Area C Milano: tutte le novità in vigore da Febbraio 2017. “In ferie” a Ferragosto

L'Area C di Milano rimane "chiusa per ferie" durante la settimana di Ferragosto. Tutte le novità, costi, orari e restrizioni.

da , il

    Area C Milano sospesa ad agosto

    Tornano i controlli nell’Area C a Milano tranne per la settimana di Ferragosto, dal 14 al 20 infatti i varchi d’accesso alla Cerchia dei Bastioni saranno liberi all’accesso poiché sono state spente le telecamere dell’Area C milanese; le telecamere saranno riaccese Lunedì 21 Agosto 2017.

    Dal mese di Febbraio 2017 sono arrivate importanti novità che riguardano specialmente i possessori di vetture a Gpl e a Metano poiché iniziano a pagare il ticket per l’ingresso al centro città!

    Il provvedimento di “sospensione” è stati adottato per il periodo delle festività natalizie in previsione di minor traffico.

    Il provvedimento di chiusura per le festività

    Solamente durante la settimana di Ferragosto, e più precisamente dal 14 al 20 Agosto, l’Area C spegne le telecamere e dà così libero accesso ai veicoli, tranne quelli con lunghezza superiore ai 7,5 metri. Si può quindi accedere alla Zona Traffico Limitato senza pagare alcun ticket.

    La decisione è stata presa considerando il fatto che il traffico è ridotto per via che la maggior parte della gente è in ferie. Si tratta di una “breve” comodità per i cittadini che tutto l’anno devono far fronte con la restrittiva ZTL milanese, una tregua di una settimana sola. In questo lasso temporale, però, non possono comunque accedere i mezzi con lunghezza superiore ai 7,50 metri. Nel frattempo, non si sono spente le polemiche che sono nate fin dal primo giorno dell’Area C e si sono protratte, poi, nel tempo fino ad oggi.

    Le novità di Febbraio 2017

    Da Febbraio ci sono inoltre delle novità. Innanzitutto nei giorni Giovedì 9 e Venerdì 10 Febbraio 2017 le telecamere non hanno funzionato per questione di adeguamento sia della segnaletica che delle telecamere alle nuove norme. Ecco che dal giorno Lunedì 13 Febbraio 2017 è scattato il pagamento del ticket anche per le vetture Bifuel Gpl e Metano, sinora esenti.

    Come e dove pago l’entrata all’Area C?

    In base al regolamento il pagamento è obbligatorio entro 24 dall’accesso all’Area C. Le modalità sono:

    • Ticket da 5 € acquistabili presso tabaccherie, e rivenditori vari
    • RID bancario
    • acquisto con carta di credito tramite sito internet
    • Via SMS
    • Via PayPal

    Per l’Area C inoltre sono previste alcune modalità differenti: il parcometro e il ticket cumulativo ricaricabile da 30 o 60 €.

    Dall’11 Gennaio è subentrata la novità che consente di pagare l’ingresso all’Area C anche attraverso un semplice SMS al numero 48444. Basterà quindi mandare un messaggio con la targa del veicolo che entra per il pagamento dell’importo e si riceverà in automatico un PIN valido per l’intera giornata; altro nuovo metodo di pagamento è attraverso tutti i punti vendita italiani di Lottomatica.

    Le novità dal 13 Febbraio 2017

    Dal giorno Lunedì 13 Febbraio 2017 le novità introdotte sono il divieto di accesso ai veicoli Euro 3 diesel di privati, i quali fino al 15 ottobre 2017 potranno utilizzare 40 ingressi gratuiti.

    Inoltre divieto di accesso ai veicoli Euro 4 diesel senza FAP per i residenti all’interno dell’Area C almeno fino al 14 Ottobre 2018, divieto per i veicoli dei privati appartenenti alle Forze dell’Ordine fino al 14.10.2018, veicoli per trasporto cose leggere e di servizio compresi manutentori e servizi di emergenza fino al 14.10.2017, autoveicoli adibiti a noleggio con conducente (NCC) superiori a 9 posti (classificate come diesel pesanti) fino al 14.10.2018 e veicoli trasporto cose pesanti fino al 14.10.2018.

    I veicoli a Gpl, Metano, Bifuel e Dualfuel pagano il ticket di 5 Euro per accedere.

    Infine è vietato l’accesso per i veicoli merci dalle ore 8 alle ore 10, esclusi i veicoli elettrici e per alcune deroghe (in via sperimentale per quattro mesi), come i veicoli adibiti al trasporto di merci alimentari deperibili o di farmaci urgenti.