Salone di Parigi 2016

Assicurazioni auto: poca attenzione alla copertura “eventi atmosferici”

Assicurazioni auto: poca attenzione alla copertura “eventi atmosferici”

Secondo le recenti indagini effettuate dal noto broker assicurativo, preso un campione di potenziali assicurati attenti a valutare un contratto per la propria auto, meno di 8

da in Assicurazione auto, Incidenti Auto
Ultimo aggiornamento:

    grandinata su auto

    C’è poco da fare, dovremo rassegnarci a subire le bizze di un clima di tipo tropicale caratterizzato da instabilità delle condizioni meteorologiche e dunque sull’alternanza di giornate assolate caratterizzate da rapidi mutamenti delle condizioni atmosferiche con nubifragi improvvisi e grandinate.

    Purtroppo o per fortuna, non ci è dato intervenire sul clima, almeno a noi uomini della strada, ma per lo meno potremmo fare qualcosa per tutelare i nostri beni e nello specifico le nostre auto soprattutto quando sono dimorate all’aperto. Dunque per lo meno dovremo premunirci di quello che si definisce “ ombrello assicurativo “ che tuteli la nostra proprietà ed in questo noi italiani siamo poco o per nulla attenti al problema, come ci ricorda lo studio effettuato da Assicurazione.it

    Troppo pochi i previdenti

    Secondo le recenti indagini effettuate dal noto broker assicurativo, preso un campione di potenziali assicurati attenti a valutare un contratto per la propria auto, meno di 8.000 assicurandi ha ritenuto utile estendere alle garanzie base anche le garanzie aggiuntive contro gli eventi naturali, segno che il problema è poco attenzionato dai cittadini nonostante l’esiguo costo di questa copertura, dai 20 ai 60 euro annui.

    Eppure ben sappiamo cosa costi far riparare un’auto quando viene colpita da una grandinata o da una qualsiasi forza della natura, cifre a tre zeri, quando ci va bene, se consideriamo che gli eventi atmosferici che producono una grandinata possono assumere una forza tale da distruggere un’auto parcheggiata, basti considerare che i chicchi di grandine possono presentare dimensioni molto diverse, variando tra la grandezza di una mentina e quella di un’arancia. In casi eccezionali, ma per fortuna molto rari, riescono addirittura a raggiungere il mezzo chilogrammo di peso (Il caso più recente nel 2002, la notte tra il 3 e il 4 agosto nei comuni del basso Garda)!

    Bastassero solo gli esorcismi…

    Considerato che non bastano gli scongiuri per non far verificare un sinistro, rileviamo che eccessivamente fatalisti in Italia nei confronti degli eventi atmosferici si rivelano i siciliani, gli abruzzesi, i friulani ed i liguri, con una percentuale che non supera il 2% circa riguardo l’attenzione riservata a queste coperture accessorie. Ben altra è l’evidenza di quanto accade in regioni come la Lombardia, il Piemonte ed il Veneto dove rispettivamente l’attenzione riversata alle coperture relative agli eventi atmosferici è di ben il 43%, il 13 ed il 12% per scendere all’8% in regioni come il Lazio e l’Emilia Romagna.

    Certo si dirà, ma al sud fenomeni atmosferici tanto bizzarri, per usare un eufemismo, sono meno probabili ed invece non è così a causa dell’instabilità che il clima ha subito e per quanto riguarda il nostro Paese, in maniera quasi ubiquitaria.


    No alla polizza economica se non ci tutela adeguatamente

    Secondo Alberto Genovese, CEO di Assicurazione.it:“E’ curioso vedere come, pur di tenere il più basso possibile il costo complessivo della polizza, la maggior parte delle persone sia disposta a rischiare di spendere molto di più in un secondo tempo. Questo tipo di comportamento rientra nella tendenza generale alla ricerca della polizza più economica, piuttosto che di quella più adatta alle diverse situazioni. Assicurazione.it aiuta i suoi utenti anche sotto questo punto di vista, permettendo di confrontare i prezzi sia della sola garanzia RC auto (copertura obbligatoria per legge) sia di ciascuna delle garanzie accessorie che le varie compagnie offrono. In questo modo, l’utente riesce a personalizzare al massimo la propria polizza, ottenendo il prezzo più conveniente per le proprie esigenze personali.

    663

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione autoIncidenti Auto Ultimo aggiornamento: Martedì 09/02/2016 17:23

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI