Aston Martin DB11, motore V8 twin-turbo accanto al V12: prestazioni e scheda tecnica [FOTO]

Arriva la seconda Aston Martin DB11, con motore V8 4 litri di origine Mercedes-AMG. Numeri da urlo e peso notevolmente inferiore

da , il

    Aston Martin DB11 con motore V8 twin-turbo è l’ultima aggiunta, peraltro ampiamente attesa, alla gamma della granturismo inglese. Lanciata sul mercato con il V12 biturbo da 5.2 litri, adesso è il turno dell’unità firmata Mercedes-AMG, già sotto il cofano della famiglia GT del marchio tedesco. La collaborazione tra AMG e Aston Martin si concretizza così in un motore moderno e dalle prestazioni elevatissime. Aston Martin DB11 V8 è in grado di raggiungere i 300 km/h di velocità massima e accelerare in appena 4″ da zero a cento orari, sfruttando i 510 cavalli e 675 Nm di coppia del V8 twin-turbo.

    Sebbene si tratti di un propulsore di origine Mercedes-AMG, i tecnici inglesi hanno personalizzato numerosi parametri del V8 4 litri, a partire dall’aspirazione, lo scarico, la lubrificazione a carter umido, sviluppando una mappatura motore dedicata e reazioni alla pressione dell’acceleratore che fossero inconfondibilmente Aston Martin. Non è solo un motore di cubatura e frazionamento inferiore. La scheda tecnica di Aston Martin DB11 V8 segnala importanti novità in conseguenza del cambio di cuore.

    Anzitutto varia il peso, diminuisce di ben 115 kg, con ripercussioni positive sull’accentramento delle masse – essendo un V8 più corto di un V12 – e la dinamica di guida. Specifici supporti motore sono stati riprogettati per alloggiare il più in basso possibile il propulsore, peraltro dotato di sistema stop&start, a vantaggio dei consumi. Una DB11 più leggera ha richiesto anche diverse geometrie e tarature delle sospensioni, dagli ammortizzatori alle molle, dalle boccole degli snodi dei quadrilateri alti alle barre antirollio, fino alla logica taratura dell’ESP. La bilancia segna un peso dichiarato a secco di 1.760 kg.

    L’uscita sul mercato di Aston Martin DB11 V8 è prevista verso fine anno, quando inizieranno le prime consegne. Il debutto dal vivo lo farà, invece, al Festival di Goodwood 2017. C’è già anche un’indicazione di prezzo di listino, notevolmente inferiore alla V12, visti i 184 mila euro richiesti sul mercato tedesco.

    Come si potrà distinguere una DB11 con motore V8 da una V12? Alcuni particolari di stile unici consentiranno di operare al volo la distinzione. I più sottili passano dalle lenti dei fari brunite per la V8, un disegno dei cerchi specifico, ma soprattutto sarà il cofano motore a tradire l’unità sottostante: due aperture sul cofano per la V8 twin-turbo, quattro aperture per la V12.