NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2013: 4C, MiTo SBK e Giulietta Veloce [FOTO]

Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2013: 4C, MiTo SBK e Giulietta Veloce [FOTO]

Alfa Romeo si presenta al prossimo Salone dell’automobile di Ginevra 2013 (aperto al pubblico dal 7 al 17 di marzo) con pochi modelli, certo, ma con un’anteprima mondiale attesa da un ampio pubblico di appassionati

    Alfa Romeo si presenta al prossimo Salone dell’automobile di Ginevra 2013 (aperto al pubblico dal 7 al 17 di marzo) con pochi modelli, certo, ma con un’anteprima mondiale attesa da un ampio pubblico di appassionati. Stiamo logicamente parlando dell’Alfa Romeo 4C, la sportivetta pensata per riportare in auge il nome del Biscione nel settore delle vetture sportive. Lo stand sarà di forte impatto visivo, stando a quanto dice l’ufficio stampa, e si svilupperà come una strada “sinuosa e dinamica”. Accanto alla sportiva a due posti, troveremo anche i due nuovi allestimenti di MiTo e Giulietta: rispettivamente SBK e Veloce, entrambe pensate per dare più grinta al modello di base. Scopriamo nel seguito cosa ci aspetta più precisamente in occasione della kermesse svizzera.

    Alfa Romeo 4C

    Progettato dall’Alfa Romeo e prodotta nello stabilimento Maserati di Modena, la 4C – per i pochi che non sapessero si cosa si tratta – è una nuova coupé a 2 posti secchi, con trazione posteriore e motore in posizione centrale. Si tratta di un modello molto importante per la casa di Arese, dato che servirà da un lato come “modello simbolo”, volto a migliorare l’immagine del marchio; dall’altro lato, poi, sarà la prima Alfa a tornare negli Stati Uniti, quindi avrà l’importante compito di guidare il rilancio commerciale negli USA. Lo stile della carrozzeria riprende in modo piuttosto fedele quello del concept che venne mostrato in occasione del Salone di Ginevra 2011. Questa volta in Alfa non hanno proprio rinunciato a niente: materiali nobili per ridurre il più possibile il peso (carbonio ed alluminio in primis), trazione posteriore nuovo motore 1.750cc turbo benzina con iniezione diretta e basamento in alluminio. La trasmissione è stata affidata al cambio automatico a doppia frizione a secco “Alfa TCT”, mentre il selettore Alfa D.N.A. si arricchisce dell’inedita modalità Race.

    Le dimensioni esterne sono piuttosto compatte, con una lunghezza di circa 4 metri e un passo inferiore a 2,4 metri, la rendono molto agile e scattante su strada. Il motore avrà una potenza di 240 cavalli, non tantissimi presi in assoluto, ma veramente molti se si considera il rapporto peso/potenza: meno di 4 kg/CV (!). Al momento, purtroppo, non disponiamo di ulteriori dati più precisi.

    Alfa Romeo MiTo SBK

    Accanto all’Alfa Romeo 4C sfilano anche due esemplari di MiTo SBK: una Limited Edition Superbike 170 CV e “normale” con il 1.4 135 CV e cambio TCT. Entrambe le versioni speciali si ispirano alla MiTo Safety Car Ufficiale del “FIM SBK Superbike World Championship”. Questi allestimenti sono pensati per esaltare la sportività dell’utilitaria Alfa Romeo, tramite tutta una serie di particolari specifici.

    La MiTo SBK Limited Edition (200 esemplari) monta sotto al cofano lo stesso 1.4 litri turbo benzina da 170 cavalli della Quadrifoglio Verde. A livello estetico si differenzia per la presenza per le cornici dei fari ed i cerchi in lega da 18 pollici in tinta titanio, per le pinze dei freni di colore rosso e per le esclusive decorazioni riportanti la scritta “SBK”. Il paraurti posteriore ha il solito finto estrattore inferiore, che incornicia il doppio terminale di scarico cromato.

    Due le tinte disponibili per la carrozzeria: Nero e Rosso Alfa, da abbinare con tre varianti per il tetto, a scelta tra nero, rosso e bianco. All’interno, invece, spiccano i sedili sportivi Sabelt in Alcantara con guscio in fibra di carbonio.

    La versione “normale”, invece, viene proposta con tutti i motori normalmente presenti sulla mito, tranne il 1.4 70 CV benzina ed il 1.4 Multiair 170 CV della QV. In questo caso sono quattro le tinte per la carrozzeria: nero, rosso Alfa, bianco e blu, abbinabili ai colori nero, rosso o bianco per il tetto. Esteticamente prevede cerchi in lega da 16 pollici in tinta titanio, pack sport (paraurti posteriore sportivo e spoiler), decorazioni con loghi “SBK” e terminale di scarico cromato.

    Alfa Romeo Veloce

    Ultima Alfa ad essere portata a Ginevra sarà la Giulietta, che porta al debutto la nuova versione Veloce. Anche per la Giulietta arriva la verniciatura bicolore: si può optare tra il tetto in Grigio Magnesio opaco o in Nero lucido. Nel primo caso la carrozzeria si può avere nelle colorazioni: nero pastello, bianco ghiaccio, rosso Alfa, grigio antracite, rosso metallizzato o nero Etna; oppure nel secondo caso potete scegliere i colori: bianco ghiaccio, rosso Alfa, grigio antracite o magnesio e rosso metallizzato. La dotazione dell’allestimento prevede cerchi in lega da 17 pollici con disegno a turbina verniciati in tinta titanio, vetri posteriori e lunotto oscurati e fari anteriori dal fondo brunito. La finitura in color titanio viene ripresa anche all’interno, dove viene impiegata per la fascia centrale della plancia, per la decorazione del tunnel centrale e per le maniglie delle porte. I sedili, invece, sono in tessuto bi-colore rosso e nero.

    Accanto a questa novità il pubblico potrà ammirare anche la una Giulietta Quadrifoglio Verde ed un’altra allestita con il pack “QV Sportiva”.

    905

    PIÙ POPOLARI