Auto e Moto d’Epoca 2013: la trentesima edizione, numeri da record [FOTO]

Auto e Moto d’Epoca 2013: la trentesima edizione, numeri da record [FOTO]
da in Auto d'epoca, Auto e Moto d'Epoca, Salone auto
Ultimo aggiornamento:

    Si è conclusa domenica 27 ottobre la Fiera di Auto e Moto d’Epoca in programma a Padova e l’ha fatto nel migliore dei modi, chiudendo i battenti con cifre da record, come ad esempio il grandissimo afflusso di appassionati ed espositori arrivati da tutta Europa per assistere alla kermesse più importante al mondo di veicoli storici.
    Le stime contano più di 60.000 visitatori accorsi in quattro giorni di manifestazione, considerando che giovedì 24 ottobre è stato il giorno di presentazione esclusiva con ingresso ad un prezzo superiore. E’ stato anche un ottimo risultato per omaggiare i 30 anni di storia della rassegna veneta e sono stati tantissimi gli ospiti d’eccezione, tutti legati da un profonda passione: quella delle auto e delle moto di un tempo, che ancora oggi però si fanno apprezzare sotto i riflettori.

    IMG_0161

    A differenza di molte altre, la Fiera di Auto e Moto d’Epoca di Padova è ogni anno in continua crescita ed espansione: sempre più sono gli espositori e le vetture esposte, e chiaramente c’è ogni anno un numero sempre maggiore di visitatori. Anche quest’anno le grandi Case automobilistiche hanno partecipato alla fiera per confermare che: per avere un buon futuro serve un altrettanto ottimo passato, perché la storia non deve mai venire meno. Avere una grande tradizione alle spalle è sinonimo di sicurezza per il cliente di oggi, di chi si accinge all’acquisto di un nuovo veicolo, ed è per questo ad esempio che Mercedes ha allestito all’esterno dei padiglioni una vastissima area con vetture di prima e seconda mano, proprio per garantire quell’usato sicuro quasi pari al nuovo.

    Auto e Moto d’Epoca si è posizionata prima assoluta come kermesse a livello Europeo per numero di auto e di moto esposte: sono stati più di 3.600 i modelli in mostra di cui almeno 2.600 in vendita o messi all’asta in una superficie totale di circa 90 mila metri quadrati. Si consideri inoltre che all’asta o meno che questi veicoli siano, ogni anno trovano, la maggior parte, un acquirente italiano o estero. 500 il numero dei ricambisti presenti da ogni parte d’Italia e d’Europa.

    IMG_0173

    Modelli esclusivi quelli in esposizione come ad esempio la Jaguar di Diabolik, la Mercedes 600 Limousine di Jean Louis Trintignant, le Porsche del film Risky business con Tom Cruise, la Maserati 350 GTI di Miranda Martino, la Thunderbird di Adriano Celentano o la Isorivolta IR 300 di Gianni Marzotto.

    In una rassegna dedicata ai veicoli d’un tempo, non sono mancate le presentazioni di nuovi modelli e tutte le iniziative legate al mondo dell’auto contemporanea, che hanno coinvolto alcuni tra i marchi protagonisti assoluti della storia dell’automobilismo insieme ai loro club.

    Porsche ha festeggiato i 50 anni della 911

    M12_4773(2)

    Non lo ha fatto solamente quì alla fiera di Padova poiché è ormai da tempo che il brand tedesco Porsche si aggira in diverse location (30 finora) per omaggiare i cinquant’anni di onorata carriera della sua coupé 911 ma proprio questa kermesse è stata invece il luogo per la presentazione ufficiale della Porsche 911 “50 Years”, della 911 GT3 CUP pronta per l’edizione 2014 (foto sopra) ed inoltre per l’esposizione della Porsche 911 RSR del Porsche Museum, posizionatasi seconda alla Targa Florio del 1973.

    Mercedes ci ha invitati a nozze, tre gli anniversari

    2780_568650153208092_336103660_n

    Ancora una volta non è passato inosservato il marchio della Stella a tre punte, Mercedes-Benz che anche quest’anno si è presentato al centro dell’attenzione con ben tre festeggiamenti di gran classe. A questa trentesima edizione del Salone Auto e Moto d’Epoca di Padova c’è stato tanto spazio per raccontare la storia della lussuosa ammiraglia Classe S da poco lanciata nel mercato nella sua nuova generazione e per l’occasione è stata aperta al pubblico per poterla visionare anche dentro con spiegazioni circa le nuove funzionalità e tutte le nuove tecnologie sviluppate, affiancata sin dalla sua prima generazione del 1972. Mezzo secolo di storia anche per Mercedes Pagoda ed inoltre i primi trent’anni dal momento in cui Mercedes propone un parco usato ultragarantito. Per la prima volta viene utilizzato come servizio navetta il leggendario Mercedes 0 3500 che esce direttamente dal Museo di Stoccarda.

    Buona la prima… per BMW

    Per la prima volta in tutta la storia il marchio bavarese Bmw ha partecipato alla fiera di Padova presentando due nuovi modelli: trattasi del SUV X5 e della nuova coupé Bmw Serie 4, ed in stretta collaborazione con il Bmw Auto Club Italia ha esposto anche modelli come una Roadster del 1937 ed il concept di Bmw Z1 sviluppato da Zagato.

    Le competizioni secondo Audi: i modelli che hanno scritto la storia

    Altri tedeschi presenti erano quelli di Audi con la divisione sportiva Audi Sport Club Italia che hanno avuto l’occasione per esporre al pubblico le Audi che in pista hanno fatto la storia come le A4 e Audi 80 assieme all’esclusiva R18 che al circuito di Le Mans è stata la protagonista assoluta nella famosa 24 Ore negli ultimi due anni, spazio poi anche per la Nuova Audi R8 sia in versione V10 Plus che quella dedicata alle competizioni su pista.

    Brand italiani di successo

    IMG_0311

    Presenti poi anche Maserati, Ferrari e Lamborghini per quanto riguarda i brand italiani con le presentazioni rispettive della nuova Ghibli accompagnata dall’antenata generazione oltre che da altre vetture della Casa italiana come la 3500 GT Vignale, la Ghibli SS Coupé e la Maserati 6CM; in esposizione alcune tra le più famose e rinomate vetture del “cavallino rampante” in tema con il Museo emiliano e grande area espositiva anche per il marchio del Toro che ha esposto modelli come la Miura, Gallardo SuperVeloce, Gallardo SuperLeggera e altri modelli d’un tempo.

    Peugeot: sportività sinonimo di GTi

    IMG_0314

    I francesi di Peugeot non si son fatti scappare l’occasione, come l’anno scorso, per presentazioni di successo come quello della Nuova 208 GTi dotata del 1.6 da 200 cavalli di potenza affiancata alla 205 GTi degli anni ’80. Oltre a quest’ultimo pezzo di storia erano presenti sullo stand anche una Peugeot 205 GTi 1900 di serie, una delle pochissime 205 GTi Gutmann e la mitica 205 Turbo 16.

    Jaguar ha fatto il pieno di stile e ritorno al passato

    IMG_0401

    Infine Jaguar. La Casa di origine inglese ha portato alla kermesse padovana l’ultima nata: proprio la Nuova XK MY 2014 ed in esclusiva anche la Nuova F-Type S affiancata dalla prima generazione di F-Type, quella “cresciuta” assieme a Diabolik.

    Povere ma belle

    IMG_0386

    All’esterno degli stand tantissime le vetture d’epoca facenti parte del concorso “Povere ma belle”. Per partecipare a questo concorso d’eleganza, le vetture devono avere un’età superiore ai 25 anni e con un prezzo inferiore ai 12.000 Euro. Nella giornata conclusiva di domenica c’è stata la premiazione di una Fiat 500 F, la primissima generazione del mito italiano tutta restaurata nei minimi dettagli, portata all’originale e mantenuta con estema cura.

    TUTTO IL PROGRAMMA DELL’EDIZIONE 2013

    Venerdì 25: premiazioni e conferenze

    dscf2504

    Nella giornata di venerdì sono stati tanti gli appuntamenti di premiazioni come ad esempio quello andato in scena alle ore 17 che ha visto l’annunciazione della prossima edizione della Coppa d’Oro delle Dolomiti. Questa è una delle competizioni di maggior rilevanza per le auto storiche: si tratta di una gara di regolarità su strade di montagna. In mattinata c’è stato un incontro con organi competenti per sensibilizzazione all’educazione stradale, l’evento si chiama “Una strada per la vita, una vita per la strada” e son stati partecipi molti studenti di Padova e rappresentati delle istituzioni locali come anche Luigino Baldan, Presidente Automobile Club Padova; Ferruccio Macola, Presidente della Fiera di Padova e Cristina Chinello, giornalista de Il Mattino di Padova. A metà pomeriggio, verso le ore 15 c’è stata la tavola rotonda e l’incontro è chiamato “Classiche: il valore aggiunto per vincere la crisi – I benefici che il mercato dell’auto moderna trae dai valori della tradizione e della storia dell’industria Automobilistica”, presenti Angelo Sticchi Damiani, Presidente Automobile Club d’Italia; Mario Baccaglini, Presidente Intermeeting; Antonio Cernicchiaro, Direttore Relazioni Istituzionali UNRAE; Filippo Pavan Bernacchi, Presidente Federauto; Mauro Gentile, Direttore Press Office Porsche Italia Spa; Antonio Ghini, Direttore Museo Ferrari; Eugenio Franzetti, Direttore Relazioni Esterne Peugeot; Marco Ruiz, Responsabile Publishing and Special Events Mercedes-Benz; Fabio Collina, Responsabile Maserati Classiche e rappresentanti dei marchi Audi, Jaguar, e BMW.

    Sabato 26: premiazioni, conferenze e presentazioni

    dscf2557

    La giornata di Sabato 26 ottobre invece è partita con le premiazioni alle ore 10 delle Serie Ufficiali ACI-CSAI 2013 per i Trofeo A112 Abarth, Challenge Rally auto storiche e Trofeo Tre Regioni. Un’ora più tardi è andata in scena la presentazione ufficiale di tutte le novità della Winterace, ossia la gara di Regolarità Classica CSAI in programma a Cortina d’Ampezzo i prossimi 20, 21 e 22 febbraio. Dopo pranzo, alle ore 14, ci son state le consuete premiazioni per la categoria “auto utilitarie e berline” del concorso “Povere ma belle” indetto da “Auto e Moto d’Epoca” e dalla rivista “Ruoteclassiche”. Alle ore 15 grandissimo evento per l’incontro con “I grandi campioni rally di ieri, oggi e domani”, ospiti d’eccezione Sandro Munari, Miki Biasion, Giandomenico Basso ed Umberto Scandola. Rimanendo in tema di grandi sportivi che hanno dato una svolta alla storia del marchio Lancia lasciandone l’impronta dalle ore 16, allo stand ACI, c’è stata la presentazione del rinomato volume “Reparto corse Lancia – La genesi di un mito raccontata da un protagonista” degli autori Gianni Tonti ed Emanuele Sanfort. Annunciavamo appunto presentazioni ufficiali di vetture prossime al debutto nel mercato italiano, parliamo nello specifico questa volta del marchio bavarese BMW che per l’occasione Sabato, grazie al raduno internazionale Bmw Z1, ha presentato al pubblico anche la nuova generazione di Bmw X5 oltre alla neonata Bmw Serie 4 Coupé accompagnate da una vettura d’eccezione come una Roadster del 1937.

    Domenica 27: festeggiamenti, ringraziamenti e auto all’asta

    IMG_0373

    L’ultimo giorno, domenica 27 ottobre, è stato dedicato al festeggiamento dei cinquant’anni della carriera di Porsche 911. La cittadina veneta è altresì di rilevanza per il brand tedesco poiché è sede della Porsche Italia e saranno ben 400 le Porsche 911 in rappresentanza. Altre novità saranno presenti allo stand Audi, dipartimento Sport Club Italia, nel quale è stato protagonista il grande pilota Dindo Capello che per anni è stato alla guida delle vetture da rally della Casa dei Quattro Anelli e dalle 10 del mattino fino alle ore 19 le vetture del concorso d’eleganza “Povere ma belle” sono state esposte anche all’esterno dei padiglioni, nel viale centrale. Queste vetture devono avere due caratteristiche fondamentali: un valore di mercato inferiore ai 12.000 Euro ed un’età di oltre 25 anni.
    La fiera è terminata presso l’area Congressi, luogo nel quale è stata battuta l’asta all’inglese, ossia a rialzo, di mezzi e accessori d’epoca.

    2073

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto d'epocaAuto e Moto d'EpocaSalone auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI