Auto più comode e silenziose, la classifica [FOTO]

Che siate lavoratore o instancabili viaggiatori, il comfort di bordo è fondamentale. Ecco per voi una classifica della auto più silenziose e comode.

da , il

    Vogliamo parlarvi delle auto più silenziose e comode presenti sul mercato, perchè c’è chi macina decine di migliaia di chilometri l’anno sulla propria auto, che sia per viaggio o per lavoro, per raggiungere la propria amata, la propria famiglia od un cliente importante. Per tutti questi un aspetto è fondamentale: il comfort di bordo. Non tutti gli automobilisti sono accorti alla silenziosità ed alla comodità quando si apprestano ad acquistare un’auto nuova, ma è un fattore fondamentale quando si passa gran parte della giornata a bordo. Un semplice fruscio aerodinamico potrebbe diventare snervante se ripetuto per lungo tempo, ad esempio su un tragitto autostradale. Il risultato è quello di arrivare stressati alla meta, nervosi, soprattutto se si viaggia da soli. Allora vediamo insieme con quali auto questo problema potrebbe diventare un lontano ricordo.

    SCOPRI QUALI SONO LE AUTO PIU’ DIFETTOSE DI SEMPRE!

    Sul profilo della silenziosità è importante l’insonorizzazione dell’abitacolo, che non deve “offrire il fianco” ai rumori esterni ma nemmeno a quelli prodotti dal propulsore. Sotto questo punto di vista le berline sono senza ombra di dubbio migliori rispetto, ad esempio, alle hatchback od alle citycar: merito dello spazio in più offerto dalle dimensioni più generose, grazie al quale i tecnici possono inserire strati fonoassorbenti più spessi e creare paratie vuote per spezzare onde sonore e vibrazioni. Anche il cofano più lungo permette di avere il motore meglio isolato dall’abitacolo, a tutto vantaggio del comfort acustico. C’è comunque un limite quando si parla di assorbimento sonoro per le auto che sfruttano un motore termico, perchè questo genererà sempre vibrazioni impossibili, anche se in minima parte e con tutte le accortenze possibili, da bloccare: in alternativa i motori elettrici offrono una silenziosità impossibile da raggiungere da qualsiasi diesel/benzina/GPL/Metano. Auto come la BMW i3, la Renault ZOE, la Nissan Leaf e la Chevrolet Volt sono alcuni degli esempi più conosciuti.

    Ricordatevi poi una cosa importante: le auto sportive raramente assorbono la tonalità di scarico ma anzi la esaltano, a volte addirittura con una sinterizzazione audio diffusa attraverso le casse dell’impianto stereo. Se decidete di prendere una sportiva, quindi, pensate anche a questo.

    Diverso è il discorso tecnico sul comfort di bordo relativo all’assorbimento delle asperità, ma il principio è lo stesso: più è alto e meglio si riescono ad affrontare lunghe percorrenze. Anche qui vale la regola secondo la quale un’auto dalla spiccata vocazione pistaiola vi lascerà insoddisfatti se date prerogativa a questo fattore ma, nel bene e nel male, il mercato offre una grande varietà di auto adatte allo scopo: berline di lusso, ammiraglie, SUV e Crossover sono generalmente le auto che più soddisfano le aspettative di chi cerca di non “ballare” troppo durante la marcia. Attualmente il mercato offre una grande varietà di modelli, con forbici di prezzo ampie e quasi per tutte le tasche (ovviamente più le vostre pretese sono alte e più dovete essere pronti a mettere mano al portafogli). A partire da modelli come Nissan Qashqai fino a salire di lusso e prestigio ed arrivare a Mercedes Classe G o ML, cosi come Jaguar XF in versione berlina o shooting brake (Sportbrake), oppure Audi A7, A8, Q5, Q7. Se il vostro portafogli può coprire dei costi importanti potete pensare di orientare la vostra scelta su auto come Porsche Cayenne o sul più piccolo Macan, sulle Maserati Ghibli e Quattroporte o la concorrente Porsche Panamera, sulle extralusso a marchio Rolls Royce e Bentley. Insomma, come detto la scelta è ampia e potenzialmente il mercato offre la valida alternativa alle pretese, economiche e non solo, di ogni singolo cliente. Andate e trovate la vostra auto…..