Alfa Romeo festeggia i 100 anni alla Triennale di Milano

Il centenario dell'Alfa Romeo continua ad essere celebrato, in questo caso nel corso della Triennale di Milano, in una mostra che pone le vetture sullo sfondo dello sviluppo del nostro Paese

da , il

    Alfa 15 HP Corsa del 1911

    Continuano le celebrazioni per i 100 anni di Alfa Romeo, con una mostra in onore della casa costruttrice alla Triennale di Milano. L’esposizione “Il segno Alfa”, curata da Francesco Casetti, sarà inaugurata il 23 settembre e durerà fino al 10 ottobre. Lo scopo di questa iniziativa è quello di ripercorrere la storia del marchio italiano sullo sfondo delle vicende culturali e sociali del nostro Paese in questi 100 anni. Non è tanto importante mostrare le automobili Alfa Romeo, bensì la sua industria, la sua tecnologia e gli effetti che queste hanno avuto sulla società e sull’immaginario delle persone.

    La rassegna presenta un’ampia selezione di automobili Alfa Romeo contestualizzandole nei rispettivi periodi storici. Le vetture provenienti dal Museo Storico di Arese sono divise a seconda del decennio di appartenenza. Queste finestre temporali, oltre che dalle reciproche auto, sono contraddistinte anche da materiali come immagini, manifesti pubblicitari e opere d’arte.

    «Il rapporto con un secolo di storia è costante – spiega l’azienda in una nota – La mostra è infatti frutto di una cronologia ragionata di Peppino Ortoleva, storico di media e del costume, che ha ben evidenziato il legame con la politica, la società e la cultura del nostro Paese, il tutto avvolto da una musica di sfondo composta per l’occasione dal giovanissimo compositore Giovanni Albini».

    Tra le vetture più interessanti esposte ci sono la Alfa 15 HP Corsa del 1911; la RL Super Sport del 1925; la 6C 1750 Gran Sport del 1931; la 8C 2900 B Speciale tipo “Le Mans” del 1938; la Gran Premio Tipo 159 “Alfetta” del 1951, la Giulietta berlina del 1955; la Giulia Sprint GTA del 1965; la Montreal del 1970, l’Alfa 164 del 1987, l’Alfa 156 del 1997, l’Alfa 8C Competizione del 2006 e, ovviamente, la nuova Alfa Romeo Giulietta.