Aston Martin Cygnet, in arrivo la versione elettrica

L'Aston Martin Cygnet sarà prodotta anche in versione elettrica

da , il

    aston martin cygnet ginevra 2010

    Aston Martin è al lavoro su una versione elettrica della Aston Martin Cygnet. Secondo la rivista inglese Car, infatti, la casa costruttrice avrebbe in programma il lancio del modello ad emissioni zero della sua piccola entro il 2013. La city car di lusso derivata dalla Toyota iQ (che in versione a batterie dovrebbe essere presentata nel 2012) sarebbe la prima Aston elettrica della storia. Nata per abbassare l’impatto del marchio in termini di emissioni di CO2, la Cygnet vuole così diventare ancora più ecologica, pur restando un’auto di lusso.

    Nel confermare l’intenzione di produrre la Aston Cygnet elettrica, l’amministratore delegato di Aston Martin, Ulrich Bez, ha spiegato a Car che non è al momento prevista l’introduzione della tecnologia elettrica o ibrida sulle auto più grandi del marchio.

    «Crediamo che esista un mercato per una piccola auto da città facile da parcheggiare e molto economica, ma che sia equipaggiata quasi bene quanto un’Aston Martin Vantage», ha aggiunto Bez per giustificare la scelta di Aston Martin di produrre una vettura simile. La casa costruttrice punta a vendere circa 1.500 unità all’anno della versione a benzina della piccola (dotata di un motore da 100 cv).

    Secondo il manager la Cygnet è destinata ad avere un grande successo. Con un costo inferiore alle 10.000 sterline (11.400 Euro) viene venduta ad oltre 31.000 (35.400 Euro), producendo un guadagno superiore a quello di certi modelli di prima fascia. Il che offre un’ulteriore, esauriente spiegazione del motivo per cui l’azienda inglese ha deciso di produrla.