Aston Martin DB9, foto spia del nuovo modello

Aston Martin DB9, foto spia del nuovo modello

Nuove foto spia per l'erede dell'Aston Martin DB9 che, in vista del centenario del marchio, potrebbe cambiare nome

da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Aston Martin, Aston Martin DB9, Aston Martin dbs, Auto 2013, Auto nuove, Auto sportive, Foto Spia
Ultimo aggiornamento:

    In queste immagini è possibile vedere per la prima volta senza troppe camuffature l’erede dell’Aston Martin DB9. La sportiva inglese presente dei gruppi ottici simili a quelli visti sulla Rapide e sulla Virage, con luci diurne a LED integrate. Il frontale si presenta ancora con qualche particolare nascosto o provvisorio, come la calandra e il fascione paraurti. Sulla versione definitiva verrà certamente ripresa la classica griglia anteriore di Aston Martin. La vista laterale mette in evidenza linee muscolose ma di classe, con i passaruota posteriori bombati e la linea aggressiva delle minigonne. Il posteriore sembra essere un po’ più alto e largo rispetto al modello attuale. Oltre ai particolari estetici, quando si parla di un’auto del genere è fondamentale tenere anche conto dei dettagli meccanici e delle prestazioni.

    Per il momento non si conoscono ancora con certezza i dati tecnici ma ci sono buone probabilità che il motore sarà un’evoluzione del 6,0 litri V12 portato ad una potenza di circa 550 cavalli. Se questo venisse confermato si tratterebbe di un’incremento di circa 40 cavalli rispetto al modello attuale.

    Pur non essendo una citycar per la quale tra i requisiti principali ci sono i bassi consumi, l’incremento di prestazioni del propulsori dovrebbe corrispondere anche ad un’aumento dell’efficienza, il che certamente non guastererbbe. Per quanto riguarda la trasmissione si potrà scegliere tra il cambio manuale a sei marce o lo Sportshift II automatico a sette rapporti che ha debuttato sulla Vantage 2012. I vantaggi principali di quest’ultima soluzione consistono in una spaziatura ridotta tra le marce e in cambiate più rapide. Questo si traduce in un’accelerazione ottimizzata e in un comportamento su strada più performante. Nel passaggio generazionale la DBS perderà anche circa il 10% del peso attuale, scendendo quindi al di sotto della soglia dei 1.500 chilogrammi. Il nuovo modello della supercar britannica dovrebbe debuttare entro la fine dell’anno, per poi essere lanciato sul mercato all’inizio del 2013. L’uscita della DBS 2013 coinciderà anche con i festeggiamenti per il centenario del marchio inglese ed è possibile che proprio per questo verrà cambiata la denominazione. Potrebbe ad esempio essere scelto un nome più legato al glorioso passato di Aston Martin.

    405

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAston MartinAston Martin DB9Aston Martin dbsAuto 2013Auto nuoveAuto sportiveFoto Spia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI