 Abarth, che esordisce nel Mondiale vincendo il Rally 1000 Laghi, in Finlandia, condotta da Markku Alen e Ilkka Kivimaki.
    E’ l’inizio di una carriera molto brillante che porta la Fiat 131 Abarth alla vittoria del Campionato Mondiale Marche Rally nel 1977, unica graduatoria iridata. La vettura Abarth vince in questa stagione il Rally del Portogallo con Alen, il Rally della Nuova Zelanda con Fulvio Bacchelli, il Rally del Quebec in Canada con Timo Salonen, il Rally di Sanremo con Jean Claude Andruet e il Tour de Corse con Bernard Darniche. Quello del 1977 non è l’unico titolo iridato, dal momento che la Fiat 131 Abarth si impone anche nel Mondiale Marche del 1978 e il quello del 1980.
    Nel suo palmares anche l’Europeo del 1981 e l’Italiano del 1980, conquistati da Adartico Vudafieri.

    Make it your race 2013

    Al salone parigino vi sarà anche la presentazione dell’edizione 2013 dell’Abarth Make it your race: il primo talent show dedicato agli aspiranti piloti che ha debuttato in televisione in Itala il 12 settembre su SkySport2.
    Il pubblico si appassionerà alla sfida tra un gruppo piloti non professionisti – provenienti da 6 paesi: Italia, Germania, Gran Bretagna, Francia, Svizzera e Belgio/Lussemburgo – alle prese con una serie di prove al limite, non solamente in pista.
    Come in ogni talent show che si rispetti non mancheranno gioie e delusioni, intese e litigi, affiatamenti e incomprensioni, confessionali ed eliminazioni, finché i 106 protagonisti si ridurranno a 6 finalisti (uno per nazione) pronti ad affrontare l’obiettivo finale della sfida: scendere in pista su una Abarth 500 “Assetto Corse” insieme ai piloti professionisti. Il tutto condito dai consigli di sei inflessibili coach (tra cui celebri protagonisti del mondo dei motori, come Arturo Merzario, stella della Formula 1, oppure Vanina Ickx, figlia del mito dell’automobilismo Jacky) e dai “disturbi” di tre conduttori maestri nel creare problemi (i“Bugs” del successo tv “Le Iene”).

    La messa in onda è solo la tappa finale di un progetto complesso, partito con le selezioni sul web che hanno raccolto ben 60.000 candidati dai 6 Paesi coinvolti. Di questi, 105 sono stati selezionati per il corso di guida sicura della Abarth Driving Academy e i 24 migliori (4 per ciascuno dei 6 paesi) sono arrivati al Boot Camp dove le loro capacità sono state testate in pista e fuori fino a selezionare i 6 finalisti: i migliori. Ma il vincitore sarà uno solo.
    L’iniziativa è in perfetta sintonia con la tradizione della casa automobilistica dello Scorpione che, fin dalla sua fondazione a opera di Karl Abarth, ha sempre creduto nella “democratizzazione delle corse“. Dare la possibilità di correre a chiunque è uno dei leitmotiv della filosofia Abarth, sottolineato da uno dei concetti portanti di Make It Your Race: “Non la velocità, non il brivido. Il nostro obiettivo è il sogno”.

    3604

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbarthAbarth 500Anteprima autoAnticipazioni AutoAuto nuoveAuto sportiveSalone autoSalone di Parigi 2016Video Auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI