Auto ibride, un pericolo subdolo si insidia in esse

Auto ibride, un pericolo subdolo si insidia in esse
da in Auto Ibride, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    attraversamento pedonale

    Fatta la scoperta, trovata la malefatta, verrebbe da dire e, nel caso delle auto ibride, visto che di quelle parliamo, quale recondito retroscena potrebbero mai avere tali vetture, se solo pensiamo al bassissimo potere inquinante di cui sono capaci ed ai ridotti consumi di cui sono dotate? Eppure, nulla è perfetto e anche queste rivoluzionarie vetture hanno un difetto.

    Sono troppo silenziose!

    Cosicché, quello che doveva essere un ulteriore pregio si tramuta in un difetto, quasi, insormontabile. E si, almeno a leggere la stampa americana che riferisce di vere e proprie preoccupazioni fra gli abitanti dei centri ove, più che altrove, sono diffuse queste vetture, per via dei numerosissimi incidenti che si stanno verificando soprattutto fra pedoni, per lo più anziani, che non s’accorgono del sopraggiungere dei mezzi, finendone travolti.

    Addirittura, un tale che armeggiava accanto alla propria auto, in un parcheggio americano, riferisce che mentre era chinato per osservare qualcosa da sotto la vettura, si è visto venire addosso, all’ultimo momento, tale da restarne travolto, per fortuna senza serie conseguenze, una vettura ibrida che indietreggiava verso di lui. Il conducente dell’auto investitrice, infatti, non aveva scorto l’uomo chinato e l’investito non aveva, per nulla, sentito la vettura soppraggiungere, riferendo solo, alla Polizia, il modello dell’auto, che, per la cronaca ,era una Toyota Prius, nuova di fabbrica, perché, come ha dichiarato lo sfortunato pedone, ricordava la lucentezza dell’auto tanto bene, quando gli fu addosso, da restargli impressa nella memoria.

    A questo punto, vista la diffusione di queste vetture nel mondo, soprattutto negli Stati Uniti, dove quest’anno ne sono state immatricolate quasi 300.000, con un trend favorevole pari al 30% rispetto allo scorso anno, si impone una soluzione a questo grave problema, se solo si pensa che le ibride, a bassi regimi, sfruttando solo la spinta del motore elettrico, emettono una rumorosità pari a meno di 3 decibel, quasi un bisbiglio.

    Le Case automobilistiche corrono ai ripari, montando cam ovunque attorno all’auto per eliminare i punti morti di visibilità ed evitare che il conducente non si avveda di ostacoli durante il cammino. Ma la soluzione pare non basti.

    Qualcuno, pensa di adottare un sistema come quello già sperimentato, purtroppo con eccessivo successo, dai furgoni ambulanti di gelati, ma forse questa soluzione sarebbe eccessiva. C’è chi sostiene che tali auto, dovrebbero funzionare contestualmente al sistema autoradio in modo da poterne avvertire la presenza.

    Insomma, le soluzioni si sprecano, eppure, ce n’è una più verosimile di tutte.

    Basterebbe dotare l’auto di apposito radar e cellule fotoelettriche anteriormente e posteriormente alla vettura, in grado di arrestarne la marcia nel caso di rischio di collisione con ostacoli di qualsivoglia natura.

    Una soluzione costosa? Pensate quanto “costa” di più mettere sotto un pedone con l’automobile!

    485

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto IbrideMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI