Aphaenogaster, il triciclo che più strambo non si può!

da , il

    Triciclo

    Viviamo tempi strani, contraddistinti da una voglia di impressionare ad ogni costo e, in ambito motoristico e di soluzioni per la mobilità, quasi ogni giorno apprendiamo di tecnici e progettisti con la smania di stupire, costi quel costi, con la proposizione di veicoli strambi come l’Aphaenogaster.

    Il nome è già è tutto un programma, ricorda una di quelle famiglie di insetti portatrice di qualche carestia biblica, ma l’oggetto è davvero sconcertante, eppure, Nao Design una società specializzata in innovazioni, avrebbe la pretesa di indurci a viaggiare come dei pigmei, rannicchiati, come si vede nella foto, in posizione simil-fetale, immaginiamo le nostre povere schiene già bistrattate a dovere dai movimenti anomali di ogni giorno.

    E si che fanno un bel dire, i progettisti, che i comandi sono sul manubrio, che il triciclo consta di una batteria da 350 Watt con una lunga autonomia e che il curioso aggeggio tocca i 13 chilometri orari ed è abbastanza sicuro visto che consta di freni a disco, sospensioni adeguate, fari e pneumatici adatti anche ai terreni difficili.

    Insomma, se c’è una cosa che chi sale su un veicolo tanto mostruoso vorrebbe, è che si scaricasse la batteria per scendere e proseguire a piedi!