Auto elettriche, Seat marchio di riferimento nel 2018?

Seat punta a diventare il marchio leader nelle auto elettriche entro il 2018 e lo fa introducendo nella sua gamma due tecnologie innovative sulla Seat Leon e sulla Seat Altea XL

da , il

    Seat Altea XL Electric Ecomotive laterale

    Seat, casa costruttrice spagnola appartenente al gruppo Volkswagen, punta a diventare il marchio leader nelle auto elettriche entro il 2018. Lo fa attraverso una strategia che prevede l’introduzione di auto a batterie già nei prossimi anni. Per arrivare a questo risultato l’azienda sfrutterà due tecnologie principali: il sistema Twin Drive plug-in hybrid presente sulla Seat Leon, dall’altra il motore 100% elettrico che sarà proposto in cinque esemplari sulla Seat Altea XL. Si tratta di un progetto molto ambizioso dato che il mercato delle auto ibride e delle auto elettriche si annuncia estremamente competitivo.

    «Il ruolo del brand Seat – ha affermato il presidente James Muirè quello di garantire un approccio pragmatico e accessibile alla tecnologia. Non è quello di leader ma di innovatore nel proporre prodotti accessibili equipaggiati con le soluzioni più recenti. Ora stiamo investendo nell’introduzine di un veicolo a emissioni zero e con motore a batteria».

    La tecnologia Twin Drive plug-in hybrid, disponibile sulla Seat Leon, è formata da un motore 1.4 TSi da 115 cv abbinato ad un motore elettrico, per una potenza complessiva di 163 cv. L’autonomia dell’auto in modalità solo elettrica è di 100 Km. Con i due motori insieme può viaggiare fino a 900 Km con consumi medi di 1,7 litri per 100 Km.

    La tecnologia 100% elettrica, che la Seat presenterà sulla Seat Altea XL in soli cinque esemplari da fornire ad un gruppo di utenti selezionati, consiste in un motore elettrico alimentato da una batteria da 27 KWh in grado di generare una potenza di 115 cv. L’autonomia di questo propulsore è di 135 Km ad emissioni zero.