Motor Show Bologna 2016

Assicurazioni Auto: UE respinge ricorso Ania contro Decreto Bersani

Assicurazioni Auto: UE respinge ricorso Ania contro Decreto Bersani

Assicurazioni Auto: UE respinge ricorso Ania contro Decreto Bersani

da in Assicurazione auto
Ultimo aggiornamento:

    Ministro Bersani

    Sembrava l’ennesimo sistema adottato dal Ministro Bersani capace di farci risparmiare sulla RC Auto, atteso che solo la concorrenza derivante dalla perdita dell’esclusività da parte degli Agenti di Assicurazione nel vendere i propri prodotti avrebbe contratto le tariffe e invece, dopo tale provvedimento ministeriale, s’è scatenato un vero e proprio putiferio.

    Ma se l’ultima parola per gli Stati aderenti, spetta alla UE, dobbiamo registrare anche la decisione della Commissione Europea che si è opposta al ricorso che l’Ania, l’Associazione Nazionale fra le Imprese di Assicurazione, ha prontamente inoltrato a Strasburgo anche in virtù del fatto che alle Società di Assicurazione poco garba il primo Decreto che già contemplava la possibilità di un Agente di Assicurazione di vendere prodotti per conto di diverse compagnie, ancora di più si è assistito all’irrigidimento da parte delle Società avverso il Decreto 2 che estendeva tale possibilità dei rappresentanti delle Compagnie riguardo anche ai rami diversi dalla RC Auto.

    Ebbene, mala tempora currunt per le Compagnie, almeno riguardo alla loro opposizione, visto che la UE, per bocca del suo Commissario alla Concorrenza, Neelie Kroes, ha dato ragione al ministro e torto all’Ania.

    A poco sarebbero valse anche le motivazioni della Difesa dell’Ania, tutte rivolte e concentrate sull’art. 8 del Decreto Legge Bersani 1, il 223/06, facendo contestualmente appello, al Regolamento UE n. 1 del 2003 in tema di norme concorrenziali ai Paesi Membri.

    Secondo gli avvocati Ania, la concorrenza spetta alla Società e non al suo agente che la rappresenta, fermo il fatto che a dire delle Società di Assicurazione, laddove all’Agente si desse la possibilità di rappresentare diverse compagnie si correrebbe il rischio di snaturare un rapporto di agenzia che “lega” in maniera fiduciaria la mandante con il mandatario. Di tutt’altro avviso invece la UE che nel respingere il ricorso dell’Ania ha motivato la decisione rilevando la non legittimità del disposto Decreto Legge Bersani.

    La conclusione adesso spetta alla Corte di Giustizia Europea.

    409

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Assicurazione auto

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI