Audi R8 Limited Edition, 30 esemplari con la pelle di squalo [FOTO]

da , il

    Quello delle supersportive è un segmento che non soffre la crisi, così Audi ha pensato bene di lanciare sul mercato cinese la R8 Limited Edition. Appena 30 esemplari per la clientela dagli occhi a mandorla, disposta a spendere cifre apparentemente illogiche.

    L’esclusività si paga (e tanto), visto che rispetto a una “normale” Audi R8 la Limited Edition richiede un assegno di 141 mila euro più pesante. Per chi ignorasse il listino Audi, serviranno 317 mila euro al ricco acquirente cinese che deciderà di metterla in garage.

    D’accordo, c’è la tiratura limitatissima a giustificare un’ampia fetta di quella forbice così ampia. Certo non le prestazioni, ferme a numeri importanti (315 orari di velocità massima e uno zero-cento da 3″6) e rese possibili dal motore V10 5.2 litri e 525 cavalli, con 530 Nm di coppia massima e cambio doppia frizione S-Tronic 7 marce.

    La R8 Limited Edition si deve apprezzare nei dettagli per comprendere quanto sia speciale. Anzitutto il colore. Comunemente lo definiremmo bronzo mentre in Audi lo chiamano Cool Nordic Gold e riesce a esaltare gli altri tocchi raffinati pensati per i 30 fortunati clienti. Sul frontale, messa da parte la calandra con griglia fin troppo geometrica – in contrasto con il recente restyling -, sfoggia due piccoli baffi in fibra di carbonio, alle estremità del paraurti, utili per garantire carico aerodinamico e stabilità. Lungo la fiancata, l’impiego del composito è per i gusci degli specchietti e la fascia verticale davanti alle ruote posteriori, elemento chiave nel design della R8. I cerchi in lega sono da 19 pollici, con un disegno a cinque razze particolarmente elaborato. Per concludere il contrasto tra carrozzeria e carbonio, al posteriore c’è un’ala fissa, con il diffusore a completare il comparto aerodinamico.

    Volendosi fermare qui, la Limited Edition avrebbe sì tocchi unici, ma poca cosa per restare davvero impressa nella mente degli appassionati. Così ci pensano gli interni a segnalare la vera chicca della supercar Audi. Detto dei sedili in alcantara, delle maniglie delle portiere in fibra di carbonio, della leva del cambio con inciso il numero dell’esemplare, sono i fianchetti delle portiere in pelle di squalo – al pari degli altri inserti – a sancire l’assoluta originalità del progetto.

    Resta un giocattolo per ragazzi viziati (e facoltosi), non c’è dubbio, la R8 Limited Edition; pensata per esaltare l’io di nuovi ricchi alla ricerca dell’ultimo modello che confermi il loro status.