Motor Show Bologna 2016

Auto diesel più vendute in Italia nel 2016, la classifica

Auto diesel più vendute in Italia nel 2016, la classifica
da in Auto 2016, Auto nuove, Classifiche auto, Mercato Auto
Ultimo aggiornamento: Venerdì 18/11/2016 16:36

    auto più vendute diesel

    E’ la motorizzazione con la quota di mercato maggioritaria e la classifica delle auto diesel più vendute in Italia nel 2016 propone un interessante mix di marchi e carrozzerie, con l’inevitabile sbilanciamento verso i suv. Le auto diesel sono costantemente sopra il 55% di quota, vediamo quali sono le 10 auto preferite dagli italiani.

    10. Dacia Duster

    Arretra decima, Dacia Duster nella classifica delle auto diesel più vendute. Da gennaio a settembre ne sono state vendute 15.400, con quella che è l’unica motorizzazione a gasolio disponibile, seppur proposta in due diversi livelli di potenza e trazione. Il motore 1.5 dCi di casa Renault è noto, viene offerto in versione 90 o 110 cavalli ed è l’alternativa da preferire, rispetto alle motorizzazioni benzina aspirate. Lunga 4 metri e 32 centimetri, ha un listino molto interessante, che ha decretato il successo del marchio in Italia. Si parte da 12.900 euro per una Duster 1.5 dCi 90 cavalli trazione anteriore in allestimento, però, davvero essenziale e spartano. Il top di gamma si ferma a 19.050 euro, con 1.5 dCi 110 cavalli e trazione integrale, in allestimento SL Urban Explorer.

    9. Hyundai Tucson

    New entry nella top ten, sul filo di lana della chiusura del semestre, Hyundai Tucson fa un passo avanti nel rilevamento dopo 9 mensilità. L’interessantissimo suv compatto propone un look deciso e molto piacevole, abbinato a quattro diversi livelli di potenza con motori diesel. Due 1.7 CRDi e due 2.0 CRDi: trazione anteriore per i millesette, integrale per i duemila, con il cambio automatico di serie con la versione più potente, il 2.0 CRDI da 185 cavalli e 400 Nm. Paga qualcosa in termini di consumo, 6.5 litri nel ciclo misto contro i 5.2 litri dell’integrale 2.0 CRDI da 136 cavalli e 373 Nm. Più parchi gli 1.7 CRDi: il 116 cavalli ha 280 Nm e consuma 4.6 litri, il 141 cavalli da 340 Nm richiede 4.9 litri/100 km nel misto. Prezzi tra i 23.800 e 35.450 euro relativamente alla gamma diesel. Da gennaio a settembre sono stati venduti 16.200 Tucson in Italia.

    8. Renault Captur

    Un gradino sopra Tucson trova posto un altro crossover urbano, Renault Captur: ottava da inizio anno, grazie a 17.500 unità vendute. Spaziosa sia nell’abitacolo che nel baule, di serie ha un comodo divano scorrevole che si fa apprezzare nei lunghi viaggi. Alla guida è come una berlina nonostante l’altezza da terra di 20 centimetri. Il listino motorizzazioni a gasolio parte da 18.400 euro per la versione base e 22.650 euro per la più accessoriata, optional esclusi. Il meno potente è un 1.5 dCi da 90 cavalli che assicura 27.8 chilometri con un litro, l’altro è sempre un 1.5 dCi ma eroga 110 cavalli.

    7. Nissan Qashqai

    Il rinnovato crossover nipponico procede bene nel suo percorso di vendite, nel 2015 è stato a lungo il terzo modello più venduto tra le auto a gasolio. Nel 2016 riparte da una posizione di metà classifica, sesta a gennaio, diventa settimo nel semestre e si conferma dopo 9 mesi: 19.900 auto immatricolate. Sfrutta appieno la tecnologia Renault, proponendo i 4 cilindri dCi 1.5 e 1.6 litri, quest’ultimo il più moderno tra i due. Se l’1.5 dCi è un po’ datato, va anche detto come i consumi siano realmente irrisori: con 110 cavalli e ben 260 Nm di coppia assicura 3.8 litri/100 km nel ciclo misto, mentre l’1.6 dCi, disponibile con trazione integrale o due ruote motrici, stacca consumi di 4.4 litri/100 km. Potenza e coppia sono decisamente superiori: 130 cavalli e 320 Nm. I prezzi oscillano tra 22.500 euro (1.5 dCi base) e 32.700 euro (1.6 dCi 4WD).

    6. Fiat Panda

    Fiat Panda è la regina del suo segmento ma tra le auto a gasolio si assicura “solamente” la sesta posizione. Da gennaio a settembre si conta un complessivo di 22.000 vetture consegnate. La preferita è la Multijet II da 75 cavalli e 190 Nm. Con una mole molto contenuta, l’agilità e prontezza sono assicurate. Disponibile anche in versione integrale, ottiene consumi interessanti, pari a 3.9 litri/100 km (4.7 per la 4×4). I prezzi spaziano tra i 13.100 e i 20.400 euro della Panda Cross 4×4 per le versioni a gasolio.

    5. Volkswagen Golf

    E’ l’unica berlina compatta a gasolio presente in graduatoria. Volkswagen Golf si piazza quinta nel periodo preso in esame, grazie alle 22.500 consegne. Sul fronte motori, si parte dal 90 cavalli 1.6 Tdi, declinato anche in versione 110 cavalli, con 250 Nm di coppia contro i 200 Nm del 90 cavalli. Volendo, si può abbinare anche alla trazione integrale 4Motion l’1.6 Tdi 110 cavalli; per avere, invece, maggior spinta, il 2 litri 150 cavalli è l’alternativa ideale, con 320 Nm. Al vertice dell’offerta, infine, il 2.0 Tdi da 184 cavalli della GTD. Consumi sempre molto bassi, tra i 4.2 litri della GTD (4.7 litri/100 la 2.0 4Motion 150 cavalli) e 3.8 litri/100 km del millesei 90 cavalli. I prezzi? Da Golf. Si parte da 20.450 euro per raggiungere i 34.300 euro della GTD.

    4. Jeep Renegade

    Buon risultato ottenuto dalla sorella americana della 500X, la Jeep Renegade marca 23.900 esemplari immatricolati tra gennaio e settembre. Rispetto alla cugina dello Stivale si distingue per uno stile più squadrato e in linea con la tradizione Jeep. A listino pure versioni a trazione anteriore ma ad averla meglio sono quelle integrali. I motori sono gli stessi della 500X, un 1.6 Multijet da 120 ed il 2.0 Multijet declinato nelle potenze da 140 e 170 cavalli. I prezzi partono da 24.500 euro e arrivano a 32.800 euro.

    3. Renault Clio

    La quarta generazione della Renault Clio piace molto e nella classifica delle 10 auto a gasolio più vendute in Italia si aggiudica la terza posizione, con27.900 esemplari immatricolati. Il motore diesel è solo uno, il millecinque 8 valvole declinato nelle potenze di 75 e 90 cavalli. La coppia è vigorosa già sul 75 cavalli, con 200 Nm, ma potendo scegliere, la spinta e vivacità del 90 cavalli sono da preferire. I consumi, come già anticipato, sono sempre molto bassi, e raggiungono il valore di 3.2 litri/100 km con la versione Ecobusiness 90 cv, altrimenti con richieste tra 3.4 e 3.6 litri/100 sugli allestimenti classici. Prezzi competitivi, che partono da 15.550 euro e raggiungono i 20.600 euro. Lo start&stop è di serie sono sulla Ecobusiness e la Energy 90 cavalli.

    2. Fiat 500X

    Dalla testa alla classifica delle auto diesel preferite in Italia nel 2016 perde una posizione, Fiat 500X. Nei nove mesi del 2016 si assicura 31.300 consegne. Caratterizzata da uno stile simpatico e ispirata alla 500 standard, la X ha un piacevole look da fuoristradista particolarmente apprezzato sul mercato. Piacevole da guidare, risulta realizzata con cura ed un abitacolo comodo anche per cinque persone, la crossover compatta del Costruttore torinese è disponibile con due motori a gasolio, un 1.6 Multijet da 120 cavali ed un 2.0 Multijet da 140 cavalli, quest’ultimo disponibile anche con la trazione integrale. I prezzi per le varianti diesel partono da 22.750 euro e vanno fino a 30.650 euro.

    1. Fiat 500L

    E’ la più apprezzata in Italia, Fiat 500L turbodiesel. Strappa il primato alla 500X, con un totale di 32.400 immatricolazioni da inizio 2016. La garanzia di qualità arriva dai motori Multijet 1.3 e 1.6 litri offerti su 500L. Il più piccolo tra i due offre 85 cavalli e 200 Nm di coppia, soluzione interessante per chi non fa molti chilometri; quest’ultimi si indirizzeranno verso l’1.6 da 105 o 120 cavalli, in entrambi i casi con 320 Nm di coppia. Consumi interessanti, seppur non da prima della classe: si passa dai 4.8 litri/100 km della 500L 1.6 120 cavalli in versione Beats o Trekking fino ai 4.2 litri/100 km dell’1.3 Multijet II. Disponibile anche in configurazione 7 posti, 500L Living. Quanto ai prezzi, si spazia tra i 18.500 euro e i 26.000 della Beats Edition.

    1301

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI