Motor Show Bologna 2016

Auto nuove con cambio automatico 2016: modelli, prezzi e consumi [FOTO]

Auto nuove con cambio automatico 2016: modelli, prezzi e consumi [FOTO]
da in Anteprima auto, Anticipazioni Auto, Auto 2016, Auto nuove
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 03/02/2016 10:55

    Tradizionalmente le vetture dotate di cambio automatico vengono associate agli Stati Uniti. Il “pigia e vai” è una caratteristica immancabile della mobilità d’oltreoceano. Una soluzione pratica che da sempre facilita la guida di milioni drivers americani. Qui in Italia, invece, la trasmissione automatica ha dovuto fare i conti con i puristi: per loro il cambio manuale è un elemento imprescindibile per “sentire” l’auto e per assaporare al meglio il piacere della guida. Puristi a parte, però, non manca una folta cerchia di automobilisti che negli anni ha iniziato ad apprezzare la guida rilassata concessa dal non dover preoccuparsi di cambiare le marce. Tale trend non è sfuggito ai colossi del settore, che hanno gradualmente convertito parte della filiera al cambio automatico, a convertitore di coppia, doppia frizione o robotizzato che sia. Andiamo a vedere quali sono le migliori che si incrociano sulle nostre strade.

    Alfa Romeo Giulia

    L’Alfa Romeo Giulia non solo è una delle auto più attese del 2016, ma per giunta è anche una delle nuove auto con cambio automatico in arrivo sul mercato. La presentazione ufficiale è fissata per il Salone di Ginevra 2016, in marzo, dove verra svelata tutta la gamma. Fino ad oggi conosciamo solo la versione sportiva Quadrifoglio, disponibile sia con cambio manuale che automatico. Le versioni normali avranno potenze comprese tra i 135 ed i 330 cavalli, con alimentazione benzina o diesel, e in opzione su molte di esse ci sarà sia il cambio automatico che la trazione integrale. Insomma, un’ottima auto per chi fa tanti chilometri per lavoro o per esigenze varie.

    Alfa Romeo Giulietta e Mito

    L’Alfa Romeo ha in mente grandi cose per il 2016. Ovviamente tutti i riflettori sono puntati sulla nuova Giulia, come è giusto che sia, il modello che segna la rinascita del modello e il ritorno alla tradizione con la trazione posteriore. Tuttavia non bisogna anche dimenticarci dei restyling di Alfa Romeo Mito e Alfa Romeo Giulietta, entrambe attese per il prossimo Salone di Ginevra 2016, dove si presenteranno con novità minori a livello di estetica ed interni. Entrambe avranno una gamma aggiornata ed alcune versioni con cambio automatico a doppia frizione TCT con sei marce. Al momento non sappiamo ancora con precisione quali saranno le versioni equipaggiate di questa trasmissione.

    Audi A4

    É uno dei modelli più cruciali per casa Audi. La nuova Audi A4 vuole dettare i nuovi standard nel suo segmento, proponendosi con un look non tanto rivoluzionario, dato che assomiglia parecchio alla precedente generazione. Tuttavia basta salire all’interno per accorgersi che l’A4 è tutta nuova. La gamma è molto articolata, con tante possibilità di combinazione tra motorizzazione e trasmissione. Innanzitutto si può scegliere tra carrozzeria berlina a tre volumi o station wagon, dopo di che possiamo scegliere se la vogliamo benzina o diesel. I motori hanno potenze che vanno da un minimo di 150, fino ad un massimo di 272 cavalli, con l’opzione del cambio automatico su ogni unità. I prezzi partono da un minimo di 33.800 euro, mentre i consumi sono ovviamente rapportati sulla base delle motorizzazione scelta: ad esempio per la A4 berlina 2.0 TDI 150 cavalli S Tronic la casa dichiara un consumo medio di 4 litri per 100 km.

    Ford Kuga e Ford Edge

    Nel 2016 si rinnova la gamma delle sport utility di casa Ford. Prima di tutto sarà la volta del restyling della Ford Kuga, una delle rivali principali della Toyota RAV4, successivamente ci sarà il debutto della Ford Edge, un SUV di grosse dimensioni pensato per far concorrenza nella fascia alta di gamma, quella in cui possiamo trovare la VW Touareg ad esempio. Attualmente la Kuga è disponibile con il cambio automatico sulle versioni più performanti a gasolio e possiamo facilmente immaginare che questo accadrà anche sulla versione aggiornata. Lo stesso discorso è valido anche per la sorella maggiore. I prezzi della Kuga partiranno da circa 24.000 euro, mentre per la Edge si parla di quasi 35/40.000 euro.

    Infiniti Q30

    Con la Q30, l’Infiniti entra per la prima volta nel segmento delle berline compatte di segmento C. La new-entry è stata realizzata in collaborazione con la Mercedes (stesso pianale della Classe A) e strizza l’occhio al mondo dei crossover. La gamma motori ricalca quella della cuginetta tedesca, con unità con potenze comprese tra i 109 ed i 211 cavalli. Il cambio automatico DCT può essere scelto in abbinamento alle versioni 1.5 diesel da 109 cavalli, 2.1 diesel da 170 cavalli e sulle benzina 1.6 e 2.0, rispettivamente con 156 e 211 cavalli. I consumi vanno di pari passo con la motorizzazione scelta, ad esempio sulla turbodiesel da 170 cavalli DCT la casa dichiara un consumo medio di 4,2 litri per 100 km. I prezzi partono da 24.990 euro.

    Kia Sportage

    Un cambiamento importante per la Kia Sportage, che vuole riconfermarsi uno dei punti di riferimento tra i SUV di fascia media. Lo stile evolve e si fa ancora più dinamico ed aggressivo rispetto ad oggi, ed anche dentro il cambiamento è interessante (migliora anche in termini di finiture e qualità percepita). I motori sono un’evoluzione di quelli che sono presenti sul modello precedente e le potenze spazieranno da un minimo di 120 fino ad un massimo di 190 cavalli. Si può scegliere in abbinamento con alcune versioni il cambio automatico, così come si può optare per la trazione anteriore o per quella integrale.

    Lexus RX

    L’imponente ed aggressiva Lexus RX si rinnova. Lo stile è in perfetto stile Lexus, con forme dinamiche e linee ben definite e forme spezzate. Gli interni evolvono e migliorano qualità e finiture, mentre resta il suo punto di forza principale, ossia la propulsione ibrida. Il cambio è automatico su tutte le versioni, mentre la potenza massima erogata è di 313 cavalli, a fronte di un consumo medio dichiarato di 5,5 litri per 100 km. I prezzi partono da 69.000 euro.

    Mercedes Classe E

    Si rinnova completamente la Mercedes Classe E. Lo stile, come era lecito aspettarsi, rende omaggio alle sorelle Mercedes Classe C e Mercedes Classe. Gli interni, poi, sembrano quelli della Classe S in miniatura, con tanto lusso e contenuti di alto livello. In questo segmento il cambio automatico non è optional, ma è davvero immancabile. I motori avranno potenze comprese tra i 184 ed i 333 cavalli, mentre parlando di prezzi si ipotizza un listino a partire da circa 45.000 euro.

    Opel Astra

    L’Opel Astra è una delle reginette del segmento C. Si è completamente rinnovata per tornare a competere ancora più agguerrita contro l’acerrima rivale Volkswagen Golf. Esteticamente è piacevole ed elegante, mentre all’interno i progettisti hanno voluto darle un’impronta quasi premium. Disponibile sia berlina che station wagon, si può avere con cambio automatico in abbinamento al motore 1.6 turbo benzina da 150 cavalli e 1.6 turbodiesel da 136 cavalli. I prezzi partono da 17.600 euro, mentre i consumi vanno da un minimo di 4,5 litri per 100 km della 1.6 CDTi diesel da 136 cavalli automatica.

    Renault Talisman

    La sostituta della Renault Laguna da un taglio netto con il passato. E si comincia prima di tutto dal nome: Renault Talisman, dotata di tanti contenuti per renderla un’alternativa interessante per i clienti tipici del segmento della Volkswagen Passat. La gamma ruota molto attorno al cambio automatico, tanto che le versioni benzina (1.6 da 150 o 200 cavalli) sono solo disponibili con questa trasmissione, mentre tra i diesel si possono avere sia il 1.6 dCi da 130 che il 1.6 dCi da 160 cavalli con il cambio automatico EDC. Parlando di consumi, la casa dichiara, ad esempio, un consumo medio di 4,5 litri per 100 km per la Talisman berlina 1.6 dCi da 160 cavalli con cambio EDC. I prezzi, invece, partono da 36.300 euro.

    Toyota RAV4 Hybrid e Toyota Prius

    Come da tradizione, la casa delle Ellissi punta sull’ibrido. Le novità principali del 2016 per la casa giapponese sono proprio loro, la Toyota RAV4 Hybrid e la Toyota Prius, entrambe disponibili solo con cambio automatico. La prima è dotata di una potenza complessiva di 197 cavalli (consumo medio dichiarato di 5 litri per 100 km), mentre la seconda è mossa da 136 cavalli. Ancora da definire i prezzi della Prius, mentre per la RAV4 Hybrid si parte da 32.550 euro.

    Volkswagen Tiguan

    Il segmento dei SUV di medie dimensioni, come avrete notato, è molto attivo. Un’altra nuova proposta per il 2016 è la VW Tiguan, che eredita il nuovo pianale MQB modulare dalla Golf, che le consente di perdere kg e guadagnare in termini di proporzioni estetiche. La scelta di motori è molto ampia e si va da un minimo di 110 cavalli fino ad un massimo di 240, con la possibilità di avere il cambio automatico DSG a doppia frizione su tantissime versioni. Restiamo in attesa di maggiori dettagli tecnici e del listino ufficiale.

    Volvo S90

    La nuova Volvo S90 è la berlina di segmento E della casa svedese, che vuole rivaleggiare con le varie Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E. Lo stile richiama quello della sport utility Volvo XC90, sia fuori che dentro. Trattandosi di un’auto nata per viaggiare, il cambio automatico è un must: lo troviamo su ogni versione. I motori, benzina o diesel, vanno da un minimo di 190 fino ad un massimo di 321 cavalli.

    1568

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI