NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Assicurazione auto a km: come funziona, costi e se conviene

Assicurazione auto a km: come funziona, costi e se conviene
da in Assicurazione auto, Consigli e Guide, Curiosità Auto
Ultimo aggiornamento: Venerdì 20/02/2015 10:24

    Assicurazione auto a km conviene

    Oggi scopriamo le assicurazioni auto a km: come funzionano, costi e se convengono. Di questi tempi mantenere l’auto sta diventando un lusso che non tutti si possono permettere, soprattutto per il costo elevato dell’assicurazione. Ci sono diversi modi per risparmiare sulla rc auto ed uno di questi è scegliere una polizza a km. Ma conviene davvero? Cosa comporta? Questa soluzione è ideale per coloro che non percorrono molti chilometri all’anno e, anche se molti pensano sia solamente una trovata assicurativa, risulta realmente conveniente e nella maggior parte dei casi non è una fregatura. Ma andiamo ora a scoprire come funziona nel dettaglio.

    Soglia chilometrica stabilita

    Innanzitutto, come suggerisce il nome, questo tipo di polizza si basa sulla percorrenza annuale e ci sono due diverse possibilità. O si pagano effettivamente i chilometri percorsi (le polizze comprendono un numero di chilometri prestabilito ai quali verranno sommati quelli che verranno percorsi in più), oppure si può scegliere con il proprio broker assicurativo una fascia di chilometri stimata in base alla percorrenza annuale media. Se si supera questa fascia si andrà a pagare un conguaglio, in caso contrario si riceverà un rimborso. Quindi se nell’arco di un anno si percorre meno strada di quella inizialmente preventivata si andrà a pagare un premio assicurativo inferiore. Ma come si fa a verificare l’effettiva percorrenza?

    Scatola nera

    Per questo motivo sulla vettura andrà installata una scatola nera. Collocato sopra la batteria del veicolo (alla quale è collegato ad entrambi i poli), questo dispositivo integra un’antenna GPS e diversi accelerometri e torna utile in caso di incidenti per stabilirne meglio la dinamica.

    Attenzione però: non tutte le polizze prevedono l’installazione della scatola nera (altresì detta black box), talvolta viene proposto solamente un dispositivo satellitare che provvede solamente a contare i chilometri percorsi e comunicarli alla compagnia assicurativa che addebita l’eventuale differenza tra quelli preventivati sul rid o carta di credito dell’intestatario. Entro un paio di giorni dall’avvenuta installazione del dispositivo satellitare (o della black box) sul proprio veicolo si verrà avvisati tramite sms.

    Quando conviene

    L’assicurazione rc auto a chilometri conviene realmente quando si percorrono meno di 10.000 chilometri all’anno. Il consiglio comunque è di informarsi bene sulle varie polizze promozionali prima di stipularne una nuova poiché se ne potrebbe trovare una ancor più conveniente (tipo quelle che prevedono l’installazione della black box).

    438

    PIÙ POPOLARI