Auto ibride ed elettriche: Mercedes al Company Car Drive 2017 [FOTO]

La Mercedes ha dedicato l'evento a Monza per le flotte aziendali alle auto ibride ed elettriche. Motorizzazioni ibride plug-in anche sui SUV. Smart Electric Drive protagonista

da , il

    Le auto ibride ed elettriche, soprattutto le prime, cominciano ad entrare nelle idee della gente. Durante il recente Company Car Drive 2017 a Monza, nell’autodromo, Mercedes-Benz ha fatto il punto sulla propria strategia che punta all’elettrificazione. In questa occasione con un occhio particolare alle utenze professionali, poiché l’evento brianzolo è rivolto al mondo delle flotte aziendali. Da diversi mesi ormai la casa tedesca ha reso noto il proprio programma a medio e lungo termine in materia, riunito sotto la sigla CASE; Connected, Autonomous, Shared & Services, Electric. Una visione che ha coinvolto più o meno tutti i principali costruttori mondiali. Per quanto riguarda l’ibrido, Mercedes sta attivamente affiancando alle motorizzazioni tradizionali versioni mild hybrid su auto ibride diesel, poi auto ibride plug-in, qui auto ibride a benzina. I dirigenti di grandi aziende e compagnie di noleggio stanno seguendo con particolare attenzione questo trend. Infatti la necessità per le aziende di entrare nei centri urbani, sempre più ostili verso le alimentazioni tradizionali, si traduce spesso nella possibilità tout court di svolgere il proprio business. Quindi, da questo punto di vista, l’auto ibrida o elettrica conviene: perché l’alternativa sarà, sempre più spesso, l’impossibilità o la difficoltà di muoversi, quindi grandi perdite di tempo. Nelle aziende, il tempo è denaro.

    LE AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE MERCEDES E SMART E IL CAMION FUSO CANTER E-CELL

    Diamo un’occhiata alle auto ibride ed elettriche di Mercedes-Benz. Dopo le grandi berline e station wagon di rappresentanza, Classe C, Classe S e Classe E, ora stanno arrivando sul mercato i primi SUV ibridi plug-in, come GLC, GLC Coupé e GLE. Per quanto riguarda le auto elettriche, è in piena attività l’ultima generazione della Smart Electric Drive; il marchio della piccola city car è l’unico ad offrire la motorizzazione elettrica sull’intera gamma, quindi due e quattro porte, tetto chiuso o cabrio. E c’è sempre la monovolume Classe B.

    Nel complesso, attualmente Mercedes-Benz ha in listino 11 modelli ibridi e 4 elettrici. Ma entro il 2022, sotto il nuovo marchio EQ, entreranno sul mercato 10 ulteriori modelli elettrici. Soprattutto, la casa di Stoccarda annuncia autonomia fino a 500 Km. Un investimento importante, la metà dei 7,5 miliardi di euro che Daimler investe ogni anno in ricerca e sviluppo; dal quale Mercedes si attende un ritorno altrettanto consistente: si stima che per il 2025 circa il 25% delle vendite globali del gruppo sia composto da vetture elettriche. E non si parla solo di automobili; anche il settore dei veicoli commerciali dovrà abbracciare questa tecnologia. Daimler ha completato recentemente l’acquisizione del marchio Fuso, sviluppato originariamente da Mitsubishi. Sotto questo brand c’è la produzione del Fuso Canter E-Cell, un camion dalla portata utile (cioè il carico trasportabile) di 6 tonnellate: completamente elettrico. Un elemento che farà la differenza in modo decisivo nella distribuzione di merci nei centri urbani dei prossimi anni.

    Durante il Company Car Drive 2017 abbiamo brevemente effettuato dei rapidi test drive nelle strade intorno all’autodromo su alcuni dei modelli ibridi ed elettrici più recenti di Mercedes-Benz. La Smart Electric Drive conferma le sue doti naturali per la città, aggiungendo il tipico scatto consentito dalla coppia del motore elettrico, che qui è associato ad un peso molto contenuto. Molto interessante anche il SUV Mercedes GLC 350 e, un modello ibrido plug-in, al pari del fratello maggiore Mercedes GLE 500 e. Non è una cosa facile l’elettrificazione, anche parziale, di veicoli dotati di grande massa. Mercedes però è riuscita con questo modello a non rinunciare a nulla rispetto alla motorizzazione tradizionale, aggiungendo gli importanti benefici della trazione elettrica durante la marcia a bassa velocità nei centri urbani.