Abarth Grande Punto: i confronti con i concorrenti della sportiva pura

Una sportiva di razza con un glorioso passato, la Abarth Grande Punto

da , il

    Abarth Grande Punto: i confronti con i concorrenti della sportiva pura

    Non mancano certo le concorrenti alla Abarth Grande Punto, ma un pizzico di campanilismo ce lo fa ritenere la migliore in assoluto fra le auto della categoria, avremo ragione?

    A stabilirlo, come è ovvio che sia ed a decretare il successo o l?insuccesso di questa o qualunque altra auto provvederà il mercato, dalla nostra ci mettiamo una descrizione nel possibile puntuale poi, la scelta agli appassionati di questo genere di vetture.

    Linee aggressive e dure

    Guardando il particolare design di quest?auto si va indietro con la mente e si capisce bene che lo ?Scorpione?, nonostante gli anni di pausa che si è preso, non si smentisce mai, lo si evince dalle linee dure e aggressive che anche Grande Punto in questa particolare livrea riveste e a questo punto è facile pensare al mondo delle corse cui Abarth da sempre è appartenuto.

    Nello specifico, la Abarth Grande Punto si presenta all?osservatore con un assetto più ribassato di una decina di millimetri rispetto alla Fiat Grande Punto, un assetto delle sospensioni più hard e anche, a colpo d?occhio, si coglie l?allargamento che ha subito la carreggiata della vettura. Più sportivi i cerchi in lega leggera che in quest?auto hanno dimensioni di 17 pollici di diametro e, a magnificare al meglio l?aspetto da grande sportiva, ecco far capolino, fra le belle razze dei cerchi, le pinze rosse dei potenti freni a disco Brembo.

    Le motorizzazioni

    La vettura si avvale di un poderoso propulsore da 1.400 cc. di cilindrata turbo intercooler benzina in grado di erogare ben 155 cavalli di potenza che, volendo, con l?apporto di un particolare kit, passa ad una potenza di 180 cavalli. Ma anche senza il kit la vettura è molto potente e progressiva senza strappi e indecisioni e sul quale è possibile agire con un tasto, Sport-Boost, per renderla più aggressiva e, contestualmente, si indurisce appositamente lo sterzo per rendere più gestibile la guida dell?auto.

    Caratteristica importante della Grande Punto Abarth è la presenza dell?ESP di serie che, per fortuna, non è mai disinseribile. Ma intanto vediamo come il 1.400 da 155 cavalli senza alcun kit si comporta su strada, pensiamo alle doti di accelerazioni, eccelse, visto che la Grande Punto accelera da 0 a 100 orari in meno di 8 secondi con una velocità massima raggiunta che sfiora i 210 km/h, il che significa un dato esagerato visto che non tutti i guidatori sono responsabili, si sarebbe dovuto intervenire autolimitando la velocità massima. Per quanto riguarda i consumi, siamo di fronte ad una sportiva che con 1 litro di benzina non percorre più di 11 chilometri.

    Interni e dotazioni di serie

    Internamente la Abarth Grande Punto non si smentisce per niente, la sportività è l?elemento pregnante di quest?auto ed anche nell?abitacolo si respira quest?aria, si pensi alla grande capacità dei sedili di trattenere al meglio tutti i passeggeri e stilisticamente la vettura si avvantaggia di quei particolari, come l?apposita tonalità che la fanno sempre più aggressiva e, dunque, sportiva. La pelle è un optional che se si intende scegliere rende fra le più chic dell?auto appartenenti a questo segmento la Grande Punto Abarth. Per il resto comandi e strumentazioni si avvicinano molto alle vettura da cui deriva con un temperamento estremizzato da sportiva di razza.

    In ambito alla sicurezza, oltre al già citato ESP,ricordiamo l?ABS, le tre coppie di airbag ed il sensore che segnala a bordo la perdita di pressione di una o più gomme. E parlando di dotazione dell?auto ricordiamo inoltre il climatizzatore, chi sceglie l?automatico paga quasi 500 euro in più, il controllo di stabilità, i fari fendinebbia, un potente impianto radio/CD/MP3, la regolazione del sedile guida, i retrovisori elettrici. Non molti gli optional a pagamento, ricordiamo il navigatore satellitare che costa 250 euro, il regolatore della velocità, 200 euro, i sedili in pelle 850 euro, i sensori parcheggio, 350 euro, il tetto apribile, 950 euro e la vernice metallizzata 400 euro, il bracciolo centrale, 60 euro. Manca e non si può averlo neanche pagandolo a parte, l?antifurto con sirena, il cambio automatico ed i fari allo xeno.

    Discreto il bagaglio di 275 litri in configurazione standard che si ingrandisce oltre i mille litri a schienali ribaltati, uno dei più grandi fra i concorrenti di quest?auto, solo la Opel Corsa riesce a fare di meglio ed all?interno, se consideriamo pur sempre che di una sportiva pura parliamo, si sta abbastanza bene e comodi.

    Le concorrenti

    Come è ovvio che sia, tante sono le concorrenti dell?Abarth Grande Punto, la Ford Fiesta 2,0 litri ST ne è un esempio, così come la Seat Ibiza 1.800 TFR e la Peugeot 207 1.600 cc. di cilindrata 16 valvbole TMP che, fra l?altro, costano meno, rispettivamente da 16.600 euro, 16.700 e 16.800 euro, mentre la Grande Punto Abarth costa poco meno di 18.000 euro, di più costa la Volkswagen Polo 1.800 GTI,19.600 euro mentre la Opel Corsa Turbo GSI costa 20.000 euro.

    Dunque, nella scelta a contare è il gusto personale ed in qualche caso un paio di migliaia di euro in più o in meno, a seconda delle concorrenti; a voi la scelta!