NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Anche la Morgan si converte all’idrogeno

Anche la Morgan si converte all’idrogeno
da in Concept Car, Morgan, Salone di Ginevra 2017
Ultimo aggiornamento:

    Prototipo Morgan ad idrogeno

    Ne avevamo parlato, a Ginevra, in mezzo a tanto lusso e tante novità, gli occhi sono puntati all’ambiente e a come fare per iniziare, concretamente, a tutelarlo; un altro esempio di tale tendenza ce lo danno marchi prestigiosi che sono stati, quasi sempre, sinonimo di sfarzo e contrassegnate dalla produzione di vetture esclusive riservate ad elite ristrettissime; eppure, queste stesse aziende si convertono esse stesse, alla nuova filosofia di vita, che è poi l’imperativo categorico imperante in questo inizio di secolo: limitare l’impatto ambientale.

    Una di queste Case che ha sempre incarnato i dettami di una filosofia quanto mai consumistica, è la Morgan che, tuttavia, ha reso noto a Ginevra la sua intenzione, concreta, di produrre su scala industriale un veicolo ad idrogeno. E quando si dice su scala industriale si intende dire che la Morgan Life Car ha si presentato, oggi, una concepì, ma che vorrà tramutarla, nel breve tempo, in veicolo definitivo, ovvero vorrà produrlo in serie.

    La vettura sarà dotata di celle a combustibile costruiti con la collaborazione di Cranfield University, QinetiQ, Oxford University e Linde AG, che le consentiranno un’autonomia di oltre 350 chilometri.

    D’altro canto c’è da credere che la Morgan intenda fare sul serio, basti solo pensare la vivacità dimostrata dal mercato per queste vetture, visto che, su 100 Aero Max prodotte dalla Casa automobilistica e previste per la vendita, tutte sono state vendute nei tempi prestabiliti, stessa cosa avvenuta con la Aero 8, venduta in 650 esemplari e, anche i progetti per l’immediato futuro di Morgan dovrebbero essere soddisfatti, vista l’ambizione di vendere in America un particolare allestimento della Aero 8 a 8 cilindri di 4,4 litri e 335 cavalli di potenza per 115.000 dollari, oltre ad impegnarsi anche nel mondo delle corse con nuovi veicoli da competizione.

    Tutto ciò per ribadire, da parte del celebre marchio, che l’impegno di produrre una vettura ad idrogeno è nato dall’esigenza di diversificare i propri prodotti, ben consapevole che l’impegno richiesto per realizzarlo è sicuramente coperto, in termini di risorse, dalla capacità economica dell’azienda stessa.

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Concept CarMorganSalone di Ginevra 2017
    PIÙ POPOLARI