Auto elettrica da una vecchia 500

da , il

    La Fiat 500 elettrica

    Un?associazione senza scopo di lucro, la Eurozev, che si occupa di convincere produttori ed utenti a trasformare le auto alimentati con motori tradizionali in elettrici a zero emissioni inquinanti, ha presentato una vecchia Fiat 500, che si dotava dell?antico motore a due tempi, in una moderna vettura elettrica.

    L?Associazione in quella occasione ha dato anche spunti e notizie utili per procedere alla trasformazione e ottenere anche, da parte delle Autorità competenti, l?autorizzazione per poter circolare. Così come, ha dimostrato l?Associazione, procedere alla trasformazione da un tipo di propulsore ad un altro è impresa non complicata per chi vuole eseguirla in proprio. Per quanto riguarda i costi dell?operazione, invece, l?associazione specifica che: . “Se siete dei fissati del recupero/riciclo, dei fissati del bricolage elettrico, avete tempo e pazienza a volontà e infine riuscite, in qualche modo, a farvi immatricolare il trabiccolo, potrebbe costare un paio di migliaia di euro (meno se siete cosi bravi da farvi un controller da soli, riuscite a cannibalizzare il motore di un ascensore dimesso, trovate quà e la i componenti elettronici e riuscite ad assemblarli senza finire arrostiti/fulminati etc. etc). “

    E per quanto concerne i costi, più probabilmente, si va da circa 5000 euro circa 12.000 euro con componenti di buona qualità e di marche note.Così come è da tenere presente che un?auto elettrica non richiede filtri olio, aria, tagliandi periodici, candele, revisione iniettori, marmitte catalitiche e quant?altro, fatto che implica un risparmio notevolissimo.