NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Accordo tassisti-comune, le preoccupazioni dell’Adoc

Accordo tassisti-comune, le preoccupazioni dell’Adoc
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Taxi

    Consumatori in allarme per l’accordo raggiunto qualche settimana fa da Veltroni e associazioni dei tassisti. Ed è l’Adoc a richiamare l’attenzione delle istituzioni e dei cittadini manifestando il timore che, dopo gli annunci, come spesso avviene, potrebbe non accadere nulla, come fatto rilevare anche da Help Consumatori e non solo sul fronte dell’aumento delle auto bianche ma soprattutto sulla dimunzione delle tariffe: “Abbiamo sempre chiesto più taxi, ma l’obiettivo non era quello di aumentare il biossido di carbonio nella capitale, ma diminuire le tariffe”.

    L’Associazione che rammenta a Governo e amministratori che il decreto Bersani deve ottenere risultati o diventa una boutade. “Abbiamo il decreto, abbiamo un accordo di livello territoriale, manca solo il nuovo tariffario ridotto.” E i consumatori vogliono risultati in tempi rapidi. Secondo loro anche i tassisti, in questo modo, potranno godere appieno anche loro degli effetti benefici della liberalizzazione del loro settore.
    “Solo su una cosa siamo d’accordo – dicono all’Adoc -: alle tariffe attuali non ci sarà molto mercato in più per le auto bianche.

    Per aumentare il fatturato dei piccoli imprenditori delle quattro ruote si deve arrivare ad una sensibile riduzione dei costi e a politiche tariffarie che rendano più conveniente il taxi rispetto alle auto private. E’ bene che si chiarisca bene che questo risultato si raggiunge con un costo medio delle corse inferiore ai dieci euro, e un costo fisso di 5 Euro per le corse all’interno del centro storico.”

    Leggi i dettagli dell’accordo taxi-comune sul periodico on line Abitare a Roma.

    292

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
    PIÙ POPOLARI