Aston Martin Rapide: altre ipotesi di stile

La vedremo al Salone di Ginevra 2009 e poco dopo nel circuito commerciale la nuova Aston Martin Rapide ed in quella sede scopriremo come la ex britannica avrà risolto il problema in fatto di design della parte posteriore con il resto della vettura

da , il

    Aston Martin Rapide: altre ipotesi di stile

    Fino adesso le forme definitive che avrebbe assunto la Aston Martin Rapide, la berlina di lusso della ex Casa britannica che nella sua nuova versione vedrà la luce non prima della fine dell’anno prossimo e del 2010 le avevamo immaginate sulla scorta di qualche informazione ricevuta qua e là, ma nulla di definitivo.

    In questo caso, anche se di supposizione continua a trattarsi, la parte finale di quest’auto è abbastanza rastremata e ben equilibrata rispetto al resto della vettura, dunque, se così fosse la nuova Aston Martin Rapide nella sua veste definitiva, si potrebbe immaginare che la vettura in questa veste potrebbe essere giunta alla sua definizione finale.

    Certo magari se la scelta dei designers che si sono cimentati in quest’operazione fosse così completata non si potrebbe non annettere a questo una sorta di spersonalizzazione di questo modello visto che non è difficile ravvedere in esso troppi punti di contatto con l’altra vettura di successo rappresentata dall’Aston Martin DB-Coupè.

    Per intanto null’altro occorrerà fare che aspettare il debutto della nuova Aston Martin Rapide al prossimo Salone di Ginevra dove la vettura verrà esposta ed in quella sede immaginare se questa potrà o no essere una vera rivale della Porsche Panamera, solo per citare un competitors d’eccezione e, soprattutto, attendere la data di commercializzazione della Rapide e, per chi potrà, magari decidere di acquistarla.