Ausiliari del Traffico: questi i limiti loro imposti dalla Cassazione

Ausiliari del Traffico: questi i limiti loro imposti dalla Cassazione
da in Monovolume
Ultimo aggiornamento:

    Ausiliari del traffico

    Ecco un utile promemoria per chi ancora non è a conoscenza dei limiti imposti dalla Legge in materia di traffico agli Ausiliari del Traffico, soprattutto alla luce della recente sentenza della Cassazione secondo la quale queste “figure” possono essere autorizzate a multare gli autoveicoli all’interno delle aree dagli stessi controllati.

    Pertanto, gli Ausiliari del Traffico potranno multare al verificarsi di queste situazioni di cui agli artt.:
    Art 157 Codice della Strada – Comma 4
    Su strada urbana a senso unico, lasciava il veicolo in sosta irregolare lungo il margine opposto della carreggiata senza che rimanesse uno spazio sufficiente alla manovra per la fruibilità del parcheggio ( e comunque non inferiore ai 3 metri di larghezza ).

    Art 157 Codice della Strada – Comma 5
    In zona di sosta a pagamento collocava il veicolo in modo difforme alla segnaletica orizzontale occupando più di uno spazio.
    Fuori dagli spazi predisposti in area immediatamente limitrofa in modo da creare intralcio alla fruibilità del parcheggio.

    Art. 158 Codice della Strada – Comma 2 Lettera B
    Sostava il veicolo indicato nell’area di concessione: sul passaggio pedonale ostacolando la concreta fruizione del parcheggio a pagamento.
    Sul passo carrabile ostacolando la concreta fruizione del parcheggio a pagamento.

    Att. 158 Codice della Strada – Comma 2
    Lasciava il veicolo indicato in seconda fila in modo da impedire l’accesso o lo spostamento ad altro veicolo regolarmente in sosta.
    Art.

    158 Codice della Strada – Comma 2 lettera C
    Lasciava il veicolo indicato, in sosta nello spazio riservato alla fermata o sosta di veicoli per persone invalide, nell’area di concessione.

    Non è consentito, agli ausiliari del traffico, multare gli autoveicoli in tutte quelle violazioni fuori da quelle già previste, compreso il transito sulle corsie preferenziali, che sono al di fuori della competenza di questi lavoratori. Sono autorizzati a multare in tutti i casi di violazione al Codice della Strada, invece, Polizia Stradale, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale.

    388

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Monovolume
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI