Salone di Parigi 2016

Audi A6 e A7 Sportback Competition: prezzo e scheda tecnica del motore Tdi “pompato” [FOTO]

Audi A6 e A7 Sportback Competition: prezzo e scheda tecnica del motore Tdi “pompato” [FOTO]

Audi A7 Sportback e Audi A6 Competition sfoggiano un motore turbodiesel 3 litri potenziato fino a 326 cavalli e dettagli stilistici unici

da in Audi, Audi A6, Audi A7, Auto 2015, Auto di lusso, Berline, Motori auto
Ultimo aggiornamento:

    Probabilmente non è l’aggettivo che viene subito in mente quando pensi a lei, alla Audi A7 Sportback. L’imponente berlina-coupé quattro porte si è recentemente aggiornata nel look, adesso arriva un surplus di vitamine anche per il motore tre litri biturbo diesel da 3 litri. Possono cambiare l’essenza di un’auto 6 cavalli? Difficile crederlo, così i 326 espressi dal nuovo step del motore Tdi sono da leggere più come una riserva di potenza aggiuntiva, che non come un vero drastico balzo in avanti nelle prestazioni. La coppia resta invariata, con 650 Nm disponibili tra i 1400 e 2800 giri/min, con anche in questo caso un “tesoretto” di 20 Nm, da giocarsi in overboost.

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA OTTOBRE 2016

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA OTTOBRE 2016

    Le prestazioni della Audi A7 Sportback Competition descrivono un mondo fatto di 5.1 secondi per passare da zero a cento orari – il che significa 2 decimi più veloce di prima – mentre la velocità massima dovrebbe ricalcare quella del 3 litri standard, ovvero, 250 km/h. Quanto agli interventi apportati per guadagnare la potenza extra, i tecnici Audi parlano di interventi su alberi a camme e il sistema di sovralimentazione.
    Trazione integrale Quattro e cambio automatico 8 marce sono complementi di serie al Tdi potenziato, che riesce a consumare un nulla in meno nonostante la potenza aggiuntiva: 6.1 contro 6.3 litri/100 km. Come distinguerla, una Competition dalla Sportback “normale”? Detto delle tinte carrozzeria disponibili (sono quattro, dal grigio Daytona al rosso Misano, dal blu Sepang al grigio Nardò), balzano subito agli occhi i particolari in nero opaco, a partire dalla calandra single-frame e le calotte degli specchietti retrovisori.

    L’assetto è stato rivisto, abbassando di 20 millimetri il corpo vettura, che poggia su cerchi da 20 pollici con un disegno originale a cinque razze e gommatura 265/35 R20. Altra peculiarità stilistica, oltre alle pinze freni rosse, le targhette V6 T posizionate appena dietro ai passaruota anteriori.
    Tra gli optional troviamo tutti gli accessori lanciati sulla A7 Sportback ristilizzata recentemente, quindi i fari Matrix led, l’infotainment con navigatore MMI e il Night Vision Assist.

    A bordo, il pacchetto S-Line prevede sedili sportivi in pelle di serie, a scelta in due colorazioni (neri o grigi) e altrettante cuciture a contrasto (rosse o grigie).

    In Italia arriva con un prezzo di 77.410 euro, poche centinaia di euro meno dell’allestimento Business Plus. A farle compagnia, con la medesima dotazione tecnica, ci sarà anche Audi A6 Competition, proposta sia con carrozzeria berlina che Avant. I prezzi in questo caso sono fissati in 70.200 e 72.600 euro. Il differenziale di prezzo rispetto al vertice della gamma turbodiesel 3.0 si amplia, toccando i 3.400 euro.

    MODELLO NON PIU’ IN LISTINO DA OTTOBRE 2016

    479

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AudiAudi A6Audi A7Auto 2015Auto di lussoBerlineMotori auto Ultimo aggiornamento: Lunedì 26/09/2016 11:35

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI