Auto a vapore fascino antico, ma qualcuno vorrebbe rivalutarle

Auto a vapore fascino antico, ma qualcuno vorrebbe rivalutarle
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Auto a vapore

    L’auto a vapore, bisognerebbe far resuscitare Stanlio e Ollio per ricordarla meglio, questo surrogato fra un’automobile e una locomotiva , buffa e schioppettante com’era…. ma sicuramente preziosissimo mezzo antesignano dei moderni motori a scoppio.

    Ma c’è chi addirittura pensa che sia ingiusto relegarli solamente nei musei ma che anzi sarebbe persino entusiasmante assistere ad una competizione fra modelli polverosi e incerti nei movimenti. Vero è che noi, appartenenti all’epoca dei computers, delle tv digitali e di ogni altra diavoleria del nostro millennio, non sappiamo che le automobili a vapore, diffusissime negli anni trenta, avevano prestazioni di tutto rispetto ed erano affidabili per i tempi, insomma, avevano ben poco da invidiare alle nostre auto, tecnologia a parte.

    Purtroppo e questo ne decretò la fine, soffrivano di un problema insormontabile; per metterle in moto e farle muovere richiedevano tempi estremamente lunghi, visto che prima bisognava fare andare in ebollizione l’acqua.

    E così, mentre nel Regno Unito qualcuno, come detto, organizza gare per auto a vapore, c’è chi pensa che attualmente, con le nuove caldaie e i nuovi bruciatori, sia possibile costruire auto a vapore con potenze ben oltre i 200 cavalli per auto dalle linee che potrebbero essere oggi moderne per i ridotti ingombri e con degli accorgimenti meccanici in grado di raggiungere o addirittura superare i 300 chilometri orari, con la stessa sicurezza delle vetture attuali se si sfruttasse anche per le auto a vapore la stessa tecnologia moderna.

    Staremo a vedere!

    269

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI