Auto elettriche: i russi acquistano Think

Auto elettriche: i russi acquistano Think

L'azienda norvegese produttrice di auto elettriche Think City sarebbe stata rilevata dall'imprenditore russo Boris Zingarevich, dopo il fallimento avvenuto il mese scorso

da in Auto Ecologiche, Auto Elettriche, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    think city frontale

    Le auto elettriche sembrano generare un interesse sempre maggiore tra i magnati industriali provenienti dalla Russia. A quanto si apprende uno di questi ricchissimi imprenditori, Boris Zingarevich di San Pietroburgo, avrebbe acquistato la casa costruttrice norvegese Think Global, piccola azienda specializzata nella produzione di city car super compatte come la Think City (o Th!nk City). La società è fallita a fine giugno e la produzione della piccola vettura ad emissioni zero è stata arrestata in conseguenza delle difficoltà economiche dell’azienda di Oslo.

    L’acquisto da parte di Zingarevich dovrebbe dare nuova vita alla Think, anche grazie alla partnership con Ener1, azienda americana produttrice di batterie agli ioni di litio, e con il produttore automobilistico finlandese Valmet Automotive. Ener1 è una delle attività che fanno parte degli investimenti del magnate russo già dal 2002.

    think city interni
    Zingarevich aveva già iniziato a finanziare Think Global durante la fase di riorganizzazione precedente alla bancarotta. «Il marchio Think è un asset molto prezioso – ha affermato l’imprenditore di San Pietroburgo – che merita di continuare a svolgere il suo ruolo primario nel passaggio globale alla mobilità elettrica».

    Una volta completate le operazioni di acquisizione e decise le quote di competenza di Ener1 e Valmet nella nuova Think Global, iniziano a circolare le notizie di una nuova edizione della city car Think City che dovrebbe essere introdotta sul mercato all’inizio del 2012. La vettura dovrebbe essere commercializzata dalla società norvegese Electric Mobility Solutions.

    329

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheAuto ElettricheMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI