Salone di Parigi 2016

Alfa Romeo Giulietta TCR: la preparazione per il campionato è firmata Romeo Ferraris [FOTO]

Alfa Romeo Giulietta TCR: la preparazione per il campionato è firmata Romeo Ferraris [FOTO]

Per il campionato TCR 2016, la berlina compatta italiana Giulietta

    Per il Campionato TCR 2016, una competizione molto simile al WTCC ma in chiave più “economica”, meno impegnativa e più sobria, l’Alfa Romeo propone la Giulietta rivista per l’occasione dal preparatore Romeo Ferraris. Il risultato finale è quello che possiamo vedere nella galleria fotografica sovrariportata che ha appena concluso la prima fase dei primi test per vedere quanto sia pronta al Campionato ed in cosa deve migliorare per delle performance di tutto rispetto.

    Il Campionato TCR prenderà il via il 22 Novembre 2015 dal circuito cittadino di Macao e proseguirà poi per tutto il corso del 2016, quindi mancano davvero pocchissimi giorni per ufficializzare la presenza di Alfa Romeo con questa Giulietta rivisitata in chiave supersportiva dal preparatore Romeo Ferraris, conosciuto per molteplici lavori effettuati specialmente su modelli del Gruppo FCA.

    Mario Ferraris, leader di Romeo Ferraris e figlio del fondatore dell’azienda dichiara: “E’ stato un lavoro lungo e durissimo e volevamo portare in pista la Giulietta prima del finale di stagione. La vettura è ora pronta e abbiamo già testato il motore con risultati promettenti. Ora potremo intraprendere lo sviluppo tecnico in pista. I piani si sono rivelati ottimisti e ovviamente non vogliamo rischiare di correre su una pista difficile come Macao senza aver accumulato l’esperienza necessaria!”.

    Entro il mese di Aprile 2016 la stima è quella di produrre una decina di queste Alfa Romeo Giulietta, pronte per sfidare le concorrenti nel Campionato valido per la stagione 2016. Il primo esemplare prodotto, nonché quello appunto delle foto, rimarrà in Italia e sarà affidato a Mario Ferraris ed a Salvatore Tavano.

    Il prezzo di vendita della Giulietta TCR sarà di circa 98.000 Euro con l’aggiunta poi del costo dei dati e delle tasse.
    La meccanica viene affidata ad una trazione anteriore, motore 1.742 di cilindrata con cambio Sadev ad innesti frontali ed impianto frenante composto da dischi ampi 378 millimetri per 290 millimetri.

    332

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI