Acura RDX, il futuro prossimo venturo

Ecco il futuro e più precisamente quello che riguarda l'evoluzione nel settore automobilistico: Acura RDX

da , il

    Honda Acura RDX

    Il Salone dell’Auto di New York si avvicina e Honda, con la sua Acura, in una versione esclusiva della nota vettura, si prepara alla grande kermesse mondiale col suo modello RDX, in “pista” l’anno prossimo.

    Si tratterà di un’auto di lusso sportiva, con una spiccatissima personalità accentuata dall’immagine, soprattutto, del frontale, ritenuta da più parti rivoluzionaria rispetto al passato tanto da decretare una vera e propria generazione di Acura, staccatasi di netto dai trascorsi di Honda.

    Acura fu lanciata nel marzo 1986 e, già da allora, si caratterizzò per quel lusso che la ascrisse fra le auto di rango elevato, così come, la tecnologia della quale era pervasa, la contraddistinse dai modelli di punta della nota Casa giapponese.

    A 20 anni di distanza, continuando il processo di perfezionamento, la RDX del famoso modello nipponico, si presenta al suo vasto pubblico con una dotazione di assoluto prestigio; navigatore satellitare di ultima generazione, impianto DVD, sofisticato impianto radio/CD/MP3, come da tradizione giapponese, sistema Bluetooth e, per quanto riguarda la dotazione del propulsore, il nuovo 2,3 litri turbo dalle prestazioni fuori dall’ordinario.

    Il successo ascrittole nel corso di un ventennio, dovrebbe essere nulla, in confronto a quello che si prevede possa raggiungere Acura fin dal lancio previsto, come detto, la prossima estate ‘2007, per un’auto fabbricata in Nord America e, pertanto, ben conosciuta dai consumatori d’oltreoceano, cui seguirà la commercializzazione in tutto il mondo.