Auto elettriche: accordo Daimler-Bosch per i motori

Daimler e Bosch hanno formato una joint-venture per lo sviluppo, la produzione e la vendita di motori elettrici destinati alle auto a batterie di Mercedes e Smart

da , il

    Il gruppo Daimler e Bosch hanno firmato un accordo strategico per la costituzione di una joint-venture dedicata allo sviluppo di motori elettrici. Mentre si attendono le valutazioni da parte dell’antitrust iniziano a filtrare le prime indiscrezioni su quello che sarà il ruolo della EM-motive (questo il nome scelto per la nuova società): progettazione, assemblaggio e distribuzione di propulsori all’avanguardia per auto elettriche. La sede della EM-motive sarà a Hildesheim; il reparto di progettazione ed ingegneria avrà invece il suo quartier generale a Stoccarda.

    «I motori elettrici e le batterie agli ioni di litio sono componenti chiave per l’elettrificazione dell’auto – ha affermato Herbert Kohler, manager dei programmi di mobilità elettrica ed ecosostenibile di DaimlerPer questo motivo è estremamente importante mantenere questa competenza in Germania. Unendo le forze con Bosch, nostro partner storico, siamo sicuri che raggiungeremo eccellenti risultati».

    La joint-venture tra Bosch e Daimler dovrebbe avere una forza lavora di circa 100 persone. I vertici saranno rappresentati da due dirigenti, uno per ciascuna delle aziende consorziate, con pari poteri decisionali. I motori nati da EM-motive alimenteranno vetture sia Mercedes che Smart di prossima generazione.

    Wolf-Henning Scheider, membro del consiglio d’amministrazione di Bosch, ha aggiunto: «Questa alleanza è un investimento che consolida il futuro dell’industria automotive europea e allarga la nostra offerta di motori elettrici per tutti i nostri clienti».