Audi Q7 Quattro 3.0 diesel: tuning by Kahn Design [FOTO]

da , il

    Quello che potete vedere tra le immagini in galleria non è altro che una rivisitazione sportiva del grande SUV di Casa Audi: il Q7. Per l’occasione ha preso mano il tuner tedesco rinomato e conosciuto a livello internazionale quale Kahn Design proponendoci ora una vettura che sarà equipaggiata con un 3.0 litri TDI V6, con lo scopo di far emergere in maniera rilevante tutti i particolari estetici tipici di una vettura che vuol dare il massimo in tema di sportività.

    La colorazione scelta per la carrozzeria è il “delicato”, ma sempre di degna elegNuoanza, bianco micalizzato denominato Glacier pearl white. Questo Q7 inoltre sfoggia un interessante marcamento dei profili delle fiancate, maggiorando quindi la dimensione della larghezza con un pacchetto aerodinamico composto da nuovi archi dei parafanghi chiaramente ridisegnati, delle nuove prese d’aria che favoriscono anche una buona uscita dei flussi, il tutto quindi mirato ad un’aerodinamica senza precedenti nel mondo del tuning dei SUV, specie di queste importanti dimensioni. Ultima, ma non certo ultima, la novità nella parte terminale della vettura che vede campeggiare al di sopra del lunotto un alettone di dimensioni considerevoli, specie a primo impatto visivo.

    Generalmente ci soffermiamo sempre verso la fine degli articoli nel parlarvi delle ruote che monta la vettura in questione ma qui invece, eccezione alla regola, lo facciamo ora, nel bel mezzo della descrizione. Nel mondo del tuning la gommatura che equipaggia la vettura è uno degli elementi simbolo, alle quali certo non si può che buttare l’occhio ed interessarsi dei pollici che monta. Qui parliamo di ruote con cerchi in lega con sigla RSX e realizzate, nel loro design e nella loro composizine, direttamente dal tuner che ne firmerà poi l’intera Audi Q7: Afzal Kahn ovviamente della Kahn Design. Le dimensioni sono accattivanti e che certo non passeranno inosservate: si parla di 9.5 per 22 pollici per quanto riguarda quelle davanti e 10.5 per 22 pollici nel retro: i pollici quindi non cambiano ma varia la larghezza del battistrada per una miglioria delle performance nel momento in cui si è alla guida della Q7 by Kahn Design. Di solito non sempre le ruote sfoggiano lo stemma del marchio della vettura ma questa volta Kahn lo consente in opzione: il cliente in questione infatti avrà la possibilità, a seconda dei propri gusti, se far posizionare i quattro anelli (simbolo Audi) o meno, che chiaramente saranno collocati al centro dei cerchi stessi.

    Rimaniamo sempre ad ammirare la vettura dall’esterno. Altre particolarità che balzano subito in primo piano sono i vetri oscurati (compreso il tettuccio apribile), le vie di flusso dell’aria collocate appena dietro dei parafanghi anteriori, le pinze dei freni rifinite addirittura in “oro liquido” che, data la colorazione bianco perlato del SUV donano quella dote in più per esser considerata un’auto lussuoreggiante oltre che sportiva. La griglia anteriore ed alcuni dettagli del paraurti accompagnano invece, nella loro colorazione grigio perla opaco, l’aria sportiva, tanto quanto le nuove luci diurne con tecnologia a LED.

    Accomodandoci all’interno di quest’Audi e si scorge di primo acchitto che gli optional sono gli stessi della Q7 in versione S-Line e la dotazione si amplia con nuove soglie in acciaio, un’innovativa strumentazione con profili e decorazioni di colore rosso e panna, la pedaliera che, come vedrete dalle foto, è ora traforata in alluminio ed infine i sedili: rivestiti per l’occasione in pelle nera con profili rossi.

    Andando a parlare della meccanica della vettura, in primo luogo dobbiamo far presente che la modalità dell’assetto cambia poiché debutta per il Q7 in questa veste sportiva un dispositivo elettronico di abbassamento e degli ammortizzatori che consentiranno al conducente anche il controllo del rollio. Per quanto ne concerne il propulsore, questo SUV sarà spinto dal diesel 3.0 (2967 cm3) V6 TDI con una potenza erogata massima di 233 cavalli, uno scatto da vettura ferma fino ai 100 chilometri orari in 8.4 secondi e disponibile con cambio tiptronic a sei marce con il tecnologico Dynamic Shift Program (DSP).

    Infine, per quanto riguarda il prezzo di questo allestimento, si parla di 77.180 euro (al cambio monetario attuale) ma non è finita qui. In dotazione a quest’opera di tuning gli ingegneri della Kahn Design prevedono a lanciare sul listino anche ulteriori personalizzazioni, sempre a discrezione dell’acquirente e secondo le proprie esigenze.