Motor Show Bologna 2016

Assicurazione auto: aumenti in vista!

Assicurazione auto: aumenti in vista!

Nulla cambia nel mondo delle assicurazioni auto, anche quest'anno, a dispetto dei minori costi patitti dagli assicuratori ijn teme di risarcimento danni, le Compagnie non si sono creati problemi ad applicare ritocchi in su sul costo dei premi

da in Assicurazione auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    contratto assicurazioni auto

    Altro che diminuzione dei costi dei premi assicurativi alla luce delle minori spese per risarcimenti patiti dalle Compagnie di Assicurazioni; la realtà è ben altra, si profilano all’orizzonte nuovi ritocchi in su dei premi RC auto e dunque, un’altra mannaia si abbatte sul capo delle famiglie italiane già attanagliate dalla crisi economica e dall’immancabile abbassamento dei consumi. A palesare il fenomeno, l’Osservatorio sui Prezzi e Mercati di Indis (Istituto dell’Unioncamere) che sottolinea come gli aumenti siano dovuti soprattutto all’amento dei prezzi delle materie prime e alla conseguente inflazione che sta colpendo il nostro Paese e il resto del mondo.

    Naturalmente il tutto si ripercuote sui bilanci delle famiglie italiane, già messi a dura prova dalla crisi. E che gli aumenti nel settore Rc Auto siano un fenomeno diffuso ogni anno, una sorta di “ vizio” inveterato da parte delle Compagnie lo dimostra il fatto che dal 1996, anno dopo anno, gli assicuratori hanno cominciato ad aumentare ad ogni scadenza annuale i premi RC Auto senza più fermarsi, addirittura qualche tempo fa furono persino multati dall’Antitrust con una multa allora espressa in lire pari a 70 miliardi, da dividersi in quote, per aver fatto “cartello”, ovvero, consociandosi ed aumentando il prezzo tutti insieme allo stesso modo facendo venir meno il ruolo che nel libero mercato spetta alla concorrenza. Ma nessuna lezione, a quanto pare, serve mai alle Compagnie di Assicurazioni.

    Addirittura si è anche notato che dal 1996 al 2009 (Fonte: Ministero del Tesoro) i prezzi sono aumentati del 131% contro il 35% degli altri Paesi appartenenti alla zona euro. Con tali aumenti ci si aspetterebbe da parte degli assicurati un brontolio col sapore della protesta ferma e decisa ed invece ci si lamenta sempre meno anche perché gli aumenti a volte sembrano impercettibili da un anno ad un altro, ma se si fanno i giusti conti ci si accorge che tanto bassi non sono. Semmai a calmierare un po’ il mercato potrebbero tornare utili le Compagnie di assicurazioni telefoniche e on line che per lo meno hanno sollevato il problema e scompaginato un po’ le carte degli assicuratori tradizionali.

    Inizia così la corsa delle compagnie assicuratrici per non perdere i propri clienti o per guadagnarne degli altri. Con l’ingresso nel mercato delle assicurazioni dirette (quelle che operano online o via telefono), le compagnie tradizionali si sono dovute adeguare in qualche modo, puntando sulla fiducia e sul prezzo. Spesso non è semplice scegliere l’assicurazione auto adatta alla proprie esigenze sia di prezzo che di copertura. Il problema maggiore è dato dalle garanzie accessorie (Kasko, cristalli, furto, incendio..) che il cliente può aggiungere all’rcauto (obbligatoria). Per questi motivi prima di scegliere una nuova assicurazione auto è bene effettuare un confronto tra le diverse possibilità offerte dal mercato assicurativo, in modo da effettuare una scelta ponderata e consapevole.

    Per effettuare un confronto approfondito sull’assicurazione auto visita il sito Supermoney.eu

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoMondo auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI