Alfa Romeo Stradale Concept: sarà così la nuova 8C Competizione? [FOTO]

È apparsa in rete una proposte, riportante la firma di Aurelio Argentieri, che ha elaborato la propria supercar Alfa Romeo, che nella sua immaginazione potrebbe essere la sostituta della 8C Competizione

da , il

    Pochi modelli della produzione recente di Alfa Romeo hanno riacceso la passione degli Alfisti così come è riuscita a fare la 8C Competizione, prodotta in versione coupè dal 2007 al 2009 ed in versione scoperta dal 2008 al 2010. Tiratura limitata per entrambe, pari ad appena 500 esemplari per ciascuna. Nonostante l’auto fosse praticamente una Maserati (pianale e motore sono del Tridente) e fosse costruita a Modena nello stesso impianto in cui viene realizzata la GranTurismo, grazie al suo stile unico è riuscita a conquistare il cuore di tanti appassionati. Visto proprio il successo del suo design, pensare allo stile di una sostituta non è certo un compito semplice. Detto questo è apparsa in rete una proposte, riportante la firma di Aurelio Argentieri, che ha elaborato la propria supercar Alfa Romeo, che nella sua immaginazione potrebbe essere la sostituta della 8C Competizione.

    Alfa Romeo Stradale Concept. Questo il nome deciso da Argentieri per la propria creazione, che potete ampiamente ammirare nei render della nostra fotogallery. “Volevo creare una possibile sostituta dell’Alfa Romeo 8C Competizione basandomi sui valori fondamentali del marchio, simbolo di vetture sportive, il tutto senza sfociare in una creazione troppo futuristica”, spiega Aurelio Argentieri. Stando alle parole del designer, il Concept ha dimensioni leggermente più abbondanti di quelle della 8C: lunghezza pari a 4.440 millimetri, 1.930 millimetri in larghezza e 1.250 mm in altezza.

    Una grossa differenza rispetto alla sua virtuale antenata risiede nell’impostazione meccanica: mentre la 8C Competizione è dotata di schema transaxle, con motore longitudinale montato sull’asse anteriore e trasmissione e trazione al posteriore, la Stradale, invece, è stata pensata per avere un propulsore posizionato in posizione centrale posteriore. Trazione sempre posteriore anche per la creazione di Argentieri. Questa posizione del motore è abbastanza curiosa, considerando che non ci sono prese d’aria per il raffreddamento dell’unità.

    In termini stilistici, a nostro avviso, il frontale non è molto riuscito: in un paragone con la 8C, la Stradale Concept perde di molto. Le fiancate sono poco proporzionate per la presenza di un cofano anteriore molto corto ed alto, mentre sui parafanghi troviamo due feritoie a forma triangolare, un’evidente citazione della 8C. Il posteriore è forse la parte più riuscita della vettura, con gruppi ottici a sviluppo orizzontale molto sottili ed uno scudo paraurti dal design pulito. Ora lasciamo la parola a voi: vi piace?