Anche Bentley condividerà parti comuni con Volkwagen e Audi

Anche Bentley condividerà parti comuni con Volkwagen e Audi

C'è poco da fare, la globalizzazione ci abituerà a condividere con gli altri

da in Audi A8, Bentley, Bentley Arnage, Berline, Volkswagen Phaeton
Ultimo aggiornamento:

    Una Volkswagen Phaeton, le prossime che veranno prodotte condivideranno parti comuni con altre marche

    In momenti di stretta economica, a livello mondiale, non stupisce che più Case di uniscano e insieme realizzino la base produttiva di diverse vetture, d’altro canto, la coperta, di questi tempi, è fin troppo corta e, comunque la si tiri si rischia di lasciare scoperto qualcosa, tanto vale utilizzarla in… comune.

    Ecco, dunque, che sarà proprio la Bentley a sposare questa nuova filosofia industriale, ricavando per le sue prossime vetture, lo stesso pianale utilizzato da Audi per la prossima A8, così come accadrà anche a Volkswagen con la prossima Phaeton.

    Quello che però ci si chiede è se, per chi ha soldi e può spendere migliaia di euro, non sia riduttivo sapere di acquistare una vettura prestigiosa senza quel tocco di esclusività messo a dura prova dal fatto che lo stesso abito venga “indossato” da altri. Al di là di ciò che si gioca sul fronte delle ipotesi, una cosa è invece certa, con la nuova A8, la Phaeton entra a far parte della famiglia Audi, ciò, senza subire, a detta dei progettisti delle due auto, alcuna spersonalizzazione per ogni vettura, per il semplice fatto che ognuna godrà di peculiari caratteristiche intrinseche proprie.

    Risultato, la Phaeton sarà un’ammiraglia di tutto rispetto che aiuterà a dimenticare gli scarsi successi dell’attuale modello, sarà più sportiva e filante e di forma più moderna, ma soprattutto, grazie all’alluminio che verrà profuso in vettura, sarà al contempo più leggera e, basterà solo questo, per rendere più alte prestazioni alla vettura.

    E, siccome all’inizio si era parlato anche di Bentley, nell’arco di un intero quinquennio dovremo assistere ad un altro…. matrimonio, fra la Bentley con l’Arnage e il pianale condiviso con l’Audi, proprio a riprova di quanto detto all’inizio; che nella sostanza significa che le Case automobilistiche e non solo loro, fanno fatica a mantenere gli alti costi produttivi se non si associano o, addirittura, come spesso accaduto, fondono fra di loro; è un “male o un bene” necessario, che ha visto protagonisti di queste fusioni anche colossi finanziari come le banche e che vedrà, in tempi di globalizzazione, sempre più titani non scontrarsi più, semmai incontrarsi.
    Staremo a vedere.

    422

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Audi A8BentleyBentley ArnageBerlineVolkswagen Phaeton
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI