Auto al centro del redditometro del Fisco

Anche le automobili saranno incluse nel redditometro del Fisco

da , il

    Auto erklimmt Eurohürde

    Le auto faranno parte del redditometro del Fisco, il metro di valutazione che si utilizza per calcolare il reddito di un soggetto e di conseguenza le tasse che deve pagare. I dettagli definitivi saranno messi a punto dall’Agenzia delle Entrate entro la prossima settimana, ma si prevedono nuove tasse anche per il mondo dei motori, già ampiamente tartassato da più parti ultimamente. Questa è una brutta notizia per tutti gli automobilisti che dopo il superbollo e i continui aumenti del prezzo dei carburanti non ci voleva proprio.

    Non bastavano gli aumenti del bollo, l’auto sarà una delle principali voci del redditometro che sta per essere a punto a punto e che sarà presentato tra qualche giorno. Quello che si sa attualmente è che in un primo periodo lo strumento dovrebbe partire in via sperimentale e dovrebbe trattarsi di un sistema con circa 100 voci significative di spesa, che saranno tutte divise per macrocategorie applicate a undici tipi di famiglia. Il redditometro, che la prossima settimana sarà presentato alle categorie, misurerà quella che è la corrispondenza tra il reddito dichiarato di un soggetto e quelle che sono le spese effettuate da questo, puntando l’attenzione su alcune voci in particolare.

    Diventa in questo modo certo che anche l’automobile, insieme a barche, immobili, iscrizione ai circoli, viaggi, avrà un ruolo importante nella valutazione di determinati criteri di pagamento delle tasse. Gli automobilisti sperano però che questa volta i parametri che saranno utilizzati dal Fisco per accertare determinati valori, siano realistici perchè in Italia sta diventando un problema anche avere un’automobile, in particolar modo per i costi che ciò comporta.