Audi A3: arriverà anche la monovolume? [FOTO]

Audi A3: arriverà anche la monovolume? [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Audi, Audi A3, Auto 2015, Auto nuove, MPV, Teaser
Ultimo aggiornamento:

    Audi A3 monovolume

    E’ più di un anno che circolano voci sul possibile approdo da parte del brand premium di Ingolstadt nel settore delle monovolume e pochi giorni fa sono spuntate nel web due ricostruzioni digitali che riguardano un prototipo che, stando alle indiscrezioni, è in fase di sviluppo dalla Casa tedesca. La vettura in questione è l’Audi V3, versione da “famiglia” della nuova A3 e come il modello già a listino sarebbe basata sul telaio modulare MQB. La V3 sarebbe la prima monovolume del marchio premium del Gruppo Volkswagen e come tutte le vetture dei Quattro Anelli si distinguerà dalle concorrenti per una cura molto elevata nell’assemblaggio dei materiali ai vertici della qualità. Grazie al telaio modulare MQB il peso sarebbe limitato a fronte di un passo allungato ed un abitacolo davvero spazioso. Andiamo a vedere più nel dettaglio quest’interessante prototipo.

    Le prime voci di una possibile monovolume del marchio Audi risalgono ad agosto dello scorso anno ma ora arrivano due render verosimili che raffigurano come potrebbe essere la versione di serie. Si notano i tratti stilistici base della nuova generazione dell’Audi A3: questo nuovo modello della Casa dei Quattro Anelli si basa proprio sulla berlina media che da poco si è rinnovata totalmente. Il telaio, come già accennato precedentemente, sarà il modulare MQB che ha tra i suoi punti di forza la flessibilità e ottime qualità meccaniche.

    telaio MQB

    Stando alle ultime indiscrezioni la lunghezza dell’Audi V3 si aggirerà attorno ai 450-460 cm, poco meno dell’A4 per capirci. Voci di corridoio però affermano che i vertici del Costruttore di Ingolstadt sono indecisi sul da farsi poiché il concetto di monovolume si sposa poco con quelli da sempre caratteristici delle vetture dei Quattro Anelli. Altre indiscrezioni invece sostengono che in seguito la dirigenza della Casa tedesca avrebbe deciso di approvare il progetto poiché i clienti Audi richiedono maggiore spazio e versatilità accoppiati ai canoni stilistici ed alla qualità tipica delle vetture del brand premium. Sarebbero stati quindi posti dei paletti per impedire che questa monovolume possa andare a rovinare l’immagine che l’azienda si è costruita in tanti anni di fatiche intascando successi da non sottovalutare.

    L’Audi V3 sarà quindi proposta in due varianti che in base all’allestimento scelto proporranno sei o sette posti, sempre su tre file di sedili. La prima versione, più sportiva, avrà per l’appunto tre file di sedili da due ognuna che saranno divisi da un tunnel centrale multifunzione nel quale sarebbe inserito un sistema di infotainment all’avanguardia. La seconda sarà più votata al confort con il classico scherma 2+3+2 e avrà quindi un tunnel centrale più “normale” e proporrà nella terza fila due sedili di dimensioni ridotte che scompariranno con un tocco sotto il vano di carico ed in configurazione d’uso saranno adatti a due bambini.
    Il concetto di monovolume fa pensare ad una vettura impacciata e massiccia che non si discosta molto da un veicolo commerciale. Il modello realizzato da Audi sarà tutt’altro invece.

    Per dare un’idea concreta si può dire che (sempre come concetto) assomiglierà abbastanza alla Ford S-Max.

    Audi A3 V3

    Una station wagon di grandi dimensioni e caratterizzata da una linea filante e sportiva che attirerà gli amanti delle vetture ad alte prestazioni. Il listino motorizzazioni offrirà gli stessi propulsori delle altre versioni dell’A3: troveremo quindi i moderni e performanti benzina TFSI e diesel TDI che sarà possibile abbinarli alla trazione anteriore oppure all’integrale quattro (con giunto haldex di terza generazione). Non mancherà l’ottimo cambio automatico doppia frizione S-Tronic, proposto in alternativa ai manuali a cinque e sei marce, che si adatterà senza problemi alla guida in souplesse oppure a quella più sportiva magari in un percorso tortuoso. Su strada offrirà il confort di marcia tipico delle ultime Audi: i fruscii saranno praticamente inesistenti e l’insonorizzazione dell’abitacolo ai massimi livelli garantiranno viaggi nel più totale relax.
    Non verrà mortificato neppure il piacere di guida. Sempre le ultime indiscrezioni affermano che gli ingegneri di Ingolstand avrebbero deciso di inclinare all’indietro di 12° i propulsori per ridurre al massimo lo sbalzo anteriore della vettura e ottimizzare il bilanciamento dei pesi. Allo stesso tempo si andrebbe ad abbassare il baricentro: tutto a vantaggio della tenuta di strada e del piacere di guida.

    Per ora non si sa altro sulla monovolume dai Quattro Anelli: i prezzi dovrebbero aggirarsi attorno ai 30-35 mila € e si differenzierebbero tra la versione a sei posti e la più turistica a sette. La lista di optional sarà come quella delle altre vetture della Casa tedesca: praticamente interminabile ma per quelli che non badano a spese consente di cucirsi letteralmente addosso l’auto. L’arrivo sul mercato, sempre stando alle voci di corridoio non ancora confermate né smentite da Ingolstadt, sarebbe previsto entro la fine del 2015.

    887

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAnticipazioni AutoAudiAudi A3Auto 2015Auto nuoveMPVTeaser
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI