Alfa Romeo Giulia, test prototipo in Usa

Secondo alcune indiscrezioni l'Alfa Romeo Giulia, in programma per il 2012, sarebbe protagonista in questi giorni di una serie di test in Usa

da , il

    alfa romeo giulia

    L’Alfa Romeo Giulia, erede dell’Alfa Romeo 159 è in programma per il 2012 e dovrebbe utilizzare un pianale modificato della Giulietta. Al momento si stanno sperimentando vari prototipi a trazione posteriore. Questa nuova auto sarà una berlina di medie dimensioni e si dice che negli Stati Uniti si stiano effettuando dei test su due prototipi, uno con trazione posteriore e uno con trazione integrale, entrambi costruiti sul pianale modificato della Giulietta che utilizza la piattaforma C-Evo , che è studiata per la trazione integrale, ma che può anche essere adattata alla trazione posteriore.

    Una soluzione che ormai sembra più che una semplice voce dopo le ultime indiscrezioni circolate ultimamente, anche la Giulia seguirà le linee guida del progetto Giulietta, che puntano ad offrire un’auto piacevole da guidare, ma anche confortevole, come nelle intenzioni della prestigiosa fabbrica alfa romeo. Per quanto riguarda le motorizzazioni della Giulia, si dice che potrebbe essere possibile un’evoluzione del MultiAir con potenze fino a circa 200 CV e del 1750 Tbi Turbo a iniezione diretta di benzina da circa 230 CV. In seguito dovrebbe esserci anche una versione più performante, molto probabilmente firmata GTA, che dovrebbe utilizzare il V6 Pentastar della Chrysler, con potenze nell’ordine dei 280-300 CV.

    Per i diesel invece al momento si starebbe lavorando a un’evoluzione del Multijet 2.0 JTDm, con una potenza di 150 o 200 cavalli e a un 3.0 V6 che dovrebbe erogare fino a 250 CV. A seconda dei motori montati i cambi dovrebbero essere un manuale a sei velocità oppure un’evoluzione del robotizzato a doppia frizione TCT che viene già utilizzato sulla Giulietta e l’Alfa MiTo. Un pezzo forte dunque della gamma Alfa Romeo sta per arrivare.