NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Abarth, un marchio fra silenzi e dimenticanze

Abarth, un marchio fra silenzi e dimenticanze
da in Abarth, Auto d'epoca, Fiat, Fiat 500

    Abarth non dirà granchè ai giovanissimi, eppure, il marchio italiano ha fatto la storia dell’automobilismo, parallelamente a quella che, per restare in Italia, ha fatto Fiat all’interno dei confini nazionali e non solo in quelli.

    In tanti ricordano la Fiat 500 e 600 Abarth che, da bravo elaboratore del tempo, non si limitava a qualche modifica estetica dell’auto sulla quale operava i suoi ritocchi, ma che, soprattutto, aumentava la potenza dei motori portatati a più alte cilindrate rispetto alle tradizionali, nel caso specifico, rispettivamente aumentati a 595 e 850 cc.

    Eppure, la Casa dello Scorpione è stata l’artefice di altre operazioni su altri modelli che, pur riusciti, non hanno lasciato quel segno che lo stesso Carlo Abarth magari auspicava e che riuscire a ricordare obbliga ad uno sforzo della memoria notevole.

    Così, in pochi ricordano la Porsche Carrera GTL Abarth, per via di un numero risicatissimo di esemplari prodotti, appena 21, che oggi rende ricco chi ancora custodisce con cura in garage questo modello. E che dire della Simca Abarth 1.300, 1.600 e 2.000 cc. e ancora della Fiat Abarth 1.000; piccoli capolavori tanto poco diffusi da non aver lasciato nella mente della gente quel giusto riconoscimento che invece avrebbero richiesto se non, almeno, di essere riusciti ad imprimere un corso alla storia dell’automobilismo da competizione.

    Tuttavia, in tempi più recenti dopo l’inglobamento del marchio da parte di Fiat, il successo sembrò tornare di diritto nella Casa dello Scorpione con la serie della A/112 Abarth della Autobianchi e si ricominciò, da capo, a parlare di Abarth, fino a quando fu prodotta la celebre utilitaria italiana anni 70 e 80, ma dopo…. di nuovo l’oblio.

    Adesso si riparte, stavolta forse alla grande, come si è già visto proprio grazie alla Fiat Grande Punto che, verrà lanciata anche col marchietto Abarth che, oltre a potenziare il motore si presenterà tutta kit, gadget ed elementi distintivi.

    Sarà vera gloria o col tempo anche quest’auto sarà destinata al silenzio?

    Staremo a vedere!

    365

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbarthAuto d'epocaFiatFiat 500
    PIÙ POPOLARI