NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto a metano: conviene, ma dove rifornire?

Auto a metano: conviene, ma dove rifornire?

Secondo uno studio della Bocconi se le auto a metano aumenteranno con questo ritmo, le emissioni nocive si ridurranno del 25%

da in Auto a Metano, Impianti Metano, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Auto a metano

    Gli incentivi ci sono, peccato che manchi la rete distributiva. Per dirla con parole semplici, se decidete di comprare un auto a metano la pagherete di meno, ma dopo un paio di giorni vi accorgerete di non sapere dove andare a rifornire. Gli impianti di distribuzione del carburante scarseggiano e non è facile ovviare a tale carenza. Il problema sussiste sia per il metano che per il GPL, la cui richiesta è aumentata considerevolmente nell’ultimo anno.

    Secondo quanto dichiarato da Metanoauto, i rifornitori per vetture pulite sono appena 712 in tutta Italia e, tanto per cambiare, fortementemente concentrati nel centro-nord dello stivale. Lo stato non sembra essere sensibile al problema, e continua a ostacolare lo sviluppo della rete con una burocrazia oltremodo appesantita.

    Nel mentre, fioccano le statistiche sulle conseguenze ambientali della mobilità sostenibile.

    Gli ultimi dati giungono dai ricercatori della Bocconi, che dipingono lo scenario futuro a fronte della riduzione delle emissioni nocive del 25%: accrescimento del benessere collettivo, minori costi di trasporto e abbattimento degli oneri sociali legati alle malattie provocate dall’inquinamento. Se le auto a metano cresceranno di numero secondo lo stesso ritmo che ha caratterizzato il mercato auto nel 2009, gli influssi positivi sulla società intera saranno innegabili, grazie a una riduzione delle emissioni nocive nell’atmosfera pari al 25%.

    Fra due anni le auto a metano saranno 1 milione e… come dicevamo prima, dove riforniranno?

    266

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto a MetanoImpianti MetanoMondo auto
    PIÙ POPOLARI