Auto per neopatentati 2017: limitazioni e regole da rispettare

Le limitazioni neopatentati rispondono a complicate norme. Potenza, kw, velocità, alcolici, durata limitazioni, multe, punti patente e anche una lista auto per neopatentati 2017

da , il

    Analizzando la questione auto per neopatentati 2017, non ci sono state variazioni normative recenti. Riepiloghiamo quindi le limitazioni per neopatentati stabilite dall’articolo 117 del Codice della strada, introdotto nella sua forma attuale nel 2011. La durata delle limitazioni neopatentati dipende a sua volta da limitazioni sulla potenza per neopatentati e limitazioni sulla guida per neopatentati, che fra poco illustreremo. Ricordiamo infine che l’Italia è l’unica nazione europea con limitazioni su auto per neopatentati.

    A CHI SI APPLICANO LE LIMITAZIONI NEOPATENTATI

    I neopatentati non sono solo i diciottenni ma tutte le persone che hanno conseguito in Italia per i primi tre anni le patenti A2, A, B1 oppure B. Sono quindi considerati neopatentati anche coloro che hanno convertito una patente militare o una straniera; anche chi ha conseguito una nuova patente dopo che la precedente gli è stata revocata, a meno che la revoca non sia stata inflitta come sanzione accessoria di un’altra violazione. Le limitazioni neopatentati sono automatiche, scattano nel momento in cui viene rilasciata la patente. Non è invece necessario esporre il contrassegno principianti.

    LIMITAZIONI POTENZA NEOPATENTATI, LIMITAZIONI KW E TARA

    L’elemento più importante sulle auto per neopatentati è quello che vincola la scelta della vettura da acquistare. A questo link trovate una lista auto per neopatentati. Il Codice della strada dice che non è consentita per il primo anno dal rilascio della patente la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t, cioè kilowatt per tonnellata. Nel caso di veicoli di categoria M1, si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70 kW.

    Sono le cosiddette limitazioni neopatentati sui kW. La potenza specifica è indicata in kilowatt per tonnellata. Non esistono invece per i neopatentati limitazioni di cilindrata. Si deve quindi effettuare la divisione potenza/tara. Se l’auto è nuova e non è stata ancora immatricolata, si dovrà cercare sul sito web del costruttore l’indicazione “guidabile da neopatentati”, o qualcosa di simile. Di solito questa dicitura è riportata sul listino prezzi del modello.

    Se invece l’auto è già stata immatricolata, basterà andare nell’apposita sezione del portale dell’automobilista, www.ilportaledellautomobilista.it, e inserire il numero di targa. Se la targa non viene riconosciuta o vogliamo fare il calcolo da soli, se l’auto è stata immatricolata dopo il 4 ottobre 2007, la carta di circolazione indicherà espressamente il rapporto potenza/tara.

    Nelle auto più vecchie invece questo dato manca. Se nel portale dell’automobilista non si trova quel veicolo, si deve cercare sul libretto il dato della massa a vuoto. Allora si calcolerà: tara = massa a vuoto + 80. Il valore è in Kg, per avere le tonnellate si divide per 1000. Se invece esiste solo il dato della massa complessiva a pieno carico, si dovrà sottrarre a tale valore quello della portata. Altrimenti è impossibile fare il calcolo.

    La potenza che ci serve va espressa in kilowatt, kW. Se esiste solo il dato dei CV, cavalli vapore (non servono invece i cavalli fiscali), si dovrà fare questa conversione: kW = CV x 0,736. Quindi, se dalla divisione potenza/tara si otterrà un valore uguale o inferiore a 55, l’auto sarà guidabile dai neopatentati. A condizione però che la potenza massima non sia in ogni caso superiore a 70 kW (per le auto destinate a trasporto persone).

    Le limitazioni neopatentati su potenza e tara non si applicano ai veicoli adibiti al servizio di persone invalide, munite di apposito contrassegno di autorizzazione, purché la persona invalida sia presente sul veicolo.

    DURATA LIMITAZIONI NEOPATENTATI, VELOCITA’ E ALCOOL

    La durata delle limitazioni per i neopatentati è di tre anni dal rilascio della patente per quanto riguarda velocità e uso di bevande alcoliche. Non si possono superare 100 Km/h in autostrada e 90 Km/h nelle strade extraurbane principali. Per quanto riguarda l’alcool, l’unico tasso alcolico ammesso è zero: per i neopatentati è vietato guidare dopo aver bevuto alcolici, in qualsiasi quantità.

    LIMITAZIONI NEOPATENTATI, MULTE E PUNTI SULLA PATENTE

    Per i primi tre anni dal rilascio della patente, le limitazioni neopatentati prevedono il raddoppio della decurtazione dei punti sulla patente per le violazioni che la prevedono. Inoltre il neopatentato che guida un’auto che supera le limitazioni neopatentati su potenza e tara oppure supera i limiti di velocità per neopatentati, è soggetto a multe da 160 a 641 euro. A ciò si aggiunge la sospensione della patente da 2 ad 8 mesi. Chi beve viene multato di 155 euro e 5 punti se il tasso alcolemico non supera 0,5 g/l. Oltre, la sanzione normale viene aumentata da un terzo alla metà.