Motor Show Bologna 2016

Accordo Fiat-Chrysler: le parole di Marchionne e Montezemolo

Accordo Fiat-Chrysler: le parole di Marchionne e Montezemolo

Desidero ringraziare pubblicamente il presidente Obama a nome di tutto il management del Gruppo Fiat per le parole di apprezzamento che ha avuto nei confronti del lavoro fatto negli ultimi cinque anni e per il suo incoraggiamento a finalizzare una solida alleanza tra Chrysler e Fiat, queste le parole di Sergio Marchionne nei confronti del presidente Obama

da in Chrysler, Fiat, Mercato Auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    Sergio Marchionne

    Il Presidente USA è stato chiaro, accordo Chrysler-Fiat entro e non oltre il 30 aprile, riduzione del debito, questa la strada per ottenere un prestito dalle casse del Tesoro di sei miliardi di dollari. Visto che almeno su di un punto ci si è accordati al meglio, ovvero stringere l’accordo non oltre il 30 aprile, ma a poche ore dal discorso di Obama, non resta che lasciare spazio alle sue parole di soddisfazione nei confronti del Lingotto, seguite immediatamente, per bocca del suo amministratore delegato, Sergio Marchionne, dal ringraziamento al premier americano con una dichiarazione che riportiamo integralmente.

    “Desidero ringraziare pubblicamente il presidente Obama a nome di tutto il management del Gruppo Fiat per le parole di apprezzamento che ha avuto nei confronti del lavoro fatto negli ultimi cinque anni e per il suo incoraggiamento a finalizzare una solida alleanza tra Chrysler e Fiat. Siamo fermamente convinti che le tecnologie ecologiche e le piattaforme per vetture medio-piccole sviluppate da Fiat giocheranno un ruolo fondamentale nel ricostruire uno stretto rapporto tra i marchi del Gruppo Chrysler e i consumatori americani. Questa alleanza non solo permetterà a Chrysler di rafforzare la propria solidità finanziaria, ma contribuirà anche a salvaguardare posti di lavoro negli Stati Uniti e riuscirà ad accelerare in modo significativo gli sforzi per produrre veicoli a basso consumo, portando quindi ad un più rapido rimborso dei fondi pubblici messi a disposizione della società americana. I colloqui con la Task Force del Presidente Obama sono stati serrati ma leali. Siamo convinti di poter conseguire un risultato che, assegnando la giusta priorità alla restituzione dei fondi dei contribuenti, darà un futuro credibile a questo settore industriale che è cruciale per l’economia. Siamo davvero felici che Fiat possa giocare un ruolo chiave in questo importante sforzo.”

    A questa prima dichiarazione è seguita ieri analoga presa di posizione da parte del presidente del marchio italiano, Luca Cordero di Montezemolo:

    “Le parole che il Presidente Obama ha usato ieri nei confronti della Fiat sono un importante riconoscimento per tutte le donne e gli uomini che in questi anni hanno lavorato duramente per far tornare la nostra azienda forte e credibile nel mondo.

    Credo che aver scelto la Fiat per aiutare il rilancio dell’auto americana possa essere motivo di grande orgoglio non soltanto per l’industria italiana ma per tutto il Paese. Per la Fiat è fonte di grande soddisfazione il riconoscimento che i nostri prodotti, i nostri motori e i nostri componenti sono all’avanguardia tecnologica, rispettosi dell’ambiente ed estremamente competitivi. Queste sono le caratteristiche che vengono oggi richieste alle vetture nei principali mercati internazionali e che in futuro saranno richieste anche da parte del mercato americano. Se l’accordo sarà perfezionato, come ci auguriamo, nelle prossime settimane, si presenterà un’occasione straordinaria: usando una rete importante come quella della Chrysler, potremo entrare negli Stati Uniti con le nostre automobili, che siamo certi verranno apprezzate per contenuti innovativi, stile ed alta tecnologia. Il mercato americano, nonostante stia vivendo momenti difficili, resta la più grande delle opportunità e delle sfide “.

    557

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChryslerFiatMercato AutoSergio Marchionne

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI