Abarth: dopo Grande Punto si vola adesso con 500

Abarth: dopo Grande Punto si vola adesso con 500
da in Abarth, Abarth Grande Punto, Anteprima auto, Auto 2008, Auto sportive
Ultimo aggiornamento:

    Sembra il risveglio di un vulcano assopito per milenni e improvvisamente pronto ad un’esplosiva e copiosa eruzione, ciò che sta avvenendo al marchio Abarth; dopo anni di letargo la Società, interamente controllata dal Gruppo Fiat, è partita alla grande con la realizzazione, in primis, di modelli sempre più suggestivi e apprezzabili e la preparazione, già a buon punto, per il ritorno del marchio al mondo delle corse; contestualmente si è allestito tutta una linea di accessori, borsoni, borse, capi di abbigliamento tutti contrassegnati dallo Scorpione in evidenza discreta ma efficace.

    Del resto il marchio Abarth è sempre stato specializzato nel trasferire le competenze del racing sull’auto di utilizzo comune, lo sanno bene coloro i quali hanno già fatto la conoscenza diretta con la Grande Punto Abarth e lo sapranno bene quelli che la faranno con la nuova 500 Abarth.

    Prestazioni si, ma nell’assoluta sicurezza

    Fedele alla tradizione di esportare le competenze relative alle auto sportive a quelle d’uso stradale, la Casa dello Scorpione non si fa sfuggire la possibilità di offrire ai suoi clienti l’emozione della competizione anche alle velocità previste dal Codice della Strada, tutto nella certezza di quanta grande sia l’attenzione del costruttore alla sicurezza attiva e passiva, non per niente su un’Abarth, qualunque modello si scelga, ritroviamo grandi marchi per quanto concerne la componentistica e gli accessori; Brembo, per i freni, ad esempio, è già sinonimo di tranquillità e ancora, BMC, Sabelt, FPT – Fiat Powertrain Technologies e Magneti Marelli tra le altre. Si tratta di partner importanti e di respiro internazionale.

    Oggi Abarth è un’azienda autonoma

    Oggi Abarth è una azienda autonoma che progetta, sviluppa, realizza in proprio con a capo Luca De Meo che guida la realtà industriale con oculatezza e competenza; insomma, un marchio proprio, una propria rete commerciale e di assistenza clienti. Un’idea di come si sia espansa la Casa dello Scorpione ce lo danno i fatti, in Europa si contano oltre 80 concessionarie già operanti tra Italia, Germania, Regno Unito, Francia, Svizzera, Austria, Paesi Bassi e Grecia.

    Entro fine anno è previsto il completamento della rete con i mercati Belgio, Portogallo, Spagna e Polonia: viene così confermato l’obiettivo di 100 concessionari in Europa, altrettanti preparatori ufficiali e circa 200 officine autorizzate. Ma l’ampliamento toccherà anche i mercati extra Europa a cominciare dal Giappone già dall’inizio del 2009.

    Oltre 2.000 Grande Punto vendute

    Così come sono anche i numeri a parlar chiaro dello sviluppo che sta avendo il marchio alla sua storica partenza con Grande Punto Abarth 1.4 Turbo T-Jet da 155 cavalli di potenza, della quale si sono vendute più di 2.000 vetture cui si aggiunge la vendita dei due kit di elaborazione per Grande Punto Abarth, il primo denominato Assetto il secondo Esseesse con un aumento della potenza del motore, in questa seconda versione fino a 180 cavalli; di questi kit ne sono stati venduti ben 500, nei soli due mesi di commercializzazione.

    Interessante notare che l’età degli “abartisti “ è, in ragione del 60% , sotto i 30 anni così come una percentuale interessante, oltre il 30% degli acquirentio di una vettura Abarth lo fa per la prima volta senza aver mai conosciuto direttamente una vettura del marchio Fiat .

    Insomma, proprio il marchio Fiat che permea in parte l’intero bagaglio di esperienze divenendo esso stesso garanzia di qualità per Abarth e rassicurando l’utente finale anche sui costi cui sarà tenuto a partecipare, visto che avrà per le mani una sportiva di alta qualità a prezzi accessibilissimi.

    Al via la 500 Abarth

    Adesso è la volta della 500 Abarth con un occhio al passato e tanti altri rivolti al presente e al futuro, un futuro quanto mai prossimo dove gli allori di una gloriosa epoca di un tempo non sono non sono mai passati, anzi rinverdiscono con quelli che saranno i successi della nuova piccola sportiva con in capo l’onnipresente Scorpione.

    699

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbarthAbarth Grande PuntoAnteprima autoAuto 2008Auto sportive
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI