NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto cinesi, inquinano meno di tutte le altre al mondo

Auto cinesi, inquinano meno di tutte le altre al mondo
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Inquinamento in Cina

    E chi l’ avrebbe detto, le automobili cinesi sono le meno inquinanti al mondo, ovvero, le Leggi in vigore in Cina che regolano le emissioni dannose delle auto sono più rigide che in altre parti del mondo, addirittura anche rispetto agli Stati Uniti, al punto che, per effetto di una normativa entrata in vigore nel luglio scorso, qualunque autovettura costruita in Cina, dovrà percorrere non meno di 30 miglia con un gallone di benzina.

    In America il limite è fissato a 28. La notizia coglie in tanti di sorpresa, se solo consideriamo che siamo abituati a pensare alle industrie cinesi come ad un mercato senza regole e limiti. Eppure, almeno in fatto di auto, fa piacere apprendere questa novità. Il parco auto circolante in Cina, oggi calcolato in 25 milioni di automobili è destinato in un ventennio a diventare di 250 milioni di unità, quindi, bene han fatto, i cinesi, a considerare il negativissimo impatto ambientale dell’anidride carbonica nell’atmosfera, responsabile, come si sa, dell’effetto serra, se, oltretutto, pensiamo anche alla grossa spinta ai consumi e alla produzione industriale di questo popolo emergente costituito da un miliardo e cinquecentomila persone.

    A dimostrazione della strada intrapresa dalla Cina, lo dimostrano le stesse parole del ministro dell’ambiente cinese, Pan Yue che informa, «Nelle grandi città i bambini respirano un´aria così inquinata che le radiografie ai loro polmoni sono identiche a quelle di chi fuma due pacchetti di sigarette al giorno». Importante a questo punto l’aver capito che oltre ad un danno obiettivo sulle popolazioni, per effetto dell’inquinamento atmosferico, soprattutto per chi vive nei grossi conglomerati industriali, un danno economico si riverbera anche sull’economia dell’intero Paese, se solo si pensa ai costi sociali ed economici delle malattie correlate all’inquinamento atmosferico.

    Al punto tale, per la Cina, di superare la stessa America in fatto di tutela ambientale, considerato che gli Stati Uniti non hanno ancora aderito al Protocollo di Kioto

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
    PIÙ POPOLARI