NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto elettrica: l’Unione Europea la incentiverà sempre di più

Auto elettrica: l’Unione Europea la incentiverà sempre di più
da in Auto Elettriche, Blocco traffico, Mondo auto, Sicurezza Stradale
Ultimo aggiornamento:

    l’auto elettrica sempre più incentivata a livello europeo

    Mai come in questo periodo l’Unione Europea incentiva e incoraggia la diffusione di auto verdi nel Vecchio Continente, per far ciò sostiene l’industria dell’auto invogliandola a ricorrere a tecnologie verdi al punto che se oggi in tutto il mondo vi sono 800 milioni di veicoli e nel 2020 questi diventeranno un miliardo e seicentomila fino a giungere a due miliardi e mezzo nel 2050, si capisce bene che il problema è sentito stante il fatto che l’auto, almeno così come è realizzata oggi rappresenta un rischio ambientale notevole, ne deriva che gli sforzi volti alla tutela del pianeta si dovranno orientare verso un parco auto mondiale molto cospicuo e dunque gli sforzi dovranno essere quanto mai rilevanti ed estesi a tutte le Nazioni.

    Le strategie volte alla tutela ambientale partono dall’Unione Europea che porta a conoscenza del resto del mondo, il cammino che si vuole affrontare nel medio, lungo termine passando per quell’innovazione delle tecnologie verdi il cui primo passo sembra sempre più essere rappresentato dall’auto elettrica. Ovvio che incentivare l’acquisto dell’auto elettrica significa anche poter disporre di una rete di ricarica valida e facilmente raggiungibile e non solo, la stessa auto elettrica deve offrire standard di sicurezza al pari dell’auto tradizionale, senza dimenticare lo smaltimento delle batterie esauste una volta giunte a fine vita.

    Secondo la Commissione Europea i gruppi propulsori elettrici a emissioni di carbonio estremamente basse e le pile a combustibile alimentate a idrogeno sono le tecnologie più promettenti. “Nel 2010 l’industria automobilistica entra in una fase decisiva per la sua riuscita – ha dichiarato Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione responsabile per l’industria e l’imprenditoria – La nuova strategia europea creerà un quadro favorevole basato su un duplice approccio: migliorare l’efficienza dei motori convenzionali e assicurare ai consumatori europei una mobilità a bassissime emissioni di carbonio.

    Il fatto che la strategia tenga conto di tutti i tipi di veicoli consentirà a questo approccio parallelo di trovare un giusto equilibrio assicurando la competitività futura della nostra industria automobilistica senza compromettere i nostri obiettivi a lungo termine per la riduzione dei gas a effetto serra e altri inquinanti. La strategia intende anche porre in atto standard comuni per le automobili elettriche di modo che esse possano essere ricaricate ovunque nell’UE.”
    Fonte foto: Automobili

    468

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto ElettricheBlocco trafficoMondo autoSicurezza Stradale
    PIÙ POPOLARI