Alfa Romeo: “il marchio premium del gruppo”

Alfa Romeo: “il marchio premium del gruppo”

Marchionne intende fare dell'Alfa Romeo il marchio premium dell'intero gruppo

da in Alfa Romeo, Fiat, Mercato Auto, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    Alfa Romeo premium

    I progetti di Fiat ricordano le mire di conquista di Gengis Khan. Nell’agenda di Marchionne spicca un numero a sei zeri sulla pagina del 1° gennaio 2014: numero vetture previste, 6 milioni. Come spiega l’AD, la capacità produttiva delle strutture Fiat e Chrysler sarà sfruttata al massimo, per soddisfare una domanda pronta a crescere. Ecco due dei pilastri del piano di crescita della multinazionale nostrana: la soppressione delle inefficienze e l’elevazione di Alfa Romeo a marchio premium.

    Grazie al know how di Chrysler, anche Alfa sarà dotato di un comparto Suv, segmento che si vende bene sia in Europa che oltreoceano.

    Il brand, armato di Giulia e Giulietta, è quasi pronto alla crociata del secolo. Destinazione: Stati Uniti, Canada e Messico. La strategia di marketing comincerà appunto con il lancio della Alfa Romeo Giulia, che dovrebbe affiancare la 159 prima di sostituirla definitivamente. Nel 2013 sarà la volta della MiTo a cinque porte e di una nuova spider, realizzata per incontrare i gusti dei nuovi potenziali clienti americani.


    “Alfa deve diventare il marchio premium del gruppo. – Afferma in proposito Sergio Marchionne, ribadendo l’intenzione di non cedere il brand a Volkswagen e simili. – Nel piano di Fiat Group Automobiles c’è un forte impegno a sviluppare l’Alfa allargando l’offerta di prodotto anche grazie alla tecnologia del gruppo Chrysler nel campo dei Suv. In questo progetto rientra il ritorno dell’Alfa negli Usa, in Canada e in Messico”.

    289

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alfa RomeoFiatMercato AutoMondo autoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI